Array ( [0] => 13 )

Primo piano

  • Il 2019 è peggior anno del cargo aereo del decennio

    Il 2019 è peggior anno del cargo aereo del decennio

    Le rilevazioni della Iata sul trasporto aereo delle merci del 2019 mostrano che è stato il peggiore anno dal 2009, quando scoppiò la crisi macroeconomica da cui il settore è emerso lentamente. Un’eventuale ripresa quest’anno potrebbe essere ostacolata dall’epidemia di coronavirus.

Podcast K44

Normativa

Parte trattativa per Ccnl Logistica e Trasporto


Dopo il lungo e difficile percorso concluso con la firma del 3 dicembre 2017, le parti tornano a incontrarsi per il rinnovo del contratto nazionale della Logistica, Trasporto Merci e Spedizione. Dalle prime dichiarazioni dei sindacati, questa volta la strada dovrebbe essere più agevole, anche se il condizionale è obbligatorio a causa delle numerose sigle che siedono sul versante datoriale. Dopo la prima riunione del 3 ottobre, il segretario generale di Uiltrasporti, Claudio Tarlazzi, ha dichiarato che "le premesse ci appaiono positive grazie all'assetto finalmente unitario delle associazioni datoriali, dopo anni di divisioni interne che avevano reso difficili i rinnovi precedenti, e alla condivisione di un approccio metodologico improntato sull'impegno di dare sistematicità agli incontri, affinché il negoziato affronti in modo puntuale e proficuo, le varie specificità che caratterizzano le filiere integrate della logistica". Tra i nuovi aspetti su cui porre attenzione, il segretario di Uiltrasporti cita l'automazione e il commercio elettronico, senza però dimenticare il "contesto competitivo dove prevalgono assenza di regole, fenomeni di concorrenza distorta, evasione ed elusione del nostro ordinamento".
L'incontro di ieri è stato commentato anche dal segretario generale della Fit Cisl, Salvatore Pellecchia: "Lavoriamo insieme agli altri con l'obiettivo di rendere il Ccnl più moderno, al passo con i tempi per cogliere le sfide dell'innovazione e della digitalizzazione, ma anche per continuare la lotta contro il dumping sociale operato dalle letterbox companies, le aziende con residenze fiscali fittizie nell'Europa orientale, che sfruttano gli autotrasportatori esteri meno pagati rispetto ai colleghi italiani. Ovviamente abbiamo anche un occhio di riguardo al tema importante degli appalti, anch'esso colpito da episodi gravi e ripetuti di sfruttamento delle lavoratrici e dei lavoratori, e a quello dei rider. Senza dimenticare le nuove professioni che si stanno delineando e si delineeranno nei prossimi anni nel settore ".

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@trasportoeuropa.it

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

Sponsorizzato

Videocast K44

Autotrasporto

Logistica

Mare