Array ( [0] => 9 )

Primo piano

  • La Romania vuole reclutare autisti in Asia

    La Romania vuole reclutare autisti in Asia

    Il Governo rumeno si sta muovendo per reclutare autisti di veicoli industriali in alcuni Paesi asiatici e per fornire loro la Carta di qualificazione del conducente tramite esami in inglese e spagnolo.

Podcast K44

Normativa

Cronaca

    Valutazioni diverse sulle risorse per l’autotrasporto


    Le associazioni dell'autotrasporto sono arrivate divise all'incontro di ieri con i vertici del ministero dei Trasporti per decidere sulla ripartizione del 240 milioni di euro stanziato per il settore. Nei giorni precedenti, infatti, le sigle hanno discusso sostanzialmente sullo spostamento di fondi dagli incentivi. In un primo momento, dovevano essere divisi equamente tra rimborso dei pedaggi autostradali e deduzione i forfettarie delle spese non documentate, poi sono stati spostati tutti sui pedaggi e infine si è raggiunta una mediazione, approvata ieri, che lo ridivide, anche se non in modo uguale, tra le due voci. Dopo la firma, sono arrivate le dichiarazioni delle varie sigle che hanno partecipato alla trattativa.
    Tra i soddisfatti c'è il vice-presidente di Conftrasporto, Paolo Uggè, che apprezza il vice-ministro Edoardo Rixi per aver tenuto fede agli impegni assunti lo scorso febbraio al Transpotec di Verona, dove Rixi presentò il primo schema di suddivisione. "La misura, approvata anche dalla nostra associazione nell'incontro che si è svolto al ministero dei Trasporti, riguarda gli stanziamenti per il rimborso dei pedaggi autostradali, il sostegno agli investimenti per il rinnovo del parco mezzi, ampiamente sollecitato da Conftrasporto, e la formazione professionale". Uggè conclude rimanendo la necessità che in presenza di fondi inutilizzati per altre misure previste per l'autotrasporto, "questi vengano impiegati per ridurre le conseguenze negative dei tagli decisi dall'ultima legge di bilancio".
    Confartigianato Trasporti, che aveva chiesto con altre sigle dell'artigianato una ripartizione equa delle risorse senza penalizzare le deduzioni forfettarie, esprime la soddisfazione che questa voce abbia ricevuto un incremento che, secondo il suo presidente Amedeo Genedani, permetterà almeno di garantire un contributo di 38 euro al giorno. L'associazione annuncia che i venti milioni di risorse aggiuntive annunciate nella riunione di ieri saranno destinate alle deduzioni forfettarie.
    La ripartizione non è invece piaciuta ad Anita, secondo cui "nonostante gli accordi già presi nell'incontro tenutosi a Verona in occasione del Transpotec, il ministero dei Trasporti ha voluto rimodulare la ripartizione delle risorse per il settore a vantaggio di misure a pioggia e riducendo ulteriormente i fondi destinati agli investimenti". Il presidente Thomas Baumgartner spiega che "dopo un primo taglio dei fondi per la formazione e per gli investimenti il ministero ha scelto di operare un ulteriore taglio che avrà l'effetto di disincentivare la formazione e gli investimenti a danno del settore, della competitività delle aziende e della crescita economica". L'Anita punta l'attenzione sul rinnovo del parco, chiedendo una "sterzata" per disincentivare l'uso dei camion Euro 3, quindi "invece di ridurre i fondi per gli investimenti, è necessario aumentarli", anche istituendo il prima possibile i cento milioni per il rinnovo del parco promessi da Rixi.
    Una posizione ancora più critica arriva dalla Fiap, che chiede più coraggio al Governo per "cambiare le regole del gioco". L'associazione è delusa per la scelta di "continuare a destinare buona parte dei fondi riservati al settore per una riduzione dei pedaggi che la categoria potrebbe, anzi dovrebbe giustamente chiedere al concessionario" e perché si continua a distribuire le risorse a pioggia "senza l'applicazione, ad esempio, di modelli premiali rivolti ad aziende virtuose". La Fiap pone l'accento sulla riduzione delle risorse per la formazione e gli investimenti: "Il messaggio che si trasmette adottando certe scelte appare tutt'altro che positivo per un autotrasporto che ha bisogno di crescere per competere seriamente. Sono, forse, stati salvaguardati gli interessi di alcuni, senza pensare veramente al futuro del nostro settore".

    © TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
    Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@trasportoeuropa.it

     


      Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

     bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

    CONTENUTI SPONSORIZZATI

    Accordo quadro tra Astre e Scania per l’acquisto di camion
    Astre ringrazia l’autotrasporto con un video
    Progetto ADRIPASS per avvicinare le regioni europee
    Con Astre Plus i lotti di pallet corrono nell’ultimo miglio
    Menu completo d’intralogistica per gli associati Astre
    LCT collabora con la Protezione Civile contro la Covid-19
    previous arrow
    next arrow
    Slider

     

Videocast K44

Autotrasporto

  • K44 podcast: la riforma dell’autotrasporto UE inquina?

    K44 podcast: la riforma dell’autotrasporto UE inquina?

    La Commissione Europea ha diffuso uno studio che mostra come l’obbligo di rientro in sede dei camion che svolgono autotrasporto internazionale dopo otto settimane, previsto dal Primo Pacchetto Mobilità, può aumentare l’impatto ambientale del trasporto. Vero problema o manovra politica per modifiche? Ne parla Paolo Cesaro in questo podcast di …

Mare

TECNICA

K44 videocast: quale sarà il motore del 2040

TECNICA

GM sviluppa un sistema elettrico completo per logistica urbana

TECNICA

Schiphol sperimenta trattore per bagagli autonomo

TECNICA

La Cina progredisce nel camion autonomo

TECNICA

Semirimorchi aerodinamici di Schmitz Cargobull
previous arrow
next arrow
Slider

LOGISTICA

Conftrasporto contro cambio di nome del ministro Trasporti

LOGISTICA

I Trasporti escono dal ministero dei Trasporti

LOGISTICA

Cinque arresti per frode fiscale su pallet a Verona

LOGISTICA

Il camion a idrogeno Nikola sarà venduto dal 2023

LOGISTICA

Sciopero autisti Amazon in Toscana e Piemonte
previous arrow
next arrow
Slider

BREXIT

La Brexit frena anche Amazon in Gran Bretagna

BREXIT

DB Schenker riprende le spedizioni per Gran Bretagna

BREXIT

DHL Express sospende alcune spedizioni verso la Gran Bretagna

BREXIT

Palletways sospende spedizioni per Gran Bretagna

BREXIT

DPD riattiva le spedizioni con la Gran Bretagna
previous arrow
next arrow
Slider

CAMIONSFERA

Altera cronotachigrafo, multa di 5500 euro

CAMIONSFERA

Denunciato camionista in Sicilia per manomissione cronotachigrafo

CAMIONSFERA

Cambio al volante di Scania dal primo maggio

CAMIONSFERA

Pontremolese in concessione per completarla

CAMIONSFERA

Arresti a Napoli contro rapinatori dell’autotrasporto

CAMIONSFERA

Guida 21 ore in un giorno e senza AdBlue, multa per autista e azienda

CAMIONSFERA

Arriva un nuovo operatore per il telepedaggio in Italia

CAMIONSFERA

Indagine per omicidio stradale sul tamponamento dell’A32

CAMIONSFERA

Autotrasporto protesta contro due autovelox sulla Fi-Pi-Li

CAMIONSFERA

Sciopero degli autisti della logistica Amazon di Padova

CAMIONSFERA

Tampone in Germania, lunghe code al Brennero

CAMIONSFERA

Il 2021 inizia in positivo per i veicoli industriali

CAMIONSFERA

Ferrovia trans-afghana tra l’Asia centrale e il Mar Arabico

CAMIONSFERA

Pagamento telematico del pedaggio in Marocco con DKV

CAMIONSFERA

Ispettorato Lavoro concede lavoro a chiamata per i camionisti
previous arrow
next arrow
Slider