Array ( [0] => 13 )

Primo piano

  • Regno Unito minaccia di anticipare la Brexit

    Regno Unito minaccia di anticipare la Brexit

    A meno di due mesi dall’uscita ufficiale del regno Unito dall’Unione Europea e alla vigilia dei negoziati per gli accordi in diversi settori, tra cui il trasporto, Londra minaccia che di ridurre la fase transitoria di sei mesi se nelle prossime settimane non avverranno “buoni progressi”.

Podcast K44

Normativa

Europarlamento fissa norme su spedizioni e-commerce


Le nuove norme sulle spedizioni rientrano in un più ampio pacchetto normativo sul commercio elettronico. I parlamentari le hanno approvate con 604 voti a favore, 80 contrari e dodici astensioni. Il provvedimento sorge da una consultazione pubblica svolta dalla Commissione Europea nel 2015, secondo cui due terzi dei consumatori avevano rinunciato a un acquisto online perché ritenevano elevati i costi di spedizione transfrontalieri. Un altro studio del 2015 mostrava che i prezzi di spedizione transfrontaliera di pacchi sono in media da tre a cinque volte più elevati dei prezzi nazionali per lo stesso servizio.
Il testo impone alle imprese di spedizioni di pubblicare i prezzi dei servizi più usati e la Commissione Europea li pubblicherà in un sito web dedicato, in modo che i consumatori possano confrontare più facilmente prezzi nazionali e transfrontalieri e scegliere l'opzione migliore. Secondo l'Europarlamento, "promuovendo una sana concorrenza, il nuovo regolamento dovrebbe contribuire a ridurre le differenze irragionevoli tra prezzi". Inoltre, le Autorità potranno vigilare sui prezzi dei servizi di consegna transfrontalieri che sembrano irragionevolmente elevati.
La norma approvata ieri dall'Europarlamento impone anche agli operatori di comunicare alle Autorità nazionali il fatturato, il numero di pacchi consegnati, il numero e lo status dei dipendenti, le informazioni sui subappaltatori e le procedure di trattamento dei reclami per dare un quadro più chiaro sullo sviluppo del settore e per individuare eventuali carenze del mercato. A tali obblighi sono esonerate le imprese di spedizione che hanno meno di cinquanta dipendenti e che operano in un solo Paese. Prima di entrare in vigore, il provvedimento dovrà essere approvato dal Consiglio dei ministri UE.

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@trasportoeuropa.it

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

Sponsorizzato

Videocast K44

Autotrasporto

  • Come cambia il cabotaggio stradale nella UE

    Come cambia il cabotaggio stradale nella UE

    L’approvazione definitiva del Primo Pacchetto Mobilità porta alcune modifiche alle regole del cabotaggio stradale, con lo scopo di evitare che diventi l’attività principale di alcune aziende di autotrasporto. Quattro giorni di “raffreddamento” tra un periodo e l’altro nello stesso Paese.

Logistica

  • Arrivano in Europa i camion a idrogeno di Hyundai

    Arrivano in Europa i camion a idrogeno di Hyundai

    La coreana Hyundai Motors ha spedito in Svizzera le prime dieci unità del suo veicolo industriale Xcient Fuel Cell alimentato a idrogeno, che fa parte di un lotto di 50 esemplari che entro il 2020 saranno operativi nella Confederazione elvetica.

Mare

  • Sciopero del SiCobas al Conateco di Napoli

    Sciopero del SiCobas al Conateco di Napoli

    Il sindacato di base SiCobas ha bloccato per alcune ore l’accesso del terminal container del porto di Napoli Conateco nell’ambito di una vertenza contro il licenziamento di alcuni lavoratori. Ripercussioni anche nella viabilità cittadina.