Array ( [0] => 26 [1] => 12 )

Primo piano

Podcast K44

Normativa

Cronaca

    Il piano di Rfi per rilanciare le merci su rotaia

    La quota del trasporto merci interno per ferrovia in Italia è ferma all’11% e nella migliore delle ipotesi sale al 13,6% se si considera solo la modalità terrestre, escludendo quindi mare e aereo. Per superare questo limite oggettivo e invertire la rotta, il gruppo Fs intende investire importanti risorse sia nelle infrastrutture sia nella gestione. I buoni propositi sono condensati nel Piano commerciale Rfi riferito agli anni che vanno dal 2021 al 2024 ma aperto anche a uno scenario proiettato in avanti. Il documento è stato pubblicato a marzo 2021 nell’edizione aggiornata per l’anno in corso alla luce del Contratto di programma degli investimenti 2017-2021, un passaggio essenziale perché il Piano non sia un libro dei sogni, ma preveda impegni di spesa già definiti. Il comparto merci, da solo, vedrà impegnate risorse per quattro miliardi.

    Le ferrovie comunque non sono all’anno zero, e l’obiettivo è assecondare quell’evoluzione positiva dei trasporti su ferro avviata già a partire dal 2014, dopo un difficile decennio precedente, guidata dai traffici merci internazionali caratterizzati da una certa vivacità tanto che gli stessi sul totale del mercato sono passati dal 32% del 2003 al 49% del 2019. Il 90% del traffico, considerando anche quello interno, passa attraverso le direttrici principali individuate come corridoi europei Ten-T e corridoi merci. Su questi itinerari si condensano anche i maggiori investimenti infrastrutturale in atto o programmati.

    Per quanto riguarda espressamente le potenzialità del traffico merci sono tre i grandi fronti sul quale si stanno spendendo risorse. Il primo è l’adeguamento della sagoma per i trasporti intermodali senza limiti, indicata come profilo P400 o P/C 80: a fine 2021 sarà presente sul 59% delle linee Ten-T complessive per salire all’81% nel 2024. Il secondo fronte è l’adeguamento a modulo, vale a dire la possibilità di comporre treni merci lunghi fino a 750 metri secondo lo standard europeo: in questo caso la situazione è molto arretrata in quanto solo il 28% delle linee Ten-T complessive sarà a modulo alla fine del 2021 con obiettivo il 38% nel 2024, quindi neppure la metà. Sul terzo aspetto, invece, la situazione è decisamente migliore: l’84% della rete attuale sopporta un peso assiale in categoria D4 (22,5 tonnellate per asse) e si arriverà alla totalità delle linee già nel 2024.

    A questo punto il Piano entra nei dettagli con una trentina di schede che condensano in modo puntiglioso e con precise scadenze temporali tutti gli interventi in atto o programmati a servizio di scali merci, terminal e porti per accrescere la capacità, le prestazioni o la regolarità dell’esercizio. Infine, il Piano parla di ottimizzazione della gestione e di nuovi criteri di progettazione dell’orario dei treni merci, così come si prevede la stipula di nuovi accordi quadro con imprese ferroviarie e terminalisti, alla luce del fatto che la quota dei volumi trasportati dall’ex monopolista, vale a dire il gruppo Fs, è scesa dal 92% del 2006 al 48% del 2019, pertanto sono le diverse imprese, italiane o europee, a guidare la crescita del mercato. E per questo vanno assecondate.

    Piermario Curti Sacchi

    © TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
    Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@trasportoeuropa.it


      Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

      bottone newsletter piccolo Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

     

     

    CONTENUTI SPONSORIZZATI

    Teleroute affronta il futuro con un fermo impegno sulla sicurezza
    Accordo tra Astre Italia e Keepintouch sui servizi alle flotte
    Accordo quadro tra Astre e Scania per l’acquisto di camion
    Astre ringrazia l’autotrasporto con un video
    Progetto ADRIPASS per avvicinare le regioni europee
    Con Astre Plus i lotti di pallet corrono nell’ultimo miglio
    Menu completo d’intralogistica per gli associati Astre
    LCT collabora con la Protezione Civile contro la Covid-19
    Accordo quadro tra Astre e Scania per l’acquisto di camion
    Astre ringrazia l’autotrasporto con un video
    previous arrow
    next arrow
    Slider

     

Videocast K44

Autotrasporto

Mare

  • Grimaldi acquista traghetti e terminal in Spagna

    Grimaldi acquista traghetti e terminal in Spagna

    Il gruppo armatoriale napoletano Grimaldi potenzia la sua presenza in Spagna tramite l’acquisto dalla Naviera Armas Trasmediterránea di cinque traghetti e due terminal portuali a Barcellona e Valencia.

TECNICA

Bruxelles studia la cybersicurezza nei veicoli autonomi

TECNICA

Alleanza tra Iveco e Plus per il camion autonomo

TECNICA

Aggancio automatico del semirimorchio di Jost

TECNICA

K44 Tecno: al volante (virtuale) del nuovo Renault Trucks T

TECNICA

Boston Dynamics presenta un robot per caricare i camion
previous arrow
next arrow
Slider

LOGISTICA

Amazon aprirà tre logistiche in Veneto

LOGISTICA

Prefetto di Piacenza chiede Tavolo governativo su FedEx

LOGISTICA

Deutsche Post stanzia sette miliardi nella logistica sostenibile

LOGISTICA

Il profilo di chi cerca lavoro nella logistica

LOGISTICA

Prosegue lo sciopero SiCobas alla FedEx
previous arrow
next arrow
Slider

BREXIT

Camionisti esonerati dal tampone Covid tra GB e Francia

BREXIT

La Brexit svuota l’export britannico

BREXIT

Eurotunnel offre lo sdoganamento digitale

BREXIT

Nuovo quadro giuridico per eTir dal 25 maggio

BREXIT

La Brexit frena anche Amazon in Gran Bretagna
previous arrow
next arrow
Slider

CAMIONSFERA

Bosch produrrà microprocessori per veicoli in Germania

CAMIONSFERA

Dimezzato il potenziamento della ferrovia di Capodistria

CAMIONSFERA

Camionisti scioperano nei Paesi Bassi per aumento salario

CAMIONSFERA

Parte il bando per la galleria del Verghereto sull’E45

CAMIONSFERA

Ancora ritardi nelle consegne di camion in Europa e Usa

CAMIONSFERA

Piano di sorveglianza ministeriale per le gallerie

CAMIONSFERA

K44 podcast: come funziona l’assistenza 24h dei camion

CAMIONSFERA

Assolti due dirigenti Michelin per incidente a camionista

CAMIONSFERA

Bando per formazione autisti container

CAMIONSFERA

La Francia rifinanzia e rilancia la Torino-Lione

CAMIONSFERA

Ferrovie tedesche in contropiede sulla frana del Reno

CAMIONSFERA

Il Canale di Suez sta potenziando la sicurezza della navigazione

CAMIONSFERA

Il raddoppio della ferrovia adriatica fa solo un mezzo passo

CAMIONSFERA

Progetto di nuovo canale tra Mar Rosso e Mediterraneo

CAMIONSFERA

Libera circolazione dei camion per tutto aprile
previous arrow
next arrow
Slider