Array ( [0] => 14 )

Primo piano

  • Il 2019 è peggior anno del cargo aereo del decennio

    Il 2019 è peggior anno del cargo aereo del decennio

    Le rilevazioni della Iata sul trasporto aereo delle merci del 2019 mostrano che è stato il peggiore anno dal 2009, quando scoppiò la crisi macroeconomica da cui il settore è emerso lentamente. Un’eventuale ripresa quest’anno potrebbe essere ostacolata dall’epidemia di coronavirus.

Podcast K44

Normativa

Alleanza tra DFDS ed Ekol sulla rotta per Trieste


DFDS ha firmato un contratto per usare un terminal ro-ro del porto turco di Yalova, a sud-est d'Istanbul, per potenziare il collegamento con Trieste, nell'ambito di una collaborazione con la società logistica turca Ekol. A tale fine, oltre all'uso della banchina di Yalova, la compagnia danese immetterà nuove navi ro-ro sulla rotta per l'Italia, tra cui due nuovi traghetti che sono in fase di costruzione in cantieri cinesi e che saranno consegnati nel 2019. In una nota, la società afferma che queste navi "saranno le più grandi di sempre della flotta di DFDS e potranno trasportare fino a 450 rimorchi ciascuna". Peder Gellert, vice-presidente esecutivo e responsabile della Divisione Spedizioni di DFDS, commenta: "Sono davvero felice di poter estendere il nostro servizio ai trasportatori e ai fornitori di servizi logistici che operano tra la Turchia e l'UE. Crediamo fermamente nel potenziale di questo traffico che collega alcune delle regioni industriali più grandi e più dinamiche del mondo e continueremo a investire per offrire una catena logistica ancora più solida e affidabile che sostenga la crescita e l'occupazione di entrambi i Paesi, anche in futuro".
Nel giugno del 2018, DFDS ha acquisito una partecipazione nella compagnia di navigazione turca UN Ro-Ro, che da anni gestisce collegamenti tra la Turchia e il porto di Trieste. Dal quel momento, precisa Selcuk Boztepe, vice-presidente senior e responsabile della Business UnitUnit DFDS Mediterraneo, "abbiamo già investito nell'allungamento di alcune navi per fornire maggiore capacità di carico ai nostri clienti e in sistemi ambientali per adattare la flotta alla nuova legislazione 2020. DFDS ha anche aperto un nuovo centro di sviluppo IT a Istanbul aumentando il personale della società in Turchia. Grazie a questo nuovo accordo e all'aumento della capacità della flotta e della presenza nei porti, DFDS continuerà a sostenere le esportazioni tra Italia e Turchia e l'industria dei trasporti".

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@trasportoeuropa.it

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

Sponsorizzato

Videocast K44

Autotrasporto

  • Due camionisti scoperti con documenti falsi

    Due camionisti scoperti con documenti falsi

    Nel giro di pochi giorni la Polizia ha scoperto due autisti di veicoli industriali, a Brescia e a Novara, che viaggiavano con patenti e documento d’identità falsi. Un fenomeno di cui non si conoscono ancora i contorni, ma per pochi euro si può acquistare un documento online.

Logistica

  • DB Schenker usa nuovi smart glass nell’intralogistica

    DB Schenker usa nuovi smart glass nell’intralogistica

    DB Schenker ha completato i testo sull’uso di smart glasses nell’intralogistica nelle piattaforme logistiche tedesche di Brema e Rodgau e annuncia la loro implementazione su ampia scala per il prelievo delle merci dagli scaffali.

Mare

  • La filiera del trasporto genovese punterà su Roma

    La filiera del trasporto genovese punterà su Roma

    Aumentano le adesioni al comitato Salviamo Genova e la Liguria, che riunisce le associazioni del trasporto merci che ruotano intorno allo scalo ligure e che il 22 luglio viaggeranno verso Roma per sollecitare soluzioni al caos viabilistico. Spediporto valuta danni per un miliardo di euro.