Array ( [0] => 10 )

Primo piano

  • I traffici container nel Mediterraneo si avvicinano all’Italia

    I traffici container nel Mediterraneo si avvicinano all’Italia

    L’edizione 2020 del rapporto Italian Maritime Economy realizzato da Srm mostra come il baricentro delle rotte dei container sta lentamente spostandosi verso le nostre coste, favorendo i porti della Penisola. Che però sono frenati dai collegamenti verso l’entroterra.

Podcast K44

Normativa

Cronaca

    Coronavirus potrà ridurre container in Italia del 20%

    L’epidemia del coronavirus Covid-19 sta cominciando a colpire in modo rilevante anche la logistica europea. Dopo il trasporto aereo delle merci, che ha già subito il crollo della stiva belly e una forte riduzione di quella cargo da e per la Cina, il coronavirus sta toccando anche quello dei container, a causa della sospensione di rotte e toccate attuata dalle principali compagnie marittime. Il 12 febbraio il Freight Leaders Council ha diffuso una stima sulle conseguenze per i porti italiani, che cominceranno ad apparire già alla fine di febbraio se la situazione in Cina non migliorerà. I porti ritenuto strategici, primo tra tutti quello di Genova, potrebbero subire una riduzione dei traffici container fino al venti percento, con effetto domino sull’intera filiera del trasporto e della logistica. Non solo: la mancanza di approvvigionamenti di componenti e semilavorati cinesi potrà ridurre la produzione degli stabilimenti italiani.

    “Stiamo monitorando costantemente la situazione, che per il momento rimane sostanzialmente invariata grazie al flusso delle scorte che riforniscono i mercati”, spiega Massimo Marciani, presidente del Freight Leaders Council. “Tuttavia i disagi per le nostre aziende impegnate a vario titolo nella supply chain sulla direttrice Cina-Italia sono già iniziati. Se l’emergenza coronavirus non cesserà al più presto, permettendo alla Cina di riattivare la produzione industriale almeno entro il mese di febbraio, la logistica italiana rischia di pagare un conto molto salato”. Il Freight Leaders Council ricorda che dalla Cina arrivano in Italia, soprattutto in container marittimi, prodotti tessili e abbagliamento, computer e elettronica, macchinari e manufatti in plastica e metallo, mentre dalla penisola escono prodotti della chimica, farmaceutica, veicoli, mobili e abbigliamento. Tradotto in cifre, ciò significa 1,1 milioni di teu in entrata e 800mila in uscita, sul totale annuo di 10,8 milioni di teu.

    Il trasporto dei container sta subendo un altro effetto negativo del Covid-19: l’accumulo dei container nei porti cinesi, causato sempre dalla riduzione delle partenze e degli arrivi delle navi e dalla carenza di veicoli per inoltrarli nell’entroterra. Il problema è già stato sottolineato dagli spedizionieri, che hanno dichiarato di non voler pagare questo parcheggio forzato, ma ora sta assumendo anche una dimensione operativa. La compagnia marittima Apl ha comunicato ai clienti che in alcuni importanti porti cinesi non c’è più disponibilità di prese elettriche per container refrigerati, quindi i carichi dovranno essere reindirizzati al costo di mille dollari per contenitore. Questo provvedimento riguarda per ora i porti di Shanghai, Ningbo e Xingang. Lo stesso ha annunciato Maersk, limitando il sovrapprezzo a Shanghai e Xingang.

    © TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
    Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@trasportoeuropa.it


      Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

      bottone newsletter piccolo Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

     

     

    CONTENUTI SPONSORIZZATI

    Accordo quadro tra Astre e Scania per l’acquisto di camion
    Astre ringrazia l’autotrasporto con un video
    Progetto ADRIPASS per avvicinare le regioni europee
    Con Astre Plus i lotti di pallet corrono nell’ultimo miglio
    Menu completo d’intralogistica per gli associati Astre
    LCT collabora con la Protezione Civile contro la Covid-19
    previous arrow
    next arrow
    Slider

     

Videocast K44

Autotrasporto

  • K44 podcast: la riforma dell’autotrasporto UE inquina?

    K44 podcast: la riforma dell’autotrasporto UE inquina?

    La Commissione Europea ha diffuso uno studio che mostra come l’obbligo di rientro in sede dei camion che svolgono autotrasporto internazionale dopo otto settimane, previsto dal Primo Pacchetto Mobilità, può aumentare l’impatto ambientale del trasporto. Vero problema o manovra politica per modifiche? Ne parla Paolo Cesaro in questo podcast di …

Mare

  • I porti di Anversa e Zeebrugge uniti rincorrono Rotterdam

    I porti di Anversa e Zeebrugge uniti rincorrono Rotterdam

    I due principali porti container del Belgio, Anversa e Zeebrugge, si fondono per offrire un'unica entità al trasporto globale di container. Nel 2020 hanno movimentato 13,8 milioni di teu, più del traffico dell’intera portualità italiana e vicino a quello di Rotterdam.

TECNICA

K44 videocast: quale sarà il motore del 2040

TECNICA

GM sviluppa un sistema elettrico completo per logistica urbana

TECNICA

Schiphol sperimenta trattore per bagagli autonomo

TECNICA

La Cina progredisce nel camion autonomo

TECNICA

Semirimorchi aerodinamici di Schmitz Cargobull
previous arrow
next arrow
Slider

LOGISTICA

I Trasporti escono dal ministero dei Trasporti

LOGISTICA

Due viceministri e un sottosegretario ai Trasporti

LOGISTICA

Allarme per l’approvvigionamento dei pallet in legno

LOGISTICA

Supermulta da 773 milioni e denunce a quattro società per i rider

LOGISTICA

Fercam apre da remoto una filiale in Svezia
previous arrow
next arrow
Slider

BREXIT

La Brexit frena anche Amazon in Gran Bretagna

BREXIT

DB Schenker riprende le spedizioni per Gran Bretagna

BREXIT

DHL Express sospende alcune spedizioni verso la Gran Bretagna

BREXIT

Palletways sospende spedizioni per Gran Bretagna

BREXIT

DPD riattiva le spedizioni con la Gran Bretagna
previous arrow
next arrow
Slider

CAMIONSFERA

Altera cronotachigrafo, multa di 5500 euro

CAMIONSFERA

Denunciato camionista in Sicilia per manomissione cronotachigrafo

CAMIONSFERA

Cambio al volante di Scania dal primo maggio

CAMIONSFERA

Pontremolese in concessione per completarla

CAMIONSFERA

Arresti a Napoli contro rapinatori dell’autotrasporto

CAMIONSFERA

Guida 21 ore in un giorno e senza AdBlue, multa per autista e azienda

CAMIONSFERA

Arriva un nuovo operatore per il telepedaggio in Italia

CAMIONSFERA

Indagine per omicidio stradale sul tamponamento dell’A32

CAMIONSFERA

Autotrasporto protesta contro due autovelox sulla Fi-Pi-Li

CAMIONSFERA

Sciopero degli autisti della logistica Amazon di Padova

CAMIONSFERA

Tampone in Germania, lunghe code al Brennero

CAMIONSFERA

Il 2021 inizia in positivo per i veicoli industriali

CAMIONSFERA

Ferrovia trans-afghana tra l’Asia centrale e il Mar Arabico

CAMIONSFERA

Pagamento telematico del pedaggio in Marocco con DKV

CAMIONSFERA

Ispettorato Lavoro concede lavoro a chiamata per i camionisti
previous arrow
next arrow
Slider