Array ( [0] => 26 )

Primo piano

Podcast K44

Normativa

Cronaca

    Treno autonomo per rilanciare il traffico a carro singolo

    Ormai sembra quasi una corsa a chi arriva prima nell’automazione che riguarda la manovra dei treni merci se non addirittura la condotta senza macchinista. Le ultime protagoniste sono le ferrovie francesi Sncf e quelle federali tedesche DB. È diverso lo scenario che sta alla base dei due progetti, ma unico l’obiettivo: ottimizzare il servizio e ridurre i costi in modo tale che la ferrovia merci possa avere maggiori margini e soprattutto sia economicamente più competitiva. Partiamo dalla Francia. Un treno che potremmo definire semi-autonomo ha percorso per la prima volta in condizioni operative reali la linea lunga 16 km tra le località di Longwy e Longuyon nell’est della Francia al confine con il Lussemburgo. Il viaggio si è svolto secondo le procedure definite di secondo livello, vale a dire con funzionamento automatizzato ma con un macchinista presente in cabina di guida con funzione di supervisore. Per la sperimentazione è stata attrezzata una locomotiva della serie BB 27000 Prima in dotazione a Fret Sncf, mentre sulla tratta ferroviaria interessata è installato il sistema di segnalamento europeo Ertms/Etcs.

    La sperimentazione continuerà e si prevede di incorporare ulteriori funzioni aggiuntive per il funzionamento completamente automatizzato, come il rilevamento degli ostacoli, con l’obiettivo di arrivare alla prima testa de serie definitiva entro il 2023. Sncf è impegnata in un progetto di ricerca da 57 milioni di euro insieme a un consorzio di imprese. Tra queste c’è per esempio Hitachi Rail Sts, protagonista in Australia di un’esperienza ormai consolidata e partita nel 2018 dove i treni minerari di Rio Tinto funzionano in modo completamente autonomo (grado di automazione 4, il più elevato, definito Uto “Unattended train operation”) su una linea Etcs L2.

    Dal canto loro le ferrovie tedesche DB Cargo stanno accelerando i progetti per la formazione automatizzata dei treni merci e in particolare quelli a carro singolo. Ogni giorno centinaia di convogli vengono manovrati negli scali di smistamento utilizzando locomotori da manovra. L'obiettivo da perseguire è che queste macchine funzionino autonomamente. Per questo motivo sono stati varati i progetti “Locomotiva da manovra automatizzata” e “Prova automatica dei freni”, finanziati dal ministero federale dei Trasporti e dell’Infrastruttura digitale attraverso il programma Future Rail Freight Transport con 30 milioni di euro l’anno dal 2020 al 2024. La sperimentazione avviene in questa prima fase nello scalo di smistamento di Monaco-Nord dove gradualmente tutta la movimentazione sarà automatizzata. In questo modo potrà diventare più efficiente, rapido ed economico in primo luogo il servizio merci a carro singolo, storicamente spina dorsale nei trasporti, ma finora gravato da maggiori oneri di gestione. Digitalizzazione e automazione, con anche l’ausilio dell’intelligenza artificiale, possono diventare le chiavi della svolta.

    Piermario Curti Sacchi

    © TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
    Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@trasportoeuropa.it


      Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

      bottone newsletter piccolo Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

     

     

    CONTENUTI SPONSORIZZATI

    Accordo quadro tra Astre e Scania per l’acquisto di camion
    Astre ringrazia l’autotrasporto con un video
    Progetto ADRIPASS per avvicinare le regioni europee
    Con Astre Plus i lotti di pallet corrono nell’ultimo miglio
    Menu completo d’intralogistica per gli associati Astre
    LCT collabora con la Protezione Civile contro la Covid-19
    previous arrow
    next arrow
    Slider

     

Videocast K44

Autotrasporto

Mare

TECNICA

K44 videocast: quale sarà il motore del 2040

TECNICA

GM sviluppa un sistema elettrico completo per logistica urbana

TECNICA

Schiphol sperimenta trattore per bagagli autonomo

TECNICA

La Cina progredisce nel camion autonomo

TECNICA

Semirimorchi aerodinamici di Schmitz Cargobull
previous arrow
next arrow
Slider

LOGISTICA

Allarme per l’approvvigionamento dei pallet in legno

LOGISTICA

Supermulta da 773 milioni e denunce a quattro società per i rider

LOGISTICA

Fercam apre da remoto una filiale in Svezia

LOGISTICA

Sindacati interrompono negoziato su Ccnl Logistica e Trasporto

LOGISTICA

K44 videocast: quale sarà il motore del 2040
previous arrow
next arrow
Slider

BREXIT

La Brexit frena anche Amazon in Gran Bretagna

BREXIT

DB Schenker riprende le spedizioni per Gran Bretagna

BREXIT

DHL Express sospende alcune spedizioni verso la Gran Bretagna

BREXIT

Palletways sospende spedizioni per Gran Bretagna

BREXIT

DPD riattiva le spedizioni con la Gran Bretagna
previous arrow
next arrow
Slider

CAMIONSFERA

Denunciato camionista in Sicilia per manomissione cronotachigrafo

CAMIONSFERA

Cambio al volante di Scania dal primo maggio

CAMIONSFERA

Pontremolese in concessione per completarla

CAMIONSFERA

Arresti a Napoli contro rapinatori dell’autotrasporto

CAMIONSFERA

Guida 21 ore in un giorno e senza AdBlue, multa per autista e azienda

CAMIONSFERA

Arriva un nuovo operatore per il telepedaggio in Italia

CAMIONSFERA

Indagine per omicidio stradale sul tamponamento dell’A32

CAMIONSFERA

Autotrasporto protesta contro due autovelox sulla Fi-Pi-Li

CAMIONSFERA

Sciopero degli autisti della logistica Amazon di Padova

CAMIONSFERA

Tampone in Germania, lunghe code al Brennero

CAMIONSFERA

Il 2021 inizia in positivo per i veicoli industriali

CAMIONSFERA

Ferrovia trans-afghana tra l’Asia centrale e il Mar Arabico

CAMIONSFERA

Pagamento telematico del pedaggio in Marocco con DKV

CAMIONSFERA

Ispettorato Lavoro concede lavoro a chiamata per i camionisti

CAMIONSFERA

Controlli sull’autotrasporto Adr a Rimini trova 42 infrazioni
previous arrow
next arrow
Slider