Array ( [0] => 13 )

Primo piano

Podcast K44

Normativa

Gls investe 30 milioni nell’automazione in Italia


Gls investirà in Italia trenta milioni in due anni, dopo gli undici milioni spesi nel 2018, con l'obiettivo di "potenziare la già capillare presenza delle strutture sul territorio e incrementare i livelli di automazione e digitalizzazione del Gruppo", soprattutto per affrontare le richieste provenienti dal commercio elettronico. Klaus Schädle, Group area managing director di Gls spiega che "Il 2018 è stato in Italia l'anno del definitivo boom dell'e-commerce. Grazie ai continui investimenti, siamo sempre più presenti sul territorio, abbiamo accorciato le distanze con i clienti finali e siamo pronti a gestire nel miglior modo possibile i flussi di merci che crescono anno dopo anno, assicurando un servizio di alta qualità. La crescita degli investimenti è parallela allo sviluppo della nostra organizzazione: per continuare a restare al passo abbiamo inserito nuove figure dirigenziali e Francesco Pellerano è stato nominato General manager di Gls Italy, dopo aver ricoperto il ruolo di Cfo".
Maggiori informazioni sull'investimento giungono da Simone Vicentini, General manager di Gls Enterprise: "Negli anni passati abbiamo intrapreso un percorso virtuoso che si fonda sulla volontà di investire per progredire e mirare ad una crescita continua in termini di volumi ed efficienza. Dobbiamo far fronte ad uno sviluppo del business in rinnovate condizioni di mercato e per questo motivo, dopo aver aperto o ampliato otto strutture nel 2018, investiremo circa tre milioni di euro anche nel 2019 per il trasferimento in nuovi edifici più grandi, per l'ampliamento di alcuni magazzini e per l'aggiornamento dell'automazione, con l'obiettivo di aumentare la capacità produttiva dei nostri siti, garantendo il consueto servizio di alta qualità ai nostri clienti e ponendo particolare attenzione al benessere ed alla sicurezza per le persone che vi operano. In questo sviluppo non trascuriamo l'introduzione di soluzioni tecnologiche a basso impatto ambientale e ci predisponiamo anche alla gestione di flotte di veicoli elettrici per la distribuzione dell'ultimo miglio".

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@trasportoeuropa.it

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

Sponsorizzato

Videocast K44

Autotrasporto

  • K44 podcast: come comportarsi in caso d’incidente

    K44 podcast: come comportarsi in caso d’incidente

    Questo episodio di K44 La voce del trasporto spiega che cosa si deve fare, che cosa non si deve fare e che cosa è consigliato fare nel caso un veicolo industriale sia coinvolto in un incidente di qualsiasi tipo.

Logistica

  • Sequestro di 11 milioni in coop logistica di Parma

    Sequestro di 11 milioni in coop logistica di Parma

    La Guardia di Finanza di Parma ha sequestrato undici milioni di euro a due cooperative del Gruppo Taddei che operano nella logistica per evasione fiscale. Occupano quasi un migliaia di persone, tra soci e dipendenti.

Mare

  • Cosco si allontana dal caos di Genova

    Cosco si allontana dal caos di Genova

    Anche la mattina del 3 luglio si registrano code chilometriche nel nodo autostradale di Genova, ma anche in città, con 20 km di coda da Sampierdarena ad Arenzano. Cosco consiglia i clienti di non inviare container nel porto ligure.