TrasportoEuropa

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Quattro camionisti e un camallo morti al ponte Morandi

E-mail Stampa PDF

Il bilancio delle vittime del crollo del viadotto Polcevera dell'A10 mostra la mattina del 16 agosto 2018 trentotto persone, con un numero di dispersi stimato da dieci a venti. Tra loro anche cinque lavoratori della logistica.


A10 viadotto Morandi crollo camion fntVdFProseguono anche il 16 agosto le ricerche delle vittime e di eventuali sopravvissuti al crollo del ponte Morandi di Genova, avvenuto il 14 agosto. Il bilancio della Prefettura di Genova, ancora provvisorio, parla di 38 persone morte (ma non tutte identificate), 15 feriti e un numero di dispersi variabile tra dieci e venti. Le fotografie apparse in questi due giorni mostrano anche rottami di veicoli industriali tra le macerie del ponte. Finora sono stati comunicati i nomi di quattro autisti morti, due italiani e due rumeni. Uno è l'autotrasportatore di Napoli, Gennaro Sarnataro, di 43 anni e padre di due figli, che stava rientrando dalla Francia dove aveva trasportato un carico di ortofrutta per l'azienda di autotrasporti Ital trans o Fruit di Scafati.
Un suo cognato ha dichiarato a Repubblica: "La nostra è una famiglia di autotrasportatori conosciamo bene le autostrade e posso dire che tutta la rete dal sud fino ai confini del nord è pericolosa e inadeguata. Il ponte di Genova non è l'unica infrastruttura a rischio sui nostri percorsi e questa tragedia era ampiamente annunciata".
Il secondo autista italiano trovato tra le macerie è Vincenzo Licata, nato 58 anni fa a Grotte di Agrigento e residente a Vicenza, dove lavorava come padroncino. Il crollo ha coinvolto anche un camion di un'azienda di traslochi francese Alba Demenagements dove viaggiavano due autisti rumeni: il primo è Anatolii Malai, che è stato identificato tra le vittime e il secondo è Marian Rosca, che risulta disperso.
Un altro morto già identificato è Andrea Cerulli, di 48 anni, che lavorava alla compagnia portuale genovese Culmv e stava viaggiando sul ponte Morandi per raggiungere il terminal container VTE per iniziare il suo turno di lavoro.

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!


 
Letture:: 7873

newsletter_bottone

Iscriviti alla nostra Newsletter: riceverai nella tua casella di posta elettronica l'elenco con link delle ultime notizie pubblicate su TrasportoEuropa.

Informativa sulla privacy

Trasportonline banner ottobre 2017

Ricerca


Imprese

Camion ibrido alla conquista delle città


Fuso Canter Hybrid mareLa giapponese Fuso, del Gruppo Daimler, ha in listino il Canter Eco Hybrid, un autocarro con massa complessiva da 3,5 a 8,55 tonnellate che utilizza la trasmissione ibrida diesel-elettrica,...

j4age component required, but not installed