Array ( [0] => 30 )

Primo piano

Podcast K44

Normativa

Ecco i dettagli dell’Iveco Nikola Tre


A soli tre mesi dall'ingresso nel capitale di Nikola, Iveco irrompe nel mercato europeo del veicolo industriale elettrico con il modello Nikola Tre, che rispetto al prototipo presentato nei mesi scorsi dal costruttore statunitense mostra una linea derivata dal nuovo S-Way. Il progetto della cabina è stato sviluppato dalla Italdesign sulla base dell'abitacolo dello stradale Iveco e l'esemplare svelato il 2 novembre è quello destinato alla distribuzione regionale, ossia un trattore a due assi che monta una catena cinematica Nikola formata da un motore elettrico che eroga potenza massima di 720 kW e coppia massima di 1800 Nm. Questa configurazione è alimentata da batterie che offrono un'autonomia di circa 400 chilometri, con prestazioni uguali o perfino superiori a quelle di un diesel equivalente. Iveco precisa che questa versione del Nikola Tre sarà disponibile anche nelle versioni autocarro a due o tre assi, con massa complessiva da 18 a 26 tonnellate.
Nikola Tre Iveco planciaIl sistema d'infotrattenimento è stato sviluppato da Nikola e comprende il controllo del clima dell'abitacolo, la regolazione della visione posteriore (attuata da telecamere che sostituiscono gli specchi e che offrono una visuale a 360°), la regolazione delle sospensioni, l'impianto audio con Bluetooth, la gestione dell'intero veicolo e la sua diagnostica. Tramite uno smartphone e il Bluetooth, l'autista può regolare alcune funzioni del camion anche dall'esterno, come lo sblocco delle porte e la climatizzazione. Il cruscotto è interamente digitale e si accoppia a un monitor laterale che serve il sistema d'infotrattenimento e il navigatore satellitare.
Nikola Tre Iveco posto guidaAlla versione per la distribuzione presentata ieri si affiancherà entro pochi anni quella per il trasporto sulla lunga distanza, che sarà mossa da celle combustibile alimentate a idrogeno. La piattaforma modulare sviluppata da Nikola e Fpt permette di montare questa catena cinematica sulla stessa piattaforma della versione a batteria e che avrà, secondo quanto dichiara il costruttore statunitense, un'autonomia fino a mille chilometri. Ricordiamo che nei giorni scorsi, Nikola ha annunciato lo sviluppo di una rivoluzionaria batteria che non utilizza il litio e che aumenta notevolmente l'autonomia del veicolo riducendone nello stesso tempo il peso. È quindi probabile che il Nikola Tre la monti appena sarà pronta per la commercializzazione.
E a proposito di commercializzazione, Iveco dichiara che la versione vista ieri, ossia quella a batteria per la distribuzione regionale, svolgerà i test operativi nel 2020 per essere venduta nel 2021, mentre quella a idrogeno dovrebbe entrare in listino nel 2023.

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@trasportoeuropa.it

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

Sponsorizzato

Videocast K44

Autotrasporto

  • L’autotrasporto chiede un incontro su ArcelorMittal

    L’autotrasporto chiede un incontro su ArcelorMittal

    Cinque sigle dell’autotrasporto chiedono un incontro al Governo per affrontare i problemi degli autotrasportatori dell’acciaio che lavorano con l’ArcelorMittal, soprattutto il ritardo dei pagamenti e la revisione delle condizioni contrattuali.

Logistica

  • Cresce il cluster di Covid-19 nella logistica di Bologna

    Cresce il cluster di Covid-19 nella logistica di Bologna

    Dopo i 107 casi di positività al coronavirus, i controlli dell’Ausl di Bologna hanno rivelato almeno diciotto persone positive che operano nella vicina piattaforma Tnt. I sindacati chiedono provvedimenti per fermare il contagio.

Mare

  • Sciopero del SiCobas al Conateco di Napoli

    Sciopero del SiCobas al Conateco di Napoli

    Il sindacato di base SiCobas ha bloccato per alcune ore l’accesso del terminal container del porto di Napoli Conateco nell’ambito di una vertenza contro il licenziamento di alcuni lavoratori. Ripercussioni anche nella viabilità cittadina.