Array ( [0] => 14 )

Primo piano

  • K44 video | il trasporto nel mirino degli hacker

    K44 video | il trasporto nel mirino degli hacker

    Nel 2022 i ciberattacchi medi mensili alle infrastrutture e alle imprese di trasporto sono aumentati del 25% rispetto all’anno precedente, secondo le rilevazioni dell’Agenzia europea Enisa per la cibersicurezza. Una tendenza in aumento di cui parla questo episodio del videocast K44 “Quattro minuti”.

Podcast K44

Cronaca

  • Un malore ha stroncato un autista di 61 anni nel mantovano

    Un malore ha stroncato un autista di 61 anni nel mantovano

    Un addetto alla vigilanza ha scoperto in un autoarticolato fermo da molto tempo nell’area del polo logistico di Somaglia, in provincia di Mantova, il corpo di un autista rumeno di 61 anni. L’uomo era deceduto per un malore. È il secondo caso nella zona in un mese.

Normativa

Mare

  • Gli Houthi colpiscono portacontainer e rinfusiera

    Gli Houthi colpiscono portacontainer e rinfusiera

    Lo statunitense Centcom ha confermato che tra il 9 e il 10 giugno 2024 gli Houthi hanno colpito con missili due navi cargo, senza causare però gravi danni o feriti. Intanto la crisi del Mar Rosso spinge in alto il traffico di TangerMed.

Autotrasporto

    Nel 2023 flette il traffico di Hupac, ma restano gli investimenti

    Foto: Hupac

    Il 2023 è stato un anno negativo per la società svizzera Hupac, che ha perso l’11,7% delle spedizioni rispetto all’anno precedente. Le unità stradali salite sui suoi treni sono state 975mila (pari a 1.866.000 teu), 130mila in meno del 2023. Analizzando i vari segmenti di traffico emerge che lungo l’asse transalpino il calo è stato minore (-7,65), toccando le 540mila spedizioni, mentre quello non transalpino ha perso il 14,9%. Nel nord Europa, Hupac ha trasportato 156mila unità stradali (295mila teu) dai porti di Amburgo, Bremerhaven, Wilhelmshaven e Rotterdam, con un calo percentuale del 13,2%.

    La società svizzera spiega che “questo andamento negativo è dovuto principalmente al crollo della domanda di trasporto in Europa causato dalla situazione economica”. Una tendenza iniziata nell’autunno del 2022 e che ha colpito l’economia globale nel 2023. Inoltre, nell’agosto del 2023 c’è stato l’incidente ferroviario nella galleria del San Gottardo, che ancora oggi sta limitando le tracce e lo farà fino a settembre del 2024.

    Hupac aggiunge che “diversi altri fattori mettono a dura prova il sistema ferroviario. Tra questi, l'aumento talvolta massiccio dei costi per l'energia e la trazione, nonché la scarsa qualità della rete ferroviaria, in particolare in Germania, dovuta a una manutenzione trascurata e a una pianificazione inadeguata dei cantieri. Ciò ha portato a colli di bottiglia, ritardi e cancellazioni di treni su molti corridoi”.

    La società affronta questa situazione critica con misure quali l'adeguamento della flotta di carri alla domanda, il consolidamento mirato della rete e la gestione coerente della capacità. In tal modo, afferma di essere riuscita ad assorbire le perdite e a stabilizzare l'attività nel corso dell'anno. La flessione del traffico ha inciso negativamente anche sul bilancio, portando il risultato in rosso dei 6,2 milioni di franchi (pari a circa 6,3 milioni di euro). Un risultato che Hupac ritiene “accettabile”, visto il contesto e che comunque non ha limitato gli investimenti in terminal e digitalizzazione.

    Presentato questi risultati, i vertici della società hanno ammonito sul rischio del trasferimento inverso dalla rotaia alla strada. “Da diversi anni stiamo vivendo una spirale negativa di scarsa disponibilità della rete ferroviaria a causa di interruzioni e lavori di costruzione, unita all’aumento dei costi dell'energia, della trazione e delle tracce”, ha detto il 28 maggio 2024 Hans-Jörg Bertschi, presidente del Consiglio di amministrazione di Hupac. “La puntualità dei treni sull'asse nord-sud attraverso la Svizzera è scesa al 50% e le cancellazioni non programmate dei treni superano il 10%. In queste condizioni, la competitività del trasporto combinato è in sofferenza rispetto al trasporto su strada che dispone di sovraccapacità nell'attuale contesto di mercato recessivo”.

