Array ( [0] => 13 )

Primo piano

Podcast K44

Normativa

Cronaca

Calano infortuni nella logistica


Secondo i dati dell'Inail, il comparto dei trasporti e dello stoccaggio impiega in Italia un milione e centomila persone, la metà delle quali opera nel trasporto ferroviario e stradale, poco meno di un terzo nei magazzini, il dieci percento nelle spedizioni, il tre percento nel trasporto marittimo e il due percento in quello aereo. L'Istituto rileva anche una diminuzione complessiva della forza lavoro tra il 2007 e il 2017 del 4,4%, con una riduzione delle ore lavorate del 7,3%.
La maggior parte degli occupati è nella fascia d'età tra 50 e 65 anni ed è proprio quella che registra la quota maggiore di denunce per infortuni sul lavoro (33%), contro il 27% di quella rilevata nell'intera industria. In concreto, i lavoratori più anziati del trasporto rischiano più dei loro coetanei che lavorano in altri settori. Il 93% degli infortuni nel trasporto e magazzinaggio interessa i maschi, ma questo non sorprende perché questo resta un settore a forte predominanza maschile, mentre il 14% riguarda lavoratori stranieri.
I dati dell'Inail mostrano che la maggior parte degli infortuni (55%) si registra al Nord, contro il 22% del Centro e altrettanto del Sud. L'89% degli episodi denunciati nel 2014 si è verificato in occasione di lavoro (il 16% con l'utilizzo del mezzo di trasporto) e il restante 11% in itinere (il 24% con mezzo di trasporto).
Quali sono le cause principali degli infortuni sul lavoro nella logistica? Secondo l'Inail, i fattori che concorrono a determinare pericoli e rischi in questo settore sono numerosi e comprendono la movimentazione manuale con ripetitività e monotonia, le condizioni climatiche, l'esposizione a rumori e vibrazioni, orari di lavoro lunghi e irregolari, con conseguente manifestazione di stanchezza, come nel caso degli autotrasportatori.
Questi ultimi sono colpiti anche dallo stress causato dalla guida su lunghi e quella notturna, che amplificano lo stress lavoro-correlato e possono avere delle ricadute negative sull'apparato osteoarticolare. Ma i rischi per i camionisti riguardano anche le fasi di carico/scarico merci, aggancio/sgancio di semirimorchi o rimorchi e la manutenzione degli automezzi.
Nell'autotrasporto, l'Inail consiglia di considerare nella valutazione dei rischi diversi fattori legati alla modalità del lavoro, al tipo di veicolo e alle attrezzature usate. Non solo gli incidenti stradali, ma anche la perdita del carico, l'esplosione, l'incendio e l'intossicazione causati dalle merci trasportate C'è poi il capitolo delle malattie professionali, causate dalla postura, dalla vibrazione e dalla movimentazione delle merci. Infine, L'Inail sottolinea la prevenzione per gli effetti dell'uso di alcol o di sostanze psicotrope.
Ricordiamo che l'Istituto prevede (attraverso il modello OT24) riduzioni dei premi in caso che l'azienda attui interventi mirati alla prevenzione degli infortuni sul lavoro, come per esempio l'installazione di scatole nere che registrano gli eventi a bordo o cronotachigrafi digitali al posto di quelli analogici, ma anche programmi di formazione.

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@trasportoeuropa.it

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

Sponsorizzato

Videocast K44

Autotrasporto

Mare

  • Ram comunica importo per marebonus 2019

    Ram comunica importo per marebonus 2019

    La società Ram del ministero dei Trasporti ha comunicato l’importo relativo alla seconda annualità (2019) del contributo sul trasporto combinato strada-mare (marebonus).

TECNICA

Nuovi carrelli diesel e Gpl di Still

TECNICA

Gli Usa si preparano alla guida autonoma dei camion

TECNICA

UE finanzia con 20 milioni il camion autonomo

TECNICA

Uber vende la divisione sulla guida autonoma

TECNICA

Ford Trucks amplia la gamma dei camion in Italia
previous arrow
next arrow
Slider

LOGISTICA

Trasporto e logistica in sciopero il 29 gennaio

LOGISTICA

Ceva entra nella logistica globale dei vaccini Covid-19

LOGISTICA

Primo incontro nazionale tra sindacati e Amazon

LOGISTICA

DB Schenker riprende le spedizioni per Gran Bretagna

LOGISTICA

Sciopero nazionale SiCobas di due giorni in FedEx TNT
previous arrow
next arrow
Slider

BREXIT

DB Schenker riprende le spedizioni per Gran Bretagna

BREXIT

DHL Express sospende alcune spedizioni verso la Gran Bretagna

BREXIT

Palletways sospende spedizioni per Gran Bretagna

BREXIT

DPD riattiva le spedizioni con la Gran Bretagna

BREXIT

Aumentano le richieste di tampone Covid-19 da GB
previous arrow
next arrow
Slider

CAMIONSFERA

Nuove proroghe per patenti e CQC a luglio 2021

CAMIONSFERA

Perizia Tribunale scagiona camionista dell’incidente Zanardi

CAMIONSFERA

Tre camionisti morti in un incidente in Spagna

CAMIONSFERA

Multa di 79mila euro in Danimarca per tempi di guida

CAMIONSFERA

Chiesto processo per due camionisti per investimento su A2

CAMIONSFERA

K44 podcast: la grande trappola del Kent

CAMIONSFERA

Sindacati francesi mobilitano gli autisti di veicoli industriali

CAMIONSFERA

Scoperti 22 kg di cocaina su un camion bulgaro

CAMIONSFERA

Italia e Germania alleate contro i divieti dell’Austria

CAMIONSFERA

Il mercato dei veicoli industriali limita le perdite del 2020

CAMIONSFERA

Il britannico Consortium Purchasing ordina 2250 camion Scania

CAMIONSFERA

Sequestrato un panino al prosciutto a camionista proveniente da GB

CAMIONSFERA

Massicci investimenti delle ferrovie russe sull’asse Europa-Asia

CAMIONSFERA

Consegnati in Italia i primi nuovi Scania V8 da 770 CV

CAMIONSFERA

Prosegue l’obbligo del test Covid-19 da GB alla Francia
previous arrow
next arrow
Slider