Array ( [0] => 9 )

Primo piano

Podcast K44

Normativa

Cronaca

    Dieci arresti per contrabbando di carburante

    La Guardia di Finanza colpisce ancora l’importazione illegale di carburanti e oli combustibili in Italia. Questa volta lo ha fatto partendo da Bergamo, dove i militi hanno arrestato dieci persone accusate di appartenere a una banda di contrabbandieri che ha ramificazioni in Polonia e Germania. Secondo gli inquirenti, l’organizzazione ha contrabbandato oltre quattro milioni di litri di prodotti petroliferi, con un’evasione delle imposte di almeno 2,8 milioni di euro. Oltre agli arresti, i Finanzieri hanno sequestrato diciassette autoarticolati e beni per un importo pari all’evasione fiscale. L’indagine è iniziata alla fine del 2018 ed è proseguita con intercettazioni telefoniche ed ambientali, servizi di osservazione, pedinamenti, acquisizione di testimonianze, indagini finanziarie e l’approfondimento di segnalazioni per operazioni finanziarie sospette.

    Durante l'indagine, la Finanza ha scoperto il meccanismo usato dall’organizzazione, composta da almeno ventuno persone, per importare clandestinamente il carburante in Italia. Il primo acquisto avveniva in alcune raffinerie polacche tramite complici sul posto, che lo esportavano in un deposito in Baviera controllato dai contrabbandieri. Qua il carburante era caricato in cisterne in plastica da mille litri su normali autoarticolati centinati, un sistema di trasporto evidentemente non adatto per prodotti infiammabili e quindi molto pericoloso. I camion arrivavano in un deposito di Milano tramite il Brennero, dove il liquido era nuovamente trasbordato in autocisterne, con le quali prendeva la strada dei clienti finali, situati in prevalenza in Italia meridionale. Ai clienti del nord, invece, il carburante era consegnato direttamente, senza il passaggio nel deposito milanese.

    L’organizzazione usava anche l’intermodalità, spedendo su rotaia cisterne da 30mila litri che facevano capo al terminal di Melzo e prelevate da autoarticolati per la consegna. In tutti i casi, i documenti indicavano che il carico era composto da detersivi o collanti, ma in alcuni casi mancava completamente la documentazione del trasporto. Tra gli acquirenti del carburante ci sono alcune imprese di autotrasporto, ma anche aziende agricole, società di commercio di carburanti e distributori stradali. I Finanzieri hanno rilevato un trasporto illegale di 4.280.000 litri, pari a circa 3600 tonnellate. Gli inquirenti ritengono a capo dell’organizzazione un cinquantaquattrenne residente in provincia di Bergamo.

    © TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
    Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@trasportoeuropa.it


      Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

      bottone newsletter piccolo Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

     

     

    CONTENUTI SPONSORIZZATI

    Accordo quadro tra Astre e Scania per l’acquisto di camion
    Astre ringrazia l’autotrasporto con un video
    Progetto ADRIPASS per avvicinare le regioni europee
    Con Astre Plus i lotti di pallet corrono nell’ultimo miglio
    Menu completo d’intralogistica per gli associati Astre
    LCT collabora con la Protezione Civile contro la Covid-19
    previous arrow
    next arrow
    Slider

     

Videocast K44

Autotrasporto

  • K44 podcast: la riforma dell’autotrasporto UE inquina?

    K44 podcast: la riforma dell’autotrasporto UE inquina?

    La Commissione Europea ha diffuso uno studio che mostra come l’obbligo di rientro in sede dei camion che svolgono autotrasporto internazionale dopo otto settimane, previsto dal Primo Pacchetto Mobilità, può aumentare l’impatto ambientale del trasporto. Vero problema o manovra politica per modifiche? Ne parla Paolo Cesaro in questo podcast di …

Mare

  • I porti di Anversa e Zeebrugge uniti rincorrono Rotterdam

    I porti di Anversa e Zeebrugge uniti rincorrono Rotterdam

    I due principali porti container del Belgio, Anversa e Zeebrugge, si fondono per offrire un'unica entità al trasporto globale di container. Nel 2020 hanno movimentato 13,8 milioni di teu, più del traffico dell’intera portualità italiana e vicino a quello di Rotterdam.

TECNICA

K44 videocast: quale sarà il motore del 2040

TECNICA

GM sviluppa un sistema elettrico completo per logistica urbana

TECNICA

Schiphol sperimenta trattore per bagagli autonomo

TECNICA

La Cina progredisce nel camion autonomo

TECNICA

Semirimorchi aerodinamici di Schmitz Cargobull
previous arrow
next arrow
Slider

LOGISTICA

I Trasporti escono dal ministero dei Trasporti

LOGISTICA

Due viceministri e un sottosegretario ai Trasporti

LOGISTICA

Allarme per l’approvvigionamento dei pallet in legno

LOGISTICA

Supermulta da 773 milioni e denunce a quattro società per i rider

LOGISTICA

Fercam apre da remoto una filiale in Svezia
previous arrow
next arrow
Slider

BREXIT

La Brexit frena anche Amazon in Gran Bretagna

BREXIT

DB Schenker riprende le spedizioni per Gran Bretagna

BREXIT

DHL Express sospende alcune spedizioni verso la Gran Bretagna

BREXIT

Palletways sospende spedizioni per Gran Bretagna

BREXIT

DPD riattiva le spedizioni con la Gran Bretagna
previous arrow
next arrow
Slider

CAMIONSFERA

Altera cronotachigrafo, multa di 5500 euro

CAMIONSFERA

Denunciato camionista in Sicilia per manomissione cronotachigrafo

CAMIONSFERA

Cambio al volante di Scania dal primo maggio

CAMIONSFERA

Pontremolese in concessione per completarla

CAMIONSFERA

Arresti a Napoli contro rapinatori dell’autotrasporto

CAMIONSFERA

Guida 21 ore in un giorno e senza AdBlue, multa per autista e azienda

CAMIONSFERA

Arriva un nuovo operatore per il telepedaggio in Italia

CAMIONSFERA

Indagine per omicidio stradale sul tamponamento dell’A32

CAMIONSFERA

Autotrasporto protesta contro due autovelox sulla Fi-Pi-Li

CAMIONSFERA

Sciopero degli autisti della logistica Amazon di Padova

CAMIONSFERA

Tampone in Germania, lunghe code al Brennero

CAMIONSFERA

Il 2021 inizia in positivo per i veicoli industriali

CAMIONSFERA

Ferrovia trans-afghana tra l’Asia centrale e il Mar Arabico

CAMIONSFERA

Pagamento telematico del pedaggio in Marocco con DKV

CAMIONSFERA

Ispettorato Lavoro concede lavoro a chiamata per i camionisti
previous arrow
next arrow
Slider