Array ( [0] => 26 )

Primo piano

Podcast K44

Cronaca

Normativa

Mare

Autotrasporto

    Gancio automatico sui treni merci, DB ci crede

    Ogni volta viene annunciata come se fosse una rivoluzione in arrivo per il trasporto ferroviario merci, ma poi si scopre che è solo l’ennesima sperimentazione, una volta finiti i test si riparte da capo. Sembra quasi un gioco dell’oca, ma con la regola fissa che si debba sempre tornare alla casella di partenza. Stiamo parlando dell’aggancio automatico digitale, versione evoluta e tecnologica di una soluzione di cui si parla dalla metà degli anni Sessanta del secolo scorso ma tuttora non approdata a una soluzione definitiva. Ecco perché è legittimo chiedersi se ora sarà la volta buona.

    Le ferrovie tedesche DB hanno salutato il 2022 con la partenza di un treno merci composto da carri equipaggiati con quello che ormai viene universalmente identificato con la sigla Dac (Digital automatic coupling). Il convoglio merci così equipaggiato farà i test in Germania per poi spingersi in Austria e Svizzera prima di approdare negli altri Paesi europei. Questo è essenziale per provare in modo efficace tutte le condizioni di trazione anche sulle linee che presentano i tracciati più severi e le condizioni metereologiche meno favorevoli. La sperimentazione operativa si concluderà alla fine del 2022. Questi test sono la premessa per portare l’aggancio automatico digitale alla produzione di serie. Le DB questa volta ne sono sicure.

    Il treno delle ferrovie tedesche rientra in un progetto che vede coinvolto il consorzio DAC4EU costituito da sei società: oltre alle tedesche DB Cargo ci sono le ferrovie merci svizzere e austriache Sbb Cargo e Rail Cargo Austria insieme alle aziende specializzate nel materiale rotabile Ermewa, Gatx Rail Europe e Vtg. Questo progetto era stato avviato a ottobre 2020 prendendo in considerazione quattro prototipi diversi proposti da Dellner, Voith, Wabtec/Faively e Caf e provati a lungo in laboratorio, prima di arrivare alla sperimentazione in rete.

    Dal punto di vista tecnico, la scelta del Dac4 appare particolarmente raffinata in quanto rappresenta l’evoluzione nel rispetto delle specifiche interoperabili europee (Sti) della famiglia di ganci automatici ShaKu, validissimi ma non altrettanto economici. Questa soluzione però presenta anche un limite principale, quello di non essere compatibile con il gancio automatico russo (tipo S-A3) in rapido sviluppo anche da parte dei paesi orientali come Turchia e Iran, meno sofisticato ma che offre una maggiore capacità di trazione, costruttivamente molto più semplice (oltretutto con meno componenti) ma comunque adattabile anche all’accoppiamento elettrico e pneumatico. Ma ormai la scelta dell’Europa appare tracciata.

    Sulla carta i vantaggi dell’aggancio automatico digitale sono fuori discussione. Non c’è solo una drastica riduzione dei tempi di manovra insieme all’automazione di tutte quelle fasi di verifica della sicurezza come la prova freni, ma il Dac offre anche la possibilità di monitorare in qualunque momento lo stato del treno, la composizione e le condizioni dei singoli carri, con informazioni in tempo reale inviate al gestore della rete e alle imprese ferroviarie. Tutto questo accresce anche la capacità dei terminal grazie alla riduzione dei tempi di manovra e di sosta dei treni. L’obiettivo finale comunque è quello di giocare una carta importante per aumentare i margini di competitività della ferrovia.

    Piermario Curti Sacchi

    © TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
    Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@trasportoeuropa.it


      Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

      bottone newsletter piccolo Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

     

     

    CONTENUTI SPONSORIZZATI

     

Videocast K44

Aereo

  • Lufthansa vuole pagare 300 milioni per il 40% d’Ita

    Lufthansa vuole pagare 300 milioni per il 40% d’Ita

    Le indiscrezioni sulla trattativa tra il ministero dell’Economia e Lufthansa sulla parziale privatizzazione d’Ita rivelano che la compagnia tedesca sarebbe disponibile a pagare fino a 300 milioni di euro per una quota del 40%. In futuro potrebbe tornare il marchio Alitalia.
I camion di Volvo Trucks a biogas toccano i 500 CV

