Array ( [0] => 9 )

Primo piano

Podcast K44

Normativa

Cronaca

    Gravi ritardi per i camion che attraversano la Manica

    A pochi giorni dalla scadenza del periodo transitorio per l’uscita dalla Gran Bretagna dall’Unione Europea (il 31 dicembre 2020) si complica la situazione dell’autotrasporto su entrambe le coste della Manica, a causa di due fattori concomitanti: il tradizionale picco di domanda di trasporto delle festività natalizie e la possibilità che in mancanza di accordi entrino in vigore i controlli e dazi previsti per le spedizioni extra-comunitarie, con la previsione di cede chilometriche ai porti e all’imbocco dell’Eurotunnel. Ciò spinge le industrie e gli importatori britannici ad accumulare scorte prima di gennaio.

    Le colonne di veicoli pesanti stanno già apparendo e il 12 dicembre si è creata una coda di veicoli industriali lunga sedici chilometri nei pressi di Calais, causando ritardi fino a cinque ore nell’imbarco sui traghetti per Dover. Secondo la provincia francese di Hauts-de-France, nelle ultime tre settimane il traffico di veicoli industriali diretto a Calais è aumentato del 50%: invece della media di cinquemila al giorno se ne registrano novemila. Questi ritardi stanno già causando problemi di approvvigionamento in Gran Bretagna, dove le fabbriche automobilistiche di Honda e Jaguar hanno sospeso temporaneamente la produzione per la mancanza di componenti che arrivano dal continente.

    E questo è solo il prologo di quello che potrebbe accadere dal 1° gennaio 2021, quando il Governo britannico ha previsto code nel Kent che potranno raggiungere i settemila veicoli pesanti, mentre le Autorità francesi prevedono code lunghe fino a 27 chilometri. Sul versante inglese si è svolta l’11 dicembre una prova dell’Operazione Brock dedicata a smaltire il traffico sull’autostrada M2 (quella che attraversa il Kent tra Dover e Londra) dividendo quello delle autovetture dai veicoli industriali.

    La tendenza all’aumento del traffico merci attraverso la Manica è confermata anche dagli imbarchi di veicoli industriali sulle navette ferroviarie dell’Eurotunnel: a novembre Getlink ha registrato 145.729 passaggi, contro i 130.952 dello stesso mese dello scorso anno, pari a un aumento dell’11%, a fronte di un calo del 10% rilevato nei primi undici mesi. La società che gestisce il tunnel afferma chiaramente che “questa grande prestazione è causata dall’accumulo delle scorte causata dagli effetti della Brexit dopo il 31 gennaio 2020”.

    Per affrontare l’emergenza, la Commissione Europea sta preparando Regolamenti per i trasporti, che prevedono per l’autotrasporto merci agevolazioni nel traffico con la Gran Bretagna. Ma entreranno in vigore solo se ci sarà reciprocità nei provvedimenti da parte del Governo britannico.

    © TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
    Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@trasportoeuropa.it


      Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

      bottone newsletter piccolo Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

     

     

    CONTENUTI SPONSORIZZATI

    Accordo quadro tra Astre e Scania per l’acquisto di camion
    Astre ringrazia l’autotrasporto con un video
    Progetto ADRIPASS per avvicinare le regioni europee
    Con Astre Plus i lotti di pallet corrono nell’ultimo miglio
    Menu completo d’intralogistica per gli associati Astre
    LCT collabora con la Protezione Civile contro la Covid-19
    previous arrow
    next arrow
    Slider

     

Videocast K44

Autotrasporto

Mare

TECNICA

K44 videocast: quale sarà il motore del 2040

TECNICA

GM sviluppa un sistema elettrico completo per logistica urbana

TECNICA

Schiphol sperimenta trattore per bagagli autonomo

TECNICA

La Cina progredisce nel camion autonomo

TECNICA

Semirimorchi aerodinamici di Schmitz Cargobull
previous arrow
next arrow
Slider

LOGISTICA

Allarme per l’approvvigionamento dei pallet in legno

LOGISTICA

Supermulta da 773 milioni e denunce a quattro società per i rider

LOGISTICA

Fercam apre da remoto una filiale in Svezia

LOGISTICA

Sindacati interrompono negoziato su Ccnl Logistica e Trasporto

LOGISTICA

K44 videocast: quale sarà il motore del 2040
previous arrow
next arrow
Slider

BREXIT

La Brexit frena anche Amazon in Gran Bretagna

BREXIT

DB Schenker riprende le spedizioni per Gran Bretagna

BREXIT

DHL Express sospende alcune spedizioni verso la Gran Bretagna

BREXIT

Palletways sospende spedizioni per Gran Bretagna

BREXIT

DPD riattiva le spedizioni con la Gran Bretagna
previous arrow
next arrow
Slider

CAMIONSFERA

Denunciato camionista in Sicilia per manomissione cronotachigrafo

CAMIONSFERA

Cambio al volante di Scania dal primo maggio

CAMIONSFERA

Pontremolese in concessione per completarla

CAMIONSFERA

Arresti a Napoli contro rapinatori dell’autotrasporto

CAMIONSFERA

Guida 21 ore in un giorno e senza AdBlue, multa per autista e azienda

CAMIONSFERA

Arriva un nuovo operatore per il telepedaggio in Italia

CAMIONSFERA

Indagine per omicidio stradale sul tamponamento dell’A32

CAMIONSFERA

Autotrasporto protesta contro due autovelox sulla Fi-Pi-Li

CAMIONSFERA

Sciopero degli autisti della logistica Amazon di Padova

CAMIONSFERA

Tampone in Germania, lunghe code al Brennero

CAMIONSFERA

Il 2021 inizia in positivo per i veicoli industriali

CAMIONSFERA

Ferrovia trans-afghana tra l’Asia centrale e il Mar Arabico

CAMIONSFERA

Pagamento telematico del pedaggio in Marocco con DKV

CAMIONSFERA

Ispettorato Lavoro concede lavoro a chiamata per i camionisti

CAMIONSFERA

Controlli sull’autotrasporto Adr a Rimini trova 42 infrazioni
previous arrow
next arrow
Slider