Array ( [0] => 9 )

Primo piano

Podcast K44

Normativa

Cronaca

    Quattro nodi urgenti dell’autotrasporto


    Ultima volata delle associazioni dell'autotrasporto per spingere il Governo a intervenire su alcuni nodi del settore, prima del fermo di agosto. In due diverse lettere, le sigle di Unatras pongono sul tavolo quattro interventi urgenti. La prima missiva è intestata a Unatras e diretta al ministro dei Trasporti, Danilo Toninelli. Dopo avere sottolineato che "nessuna delle problematiche indicate nelle sue precedenti lettere è stata sinora risolta", pone in primo piano tre questioni. La prima è il Brennero, un fascicolo che si aggrava sempre più a causa della raffica di provvedimenti emanati da Vienna per vietare o limitare il transito dei veicoli pesanti. A tale riguardo, Unatras chiede "un'azione forte presso la Commissione Europea". Il secondo punto è la pubblicazione periodica dei costi minimi d'esercizio "tenendo conto nella definizione numerica di tali valori delle indicazioni contenute nel Parere dell'Autorità Garante della Concorrenza del 2017, nonché dell'equo compenso, che un recente emendamento, approvato, prevede per i professionisti strutturati". Al terzo punto ci sono i tempi di pagamento dei servizi di autotrasporto, per i quali "occorre rendere operativa ed efficace la normativa sui tempi di pagamento a beneficio di tutti gli operatori della filiera, prevedendo legislativamente la indeducibilità della fattura per chi non ha pagato tempestivamente il proprio fornitore del servizio di trasporto o di un servizio ancillare".
    Una seconda lettera al ministero dei Trasporti è dedicata al Decreto investimenti 2019, che contiene provvedimenti per l'autotrasporto ma di cui non si sa nulla sui tempi di emanazione. Le sigle di Unatras scrivono che "nonostante sia stato concordato di ridurre a 550 mila euro il massimale di contributo per impresa, ad oggi constatiamo che alcuna bozza di decreto è pervenuta alle scriventi organizzazioni e pertanto ipotizziamo che non siano stati progettati né il nuovo meccanismo cosiddetto a prenotazione né la piattaforma informatica semplificata che dovrebbe dare evidenza dell'esaurimento del plafond generale. Né tantomeno è dato conoscere quale sia il meccanismo di tutela delle micro, piccole e medie imprese nell'accesso al contributo, le quali dovrebbero essere maggiormente incentivate ad effettuare gli investimenti, come avviene per qualsiasi bando pubblico".
    La lettera precisa che questa procedura penalizza le piccole imprese, che "non hanno la capacità di pianificazione degli investimenti delle poche grandi realtà strutturate, le quali finirebbero per esaurire in pochi giorni il plafond disponibile", una situazione che le sigle di Unatras vogliono evitare. Inoltre, la realizzazione del sistema telematico di prenotazione "mal si concilia con la ristrettezza dei tempi e l'esigenza indifferibile per le imprese di autotrasporto di avere lo strumento normativo che gli consenta di ottenere l'immediata esecutività del Decreto a strettissimo giro di posta". La lettera termina affermando che "siamo pertanto convinti che sia il caso di non indugiare oltremodo e, laddove fosse oggettivamente problematico attuare il nuovo sistema entro l'estate, invitiamo a procedere speditamente all'emanazione dei decreti previsti per l'anno 2019, con le medesime modalità di rimborso degli ultimi anni per non interrompere la dinamica virtuosa degli incentivi agli investimenti che le imprese ed il mercato attendono".

    © TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
    Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@trasportoeuropa.it

     


      Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

     bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

    CONTENUTI SPONSORIZZATI

     

Videocast K44

Autotrasporto

  • K44 podcast, come l’idrogeno muoverà il camion

    K44 podcast, come l’idrogeno muoverà il camion

    Come saranno i camion che trasporteranno le merci nei prossimi anni? Una risposta univoca è difficile, ma tra le possibilità sta emergendo la trazione elettrica alimentata a idrogeno. Ne parliamo in questo episodio del podcast K44 con Luigi Serafini, Special Project Manager di Mercedes-Benz Trucks Italia.
K44 podcast, come l’idrogeno muoverà il camion

TECNICA

K44 podcast, come l’idrogeno muoverà il camion
Parte la produzione del Nikola Tre in Germania

TECNICA

Parte la produzione del Nikola Tre in Germania
L’Iveco autonoma risorgerà nel 2022

TECNICA

L’Iveco autonoma risorgerà nel 2022
Cresce la famiglia di locomotive più potenti per merci

TECNICA

Cresce la famiglia di locomotive più potenti per merci
Maxi carri ferroviari per i container tra Europa e Cina

TECNICA

Maxi carri ferroviari per i container tra Europa e Cina
previous arrow
next arrow
K44 podcast, come l’idrogeno muoverà il camion

LOGISTICA

K44 podcast, come l’idrogeno muoverà il camion
Torello aumenta la logistica a Bologna

LOGISTICA

Torello aumenta la logistica a Bologna
Come cambiano le professioni della logistica

LOGISTICA

Come cambiano le professioni della logistica
Parte la produzione del Nikola Tre in Germania

LOGISTICA

Parte la produzione del Nikola Tre in Germania
Primo accordo sindacale nazionale per Amazon

LOGISTICA

Primo accordo sindacale nazionale per Amazon
previous arrow
next arrow
Londra rinvia alcuni controlli doganali al 2022

BREXIT

Londra rinvia alcuni controlli doganali al 2022
Aumentano le retribuzioni dei camionisti britannici

BREXIT

Aumentano le retribuzioni dei camionisti britannici
In Gran Bretagna sovrapprezzi per carenza di autisti

BREXIT

In Gran Bretagna sovrapprezzi per carenza di autisti
Distributori a secco in GB per mancanza di autisti

BREXIT

Distributori a secco in GB per mancanza di autisti
Da ottobre passaporto per camionisti diretti in GB

BREXIT

Da ottobre passaporto per camionisti diretti in GB
previous arrow
next arrow
Novità del Decreto Infrastrutture per le Cqc estere

CAMIONSFERA

Novità del Decreto Infrastrutture per le Cqc estere
L’Iveco autonoma risorgerà nel 2022

CAMIONSFERA

L’Iveco autonoma risorgerà nel 2022
K44 videocast – carenza autisti, confronto tra GB e Italia

CAMIONSFERA

K44 videocast – carenza autisti, confronto tra GB e Italia
Torneranno in cantiere 300 lavoratori del Terzo Valico

CAMIONSFERA

Torneranno in cantiere 300 lavoratori del Terzo Valico
Mecar perde il suo amministratore delegato Gianandrea Ferrajoli

CAMIONSFERA

Mecar perde il suo amministratore delegato Gianandrea Ferrajoli
Podcast K44, i primi 125 anni del camion

CAMIONSFERA

Podcast K44, i primi 125 anni del camion
Patenti superiori gratis per disoccupati in Campania

CAMIONSFERA

Patenti superiori gratis per disoccupati in Campania
Londra semplificherà gli esami per la patente camion

CAMIONSFERA

Londra semplificherà gli esami per la patente camion
Ferrovia Parma-Suzzara si rinnova guardando al Brennero

CAMIONSFERA

Ferrovia Parma-Suzzara si rinnova guardando al Brennero
L’Europa richiama l’Italia per i ritardi della Torino-Lione

CAMIONSFERA

L’Europa richiama l’Italia per i ritardi della Torino-Lione
Camionista evita rapina con incendio sull’autostrada A16

CAMIONSFERA

Camionista evita rapina con incendio sull’autostrada A16
Supermulta da 18mila euro per guida senza carta tachigrafica

CAMIONSFERA

Supermulta da 18mila euro per guida senza carta tachigrafica
Austria rilancia sulla patente camion a 17 anni

CAMIONSFERA

Austria rilancia sulla patente camion a 17 anni
Tempi stretti e controversie, a rischio la nuova ferrovia a Trento

CAMIONSFERA

Tempi stretti e controversie, a rischio la nuova ferrovia a Trento
Tre condanne per crollo cavalcavia Annone

CAMIONSFERA

Tre condanne per crollo cavalcavia Annone
previous arrow
next arrow