TECNICA

I camion di Volvo Trucks a biogas toccano i 500 CV
Sperimentazione di trattore portuale autonomo a Tallin

TECNICA

Sperimentazione di trattore portuale autonomo a Tallin
K44 video | un giro sull’elettrico Volta Zero

TECNICA

K44 video | un giro sull’elettrico Volta Zero
Nuovo transpallet Hyster fino a due tonnellate

TECNICA

Nuovo transpallet Hyster fino a due tonnellate
K44 podcast | evoluzione dei camion tra diesel ed elettrico

TECNICA

K44 podcast | evoluzione dei camion tra diesel ed elettrico
previous arrow
next arrow
Novara approva l’espansione a est dell’interporto

LOGISTICA

Novara approva l’espansione a est dell’interporto
Secondo sequestro da 24 milioni alla BRT

LOGISTICA

Secondo sequestro da 24 milioni alla BRT
Il porto di Trieste acquisisce spazi per industria e logistica

LOGISTICA

Il porto di Trieste acquisisce spazi per industria e logistica
Il trasporto e la logistica ora puntano all’India

LOGISTICA

Il trasporto e la logistica ora puntano all’India
Anche in Europa timori per ristrutturazione della logistica Amazon

LOGISTICA

Anche in Europa timori per ristrutturazione della logistica Amazon
previous arrow
next arrow
Alleanza per cento stazioni di rifornimento d’idrogeno

ENERGIE

Alleanza per cento stazioni di rifornimento d’idrogeno
I distributori revocano il fermo dei carburanti

ENERGIE

I distributori revocano il fermo dei carburanti
FS investe 130 milioni nell’autoproduzione solare di elettricità

ENERGIE

FS investe 130 milioni nell’autoproduzione solare di elettricità
Braccio di ferro tra distributori e Governo, fermo confermato

ENERGIE

Braccio di ferro tra distributori e Governo, fermo confermato
Distributori carburanti confermano il fermo

ENERGIE

Distributori carburanti confermano il fermo
previous arrow
next arrow
K44 podcast | come Scania affronta la carenza di meccanici

SERVIZI

K44 podcast | come Scania affronta la carenza di meccanici
Ital Brokers ha aumentato il capitale per la crescita

SERVIZI

Ital Brokers ha aumentato il capitale per la crescita
K44 podcast | Sanilog, uno strumento per la salute

SERVIZI

K44 podcast | Sanilog, uno strumento per la salute
Integrazione nella digitalizzazione per trasporti e logistica

SERVIZI

Integrazione nella digitalizzazione per trasporti e logistica
Sotto attacco il software ShipManager per il trasporto marittimo

SERVIZI

Sotto attacco il software ShipManager per il trasporto marittimo
Dkv cresce nella logistica digitale con Lis

SERVIZI

Dkv cresce nella logistica digitale con Lis
Trimble sta acquisendo Transporeon per 1,88 miliardi di euro

SERVIZI

Trimble sta acquisendo Transporeon per 1,88 miliardi di euro
Finanza integrata per portarla senza intermediari nella logistica

SERVIZI

Finanza integrata per portarla senza intermediari nella logistica
Dkv cresce nella gestione flotte con InNuce

SERVIZI

Dkv cresce nella gestione flotte con InNuce
Dachser acquisisce un produttore tedesco di software

SERVIZI

Dachser acquisisce un produttore tedesco di software
Still rinnova l’offerta dei carrelli usati con tre livelli

SERVIZI

Still rinnova l’offerta dei carrelli usati con tre livelli
Integrazione tra Golia e Timocom per l’autotrasporto digitale

SERVIZI

Integrazione tra Golia e Timocom per l’autotrasporto digitale
Sanilog sostiene la formazione di giovani emato-oncologi

SERVIZI

Sanilog sostiene la formazione di giovani emato-oncologi
Nuova piattaforma digitale per il trasporto combinato

SERVIZI

Nuova piattaforma digitale per il trasporto combinato
K44 video | una nuova proposta per il telepedaggio

SERVIZI

K44 video | una nuova proposta per il telepedaggio
previous arrow
next arrow