    Per evitare il trasferimento inverso, Hupac chiede interventi a sostegno del trasporto intermodale, anche di tipo infrastrutturale. Per esempio, l'instabile situazione del traffico sull'asse nord-sud attraverso la Svizzera può essere migliorata in modo duraturo con la creazione di binari di stazionamento per i treni. “I binari tampone a nord e a sud delle Alpi assicurano che i treni possano lasciare i terminal anche in caso di interruzioni e possano essere parcheggiati temporaneamente lungo il corridoio fino a quando non sarà possibile proseguire il viaggio su una traccia successiva”, spiega la società.

    Per quanto riguarda la ferrovia del Reno, Hupac chiede alternative attraverso la Francia: “L'adeguamento della tratta Belgio-Metz-Strasburgo-Basilea al profilo di quattro metri è una priorità. È nell'interesse della politica svizzera di trasferimento modale che il trasporto combinato tra il Belgio e l'Italia possa essere instradato attraverso il percorso più breve attraverso la Francia fino alla galleria di base del Gottardo”.

    Hupac si è già preparata anche alla chiusura della linea del Reno all’altezza di Rastatt, prevista per agosto, instradando per la prima volta il traffico merci attraverso la tratta Wörth-Lauterbourg-Basilea, lungo la riva sinistra del Reno. Però ciò comporta costi aggiuntivi a causa della gestione della tratta in Francia e l'utilizzo di locomotive ibride e di macchinisti bilingue.

    In concreto, “la Svizzera dovrebbe quindi co-finanziare l'ampliamento dei tunnel dei Vosgi, analogamente a quanto fatto in Italia”. Si deve anche valutare come percorso alternativo la linea Wörth-Strasburgo, che però dovrebbe essere potenziata come linea di alimentazione di Alptransit per il traffico continuo di treni merci con trazione ibrida o diesel. Viceversa, Hupac ritiene controproducente la prevista ridistribuzione delle sovvenzioni dal trasporto a lungo raggio a quello a corto raggio nel transito alpino attraverso la Svizzera.

    “Maggiore è la penetrazione del traffico nella rete tedesca, maggiori sono i deficit di qualità e i costi di produzione e quindi il rischio di backshift”, precisa Hans-Jörg Bertschi. “I sussidi non devono quindi essere ridotti sui percorsi a lunga distanza, altrimenti si verificherà un ritrasferimento su strada”. La società stima che per favorire il trasporto combinato tra la Germania meridionale e l'Alsazia, e l'Italia, sono necessari ulteriori fondi per un totale di quindici milioni di franchi.

    Per il 2024, Hupac prevede una stabilità dei traffici nelle direttrici che serve. Per quanto riguarda gli investimenti, si sta concentrando sul potenziamento dell’offerta dal terminal di Köln Nord che il Gruppo Hupac ha rilevato all'inizio del 2023, e sul rafforzamento del servizio sul corridoio Benelux-Italia. In autunno intende aumentare la frequenza del treno Zeebrugge-Piacenza e collegare relazione Rotterdam-Brescia al terminal di Rotterdam C.RO, con servizi di traghetto per la Gran Bretagna. Programma anche il collegamento del porto di Lubecca alla rete Hupac attraverso l’hub di Ludwigshafen.

    Sempre per quanto riguarda l’Italia, Hupac vede importanti opportunità con l’ampliamento del terminal di Piacenza, che si concluderà all’inizio del 2025. L’impianto è stato ingrandito e potenziato con gru a portale e binari di trasbordo lunghi 750 metri. L'anno successivo è prevista l’apertura del terminal di Milano Smistamento, che Hupac sta sviluppando con Mercitalia Logistics. In Spagna, la società aprirà nel 2025 il terminal di La Llagosta, vicino a Barcellona.

    © TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
    Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@trasportoeuropa.it


      Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

      bottone newsletter piccolo Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

     

     

    CONTENUTI SPONSORIZZATI

     

Videocast K44

Aereo

  • Aumentano volumi e noli del cargo aereo alla fine di maggio 2024

    Aumentano volumi e noli del cargo aereo alla fine di maggio 2024

    Le rilevazioni di WorldACD Market Data mostrano che alla fine di di maggio 2024 prosegue la crescita dei volumi e dei noli del trasporto aereo delle merci, soprattutto per le spedizioni che hanno origine nell’Asia Pacifico. Più che raddoppiate le tariffe dal sub-continente indiano all’Europa.
Un carrello elettrico per le consegne urbane

TECNICA

Un carrello elettrico per le consegne urbane
Camion cinesi all’assalto della Russia

TECNICA

Camion cinesi all’assalto della Russia
K44 video | prima guida del nuovo Ford F-Line

TECNICA

K44 video | prima guida del nuovo Ford F-Line
K44 video | minori consumi per l’intera gamma Daf

TECNICA

K44 video | minori consumi per l’intera gamma Daf
Semirimorchio cisterna a undici scomparti di Feldbinder per farine

TECNICA

Semirimorchio cisterna a undici scomparti di Feldbinder per farine
previous arrow
next arrow
Il Gruppo Finsea cambia la struttura organizzativa

LOGISTICA

Il Gruppo Finsea cambia la struttura organizzativa
Logistica per ultimo km nella periferia di Milano

LOGISTICA

Logistica per ultimo km nella periferia di Milano
Il camion elettrico entra nel porto di Amburgo

LOGISTICA

Il camion elettrico entra nel porto di Amburgo
Termina la mobilitazione alla Gxo di Piacenza, prosegue quella alla Brt

LOGISTICA

Termina la mobilitazione alla Gxo di Piacenza, prosegue quella alla Brt
Ventinove intossicati in una logistica del milanese

LOGISTICA

Ventinove intossicati in una logistica del milanese
previous arrow
next arrow
Gasolio adulterato scoperto in Sicilia e Campania

ENERGIE

Gasolio adulterato scoperto in Sicilia e Campania
La Finanza sequestra ad Asti sette depositi di gasolio

ENERGIE

La Finanza sequestra ad Asti sette depositi di gasolio
Finanza sequestra deposito di gasolio in azienda logistica

ENERGIE

Finanza sequestra deposito di gasolio in azienda logistica
Finanza sequestra un milione e mezzo di euro per frode nei carburanti

ENERGIE

Finanza sequestra un milione e mezzo di euro per frode nei carburanti
Operazione anticontrabbando sequestra quattro articolati

ENERGIE

Operazione anticontrabbando sequestra quattro articolati
previous arrow
next arrow
Sanilog conferma Piero Lazzeri presidente fino al 2027

SERVIZI

Sanilog conferma Piero Lazzeri presidente fino al 2027
K44 Video | l’intelligenza artificiale cambia la gestione delle flotte

SERVIZI

K44 Video | l’intelligenza artificiale cambia la gestione delle flotte
K44 video | la visione di Sipli Fleet per gestione flotte

SERVIZI

K44 video | la visione di Sipli Fleet per gestione flotte
K44 video | la carta che rende più semplici i viaggi

SERVIZI

K44 video | la carta che rende più semplici i viaggi
Sanilog lancia una campagna gratuita per la prevenzione oncologica

SERVIZI

Sanilog lancia una campagna gratuita per la prevenzione oncologica
Un nuovo software per controllare i tempi di guida

SERVIZI

Un nuovo software per controllare i tempi di guida
Krone entra nei servizi di gestione digitale delle flotte

SERVIZI

Krone entra nei servizi di gestione digitale delle flotte
Msc sta acquisendo il Secolo XIX

SERVIZI

Msc sta acquisendo il Secolo XIX
Modalis apre una filiale in Italia per unità intermodali

SERVIZI

Modalis apre una filiale in Italia per unità intermodali
Cma Cgm investe 1,9 miliardi nell’informazione

SERVIZI

Cma Cgm investe 1,9 miliardi nell’informazione
Alleanza tra Webfleet e Bosch nella gestione delle flotte dei camion

SERVIZI

Alleanza tra Webfleet e Bosch nella gestione delle flotte dei camion
Intesa Sanpaolo finanzia una nuova gru del Gruppo Sir

SERVIZI

Intesa Sanpaolo finanzia una nuova gru del Gruppo Sir
Una nuova formazione intensiva per futuri spedizionieri

SERVIZI

Una nuova formazione intensiva per futuri spedizionieri
Un software per la gestione del Fascicolo Doganale Digitale

SERVIZI

Un software per la gestione del Fascicolo Doganale Digitale
Anche i veicoli leggeri possono pagare il pedaggio con Dkv

SERVIZI

Anche i veicoli leggeri possono pagare il pedaggio con Dkv
previous arrow
next arrow