Array ( [0] => 9 )

Primo piano

Podcast K44

Normativa

Cronaca

    Fai Genova chiede più rigore nell’autotrasporto


    Il 15 aprile 2019, il presidente della Fai di Genova, Gioacchino D'Andria, ha scritto una missiva al presidente nazionale Paolo Uggè intitolata "Adesso basta, non serve delinquere per esistere" che parte dallo "spettacolo delle contrapposizioni messe in scena dalle rappresentanze dell'autotrasporto sulla suddivisione delle risorse", che hanno provocato anche un rischio per l'unità dell'Unatras. D'Andria ritiene che queste risorse non sono più "la soluzione della miseria e avvilente condizione degli autotrasportatori, che non sono più nelle condizioni di rimanere nel mercato". Il presidente genovese non intende dire che le risorse non aiutano il settore, ma si chiede se l'autotrasporto per esistere "debba elemosinare provvidenze di denaro pubblico".
    La risposta è naturalmente negativa, perché l'autotrasporto deve vivere con le proprie risorse "che devono derivare da una corretta ed equilibrata gestione economica aziendale", aggiungendo che "è incomprensibile l'immobilismo della categoria e ancora di più di chi la rappresenta che si è limitata a chiedere aiuti finanziari allo Stato". Una via per vivere delle proprie risorse è aumentare le tariffe, ma ciò non è possibile perché queste richieste "sono state totalmente ignorate in quanto la committenza trova sul mercato sempre soggetti pronti a dar servizio a qualunque prezzo".
    In questo scenario, prosegue D'Andria, "l'autotrasporto, in questo scenario, non è più nelle condizioni di misurarsi in una realtà concorrenziale illegale, dilagante e diversificata, la cui economicità non deriva dall'attività del trasporto ma dagli stessi fattori dell'illegalità". Tra i fenomeni illegali più rilevanti, il presidente della Fai indica le frodi fiscali, il contrabbando di gasolio, il riciclaggio di denaro nel settore, il distacco trans-nazionale degli autisti, il cabotaggio irregolare, furti e rapine ai veicoli e lo sfruttamento del personale viaggiante. "Fino a quando non si debellerà questo stato di fatto, ogni iniziativa per richiedere alla committenza una equa remunerazione del trasporto risulterà vana. Qualunque quotazione che verrà fatta ci sarà sempre chi farà meno, nonostante il fatto che il cliente sarà ritenuto corresponsabile per aver scelto un vettore irregolare".
    Dopo la diagnosi, D'Andria presenta delle proposte per uscire da questa condizione: "Associazioni e sindacati in testa debbono chiedere al Governo una pressante attività di controlli per debellare dal mercato l'illegalità e, in maniera coercitiva, restaurare la Legge 133 del 6 Agosto 2008 Articolo 83 bis che dovrebbe prevedere la cancellazione dall'Albo degli Autotrasportatori coloro che dovessero ancora quotare prezzi al di sotto dei costi minimi indicati dal ministero dei Trasporti". La lettera terminando con la consapevolezza che "che questa unica soluzione per regolamentare il trasporto potrà essere avversata dai tanti bagarini, ma ritengo che questa volta, se dovessimo raggiungere questo anelato traguardo, le associazioni non dovranno dare ascolto a chi specula sul lavoro altrui".

    © TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
    Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@trasportoeuropa.it

     


      Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

     bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

    CONTENUTI SPONSORIZZATI

    Accordo quadro tra Astre e Scania per l’acquisto di camion
    Astre ringrazia l’autotrasporto con un video
    Progetto ADRIPASS per avvicinare le regioni europee
    Con Astre Plus i lotti di pallet corrono nell’ultimo miglio
    Menu completo d’intralogistica per gli associati Astre
    LCT collabora con la Protezione Civile contro la Covid-19
    previous arrow
    next arrow
    Slider

     

Videocast K44

Autotrasporto

Mare

TECNICA

K44 videocast: quale sarà il motore del 2040

TECNICA

GM sviluppa un sistema elettrico completo per logistica urbana

TECNICA

Schiphol sperimenta trattore per bagagli autonomo

TECNICA

La Cina progredisce nel camion autonomo

TECNICA

Semirimorchi aerodinamici di Schmitz Cargobull
previous arrow
next arrow
Slider

LOGISTICA

Allarme per l’approvvigionamento dei pallet in legno

LOGISTICA

Supermulta da 773 milioni e denunce a quattro società per i rider

LOGISTICA

Sindacati interrompono negoziato su Ccnl Logistica e Trasporto

LOGISTICA

K44 videocast: quale sarà il motore del 2040

LOGISTICA

Samag acquisisce la filiale italiana di Blg Logistics Solutions
previous arrow
next arrow
Slider

BREXIT

La Brexit frena anche Amazon in Gran Bretagna

BREXIT

DB Schenker riprende le spedizioni per Gran Bretagna

BREXIT

DHL Express sospende alcune spedizioni verso la Gran Bretagna

BREXIT

Palletways sospende spedizioni per Gran Bretagna

BREXIT

DPD riattiva le spedizioni con la Gran Bretagna
previous arrow
next arrow
Slider

CAMIONSFERA

Denunciato camionista in Sicilia per manomissione cronotachigrafo

CAMIONSFERA

Cambio al volante di Scania dal primo maggio

CAMIONSFERA

Pontremolese in concessione per completarla

CAMIONSFERA

Arresti a Napoli contro rapinatori dell’autotrasporto

CAMIONSFERA

Guida 21 ore in un giorno e senza AdBlue, multa per autista e azienda

CAMIONSFERA

Arriva un nuovo operatore per il telepedaggio in Italia

CAMIONSFERA

Indagine per omicidio stradale sul tamponamento dell’A32

CAMIONSFERA

Autotrasporto protesta contro due autovelox sulla Fi-Pi-Li

CAMIONSFERA

Sciopero degli autisti della logistica Amazon di Padova

CAMIONSFERA

Tampone in Germania, lunghe code al Brennero

CAMIONSFERA

Il 2021 inizia in positivo per i veicoli industriali

CAMIONSFERA

Ferrovia trans-afghana tra l’Asia centrale e il Mar Arabico

CAMIONSFERA

Pagamento telematico del pedaggio in Marocco con DKV

CAMIONSFERA

Ispettorato Lavoro concede lavoro a chiamata per i camionisti

CAMIONSFERA

Controlli sull’autotrasporto Adr a Rimini trova 42 infrazioni
previous arrow
next arrow
Slider