Array ( [0] => 11 )

Primo piano

  • Regno Unito minaccia di anticipare la Brexit

    Regno Unito minaccia di anticipare la Brexit

    A meno di due mesi dall’uscita ufficiale del regno Unito dall’Unione Europea e alla vigilia dei negoziati per gli accordi in diversi settori, tra cui il trasporto, Londra minaccia che di ridurre la fase transitoria di sei mesi se nelle prossime settimane non avverranno “buoni progressi”.

Podcast K44

Normativa

Amazon Air pronta ad atterrare in Europa

Presto potremo vedere i B737F con la livrea di Amazon Prima Air atterrare negli aeroporti europei. In quelli statunitensi lo fanno già da un paio di anni e lo faranno sempre più, perché il colosso dell'e-commerce sta ampliando la flotta e potenziando i servizi di logistica aeroportuale. Secondo un rapporto della banca d'affari KFW IPEX-Bank, citato il 20 gennaio 2020 dal sito Aircago News, è solo questione di (poco) tempo prima che Amazon Air entri ufficialmente nei cieli europei. Ora lo fa usando apparecchi di altre compagnie che offrono l'intera stiva alla società di e-commerce, come l'European Air Transport, controllata da Dhl. Ma secondo il rapporto, Amazon vuole operare direttamente con una propria compagnia per ridurre i costi della logistica e controllare più strettamente i trasporti.
Negli ultimi mesi, prosegue KFW IPEX-Bank, Amazon ha aumento in modo considerevole i voli in Europa, basandosi soprattutto sugli aeroporti tedeschi di Colonia-Bonn e Lipsia-Halle e avrebbe l'intenzione di costituire un proprio hub in quest'ultimo scalo. Sui costi, il rapporto afferma che dalla sua nascita, Amazon ha subito un aumento medio annuale del 27% fino a raggiungere i 27,7 miliardi di dollari nel 2018. Però, nell'ultimo triennio la percentuale di aumento è calata dal 40% del 2016 al 33% del 2017, fino appunto al 27% del 2018. Una tendenza che sarebbe dovuta proprio alla gestione in casa del trasporto, che permetterebbe una riduzione fino al 30% rispetto alla terziarizzazione.
Per restare nel trasporto aereo, il rapporto sostiene che Amazon è già diventata il quarto operatore di trasporto aereo delle merci per quanto riguarda la dimensione della flotta, dopo Dhl, Ups e FedEx e crescerà ancora, poiché prevede di raggiungere i settanta apparecchi entro il 2021. Una situazione che rappresenta un serio rischio per i corrieri aerei, primi tra tutti, almeno per l'Europa, proprio la Dhl.

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@trasportoeuropa.it

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

Sponsorizzato

Autotrasporto

  • Covid-19 aumenta il dumping nell’autotrasporto tedesco

    Covid-19 aumenta il dumping nell’autotrasporto tedesco

    L’associazione dei trasportatori tedeschi Bgl denuncia che già a poche settimane dall’inizio dell’emergenza della Covid-19 una parte dell’autotrasporto tedesco sta operando con tariffe troppo basse rispetto ai costi.

Logistica

  • Nuovo commissionatore Linde V08 per salire velocemente

    Nuovo commissionatore Linde V08 per salire velocemente

    Nelle grandi piattaforme logistiche l’aumento dei colli che richiedono uno stoccaggio più rapido può trasformarsi in un imbuto e rallentare il lavoro, soprattutto se un singolo piano di scaffali non basta. Per quest’attività Linde propone il nuovo commissionatore verticale V08 Linde che raggiunge i 2,80 metri di altezza.

Mare