Array ( [0] => 12 )

Primo piano

  • Decreto Flussi apre agli immigrati nell’autotrasporto

    Decreto Flussi apre agli immigrati nell’autotrasporto

    Il Decreto Flussi pubblicato nella Gazzetta Ufficiale numero 252 del 12 ottobre 2020 comprende tra le categorie di lavoratori ammesse, in numero chiuso, all’immigrazione in Italia anche gli autisti di veicoli industriali operanti nell’autotrasporto in conto terzi. Soddisfatta l’Anita.

Podcast K44

Normativa

Ministero Trasporti annuncia fine cantieri Liguria il 10 luglio

La mattina di domenica 5 luglio 2020 i rappresentanti dei ministero dei Trasporti hanno incontrato quelli della società Autostrade per l’Italia per affrontare l’emergenza causata dai cantieri per i controlli delle gallerie della tratta ligure, che stanno causando da parecchi giorni code chilometriche, soprattutto nel nodo di Genova. Dopo la riunione, il ministero ha confermato in una nota la data del 10 luglio come scadenza per terminare i “cantieri critici”, con il risultato di “contribuire alla normalità della circolazione”.

Il ministero ha chiesto ad Autostrade per l’Italia di “accelerare le ispezioni sulle altre gallerie programmate dopo il 10 luglio, anche mettendo a disposizione personale e soluzioni tecnologiche più veloci”. Il 6 luglio il ministero dei Trasporti definirà in protocollo operativo con l’Anas “per la gestione coordinata dei cantieri in modo da assicurare, in caso di interruzioni al transito, una viabilità alternativa”.

Il 3 luglio 2020, la società autostradale ha annunciato che “oltre 1200 tecnici di Autostrade per l’Italia stanno lavorando a pieno ritmo per rispettare la scadenza del 10 luglio prescritta a fine maggio dal ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti”. La società spiega che il ministero ha modificato “significativamente” le modalità d’ispezione condivise con Aspi a gennaio e ciò “ha comportato la necessità di riavviare i controlli sulle 285 gallerie liguri, quando la società ne aveva già monitorate il 95%, portando avanti le attività anche durante tutto il periodo del lockdown”.

La società autostradale precisa che sta gestendo circa cento cantieri diurni e notturni nel tratto ligure. A partire dalla notte del 2 luglio, Aspi dichiara di avere intensificato il programma d’ispezioni. Dopo il 10 luglio, con la conclusione delle ispezioni “si entrerà in una fase di sostanziale stabilità delle condizioni di viabilità lungo le arterie liguri, con un progressivo miglioramento, che dovrebbe vedere la maggior parte delle attività completate entro la fine di luglio”.

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@trasportoeuropa.it


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

  bottone newsletter piccolo Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

 

 

Sponsorizzato

  • Progetto ADRIPASS per avvicinare le regioni europee

    Progetto ADRIPASS per avvicinare le regioni europee

    Il progetto ADRIPASS ha lo scopo di migliorare l’accessibilità delle reti di trasporto europee con connessioni più efficienti dai porti dell’Adriatico all’entroterra e riducendo i tempi di attese alle frontiere dei Balcani. Ne parla una conferenza online il 2 dicembre.

Videocast K44

Autotrasporto

  • Tornano  costi minimi dell’autotrasporto

    Tornano costi minimi dell’autotrasporto

    Il 27 novembre 2020 il ministero dei Trasporti ha annunciato la pubblicazione del Decreto sui “costi indicativi di riferimento dell’attività di autotrasporto merci”.

Logistica

Mare

  • Porti liguri puntano sulla Svizzera dal 2024

    Porti liguri puntano sulla Svizzera dal 2024

    La connessione ferroviaria tra i porti di Genova e Savona e la Svizzera è stata la centro della terza edizione di “Un mare di Svizzera”. L’anno di svolta sarà il 2024 e PSA annuncia una filiale nella Confederazione Elvetica.