TrasportoEuropa

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

UE approva contributi a intermodalità al Brennero

E-mail Stampa PDF

Il 6 dicembre 2017, la Commissione Europea annuncia di avere approvato il finanziamento pubblico per trasferire le merci dall'autotrasporto alla ferrovia nella provincia di Bolzano.


Ralpin terminal notte treno camionIl finanziamento approvato dalla Commissione Europea riguarda nove milioni di euro erogati fino al 2019 per sviluppare il trasporto combinato strada-rotaia lungo la sezione Alto Adige/Südtirol del corridoio fra Brennero e Salorno, nell'ambito del trasporto internazionale di merci verso l'Austria e la Germania. La Commissione spiega che "l'aiuto assume la forma di una sovvenzione alle imprese ferroviarie e agli operatori di trasporto merci multimodale, riducendo in ultima istanza i prezzi per i clienti finali. Il livello di sostegno disponibile per le imprese nell'ambito di questo regime è basato sulla riduzione dei costi esterni (inquinamento, rumore, congestione e incidenti) realizzata dal trasporto su rotaia rispetto al trasporto su gomma".
Il volume delle merci lungo il corridoio del Brennero cresce ininterrottamente dal 2013 e nel 2015 (il dato più recente fornito da Bruxelles) su questa direttrice hanno viaggiato 43,9 milioni di tonnellate di merci, di cui il 71% su gomma e il 29% su rotaia. "Si tratta di una tendenza contraria all'obiettivo dell'UE di effettuare la transizione dal trasporto su gomma al trasporto su rotaia quale delineato nel Libro bianco della Commissione sulla politica dei trasporti e incide negativamente sulla concentrazione di inquinanti nell'aria lungo il corridoio del Brennero", commenta la Commissione Europea.
Le nuove linee guida prevedono contributi tra i 19 e i 33 euro per unità di trasporto (autoarticolati, rimorchi, container), a seconda che il trasporto sia rispettivamente non accompagnato o accompagnato. Possono beneficiare dei sostegni provinciali tutte le imprese di trasporti che hanno sede nello Spazio economico europeo. Le misure di incentivazione approvate dalla Giunta provinciale devono ora essere adattate alla decisione della Commissione europea prima che la Provincia possa concretamente erogare i contributi. Misure analoghe ci sono già in Tirolo e sono già state elaborate anche dalla Provincia di Trento.

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!


 
Letture:: 994

Camionsfera TV

newsletter_bottone

Iscriviti alla nostra Newsletter: riceverai nella tua casella di posta elettronica l'elenco con link delle ultime notizie pubblicate su TrasportoEuropa.

Informativa sulla privacy

Trasportonline banner ottobre 2017

Ricerca


Imprese

Camion ibrido alla conquista delle città


Fuso Canter Hybrid mareLa giapponese Fuso, del Gruppo Daimler, ha in listino il Canter Eco Hybrid, un autocarro con massa complessiva da 3,5 a 8,55 tonnellate che utilizza la trasmissione ibrida diesel-elettrica,...

j4age component required, but not installed