Primo piano

  • Camion nel mirino della criminalità

    Camion nel mirino della criminalità

    Il TT Club e Bsi hanno redatto un rapporto sui furti e le rapine nel trasporto e nella logistica in tutto il mondo. Per quanto riguarda l'Europa, la gran parte degli attacchi avviene nei confronti dei veicoli industriali.

Podcast K44

Normativa

Autotrasporto chiede incontro per l’Ilva


Il 4 dicembre 2019, Anita, Fai-Conftrasporto, Fita Cna e Fisi inviarono una lettera all'amministratore delegato di ArcelorMittal, Lucia Morselli, al Presidente del consiglio e alla ministra dei Trasporti per sollecitare provvedimenti sui crediti vantati dagli autotrasportatori verso l'Ilva. "Nello specifico, dal confronto con le aziende è emerso che non sembra esserci uniformità di trattamento nei confronti delle singole imprese di autotrasporto - spiegarono le associazioni – e rispetto a servizi già erogati si registrano pagamenti differenziati ed in taluni casi mai avvenuti. Né sembra esserci chiarezza sui pagamenti effettuati, identificati come 'acconto' senza alcuna altra specifica riferita all'imputazione contabile dei predetti importi, circostanza che contribuisce ad aumentare lo stato di incertezza delle imprese".
Questa situazione s'innesta sulle perdite subite dalle imprese fornitrici di autotrasporto dell'Ilva, valutate in diversi milioni di euro, a causa del mancato riconoscimento di creditori pre-deducibili da parte del Tribunale di Milano, che pone tali aziende fuori dalle priorità nell'eventuale pagamento dei crediti passati. A oltre un mese da quella lettera, le associazioni non hanno ricevuto alcuna risposta, quindi il 17 gennaio 2020 hanno ribadito la richiesta d'incontro agli stessi interlocutori, aggiungendo che nel frattempo si è aggiunto "un generalizzato blocco dei pagamenti dei servizi prestati dalle imprese da noi rappresentate". Una circostanza che "rischia di rendere impossibile il mantenimento di un'adeguata fornitura dei servizi di trasporto".

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@trasportoeuropa.it

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

Autotrasporto

  • Camionisti scioperano in Senegal contro il racket dei controlli

    Camionisti scioperano in Senegal contro il racket dei controlli

    Gasolio troppo caro, mancanza di aree di sosta per riposare e controlli su strada da parte della Polizia che si traducono nel pagamento di tangenti: questi sono i motivi che hanno spinto migliaia di autisti di camion senegalesi a spegnere i motori il 19 febbraio 2020.

Logistica

  • Come scegliere le mascere contro coronavirus nella logistica

    Come scegliere le mascere contro coronavirus nella logistica

    L’autotrasporto delle merci e la logistica sono attività interessate dalla misure di prevenzione da prendere nelle aree interessate dall’epidemia del virus 2019-nCoV. Tra i dispositivi da usare ci sono anche le mascherine. Ma bisogna scegliere quelle adatte e usarle nel modo adeguato.

Mare

  • Cma Cgm cancella alcune partenze verso l’Italia

    Cma Cgm cancella alcune partenze verso l’Italia

    La compagnia marittima francese Cma Cgm ha ridotto le partenze di portacontainer dalla Cina a causa del coronavirus e alcune di queste coinvolgono anche i porti italiani. La compagnia francese mette in guardia anche sulle criticità legate ai container refeer nel Paese asiatico.