Array ( [0] => 35 )

Primo piano

  • Tribunale di Milano revoca commissariamento di Ceva Logistics

    Tribunale di Milano revoca commissariamento di Ceva Logistics

    La Sezione Misure di Prevenzione del Tribunale di Milano ha accolto la richiesta di revocare in anticipo l’amministrazione giudiziaria della Divisione Contract Logistics di Ceva Logistics Italia, imposta nel maggio 2019 nell’ambito dell’inchiesta sul Consorzio Premium Net.

Podcast K44

Normativa

Nuovi carrelli Linde da 2 a 3,5 ton


I nuovi modelli Linde H20-H35 hanno una portata tra 2 e 3,5 tonnellate hanno una concezione modulare che permette l'applicazione di motori termici o elettrici e sono predisposti di serie per la connessione per applicazioni legate all'Industria 4.0. Nel rispetto degli standard di sicurezza, i dati relativi ai veicoli vengono trasmessi a un server cloud, cui possono accedere clienti e collaboratori commerciali per elaborarli. In questo modo è ancora più facile e veloce effettuare aggiornamenti software e attivare funzioni come l'indicazione del carico. In futuro, Linde sarà potrà adattare i carrelli elevatori alle diverse esigenze dei clienti durante l'intero ciclo di vita. La connettività è un vantaggio anche per la manutenzione: con il Truck Health Management è possibile effettuare una diagnostica e manutenzione predittiva in remoto, migliorando la disponibilità dei mezzi e riducendo i costi.
Sul versante dell'operatore, i progettisti di Linde sono riusciti ad aumentare del 20% la visuale rispetto al modello precedente. I montanti laterali e i profili resi ancora più sottili aprono ulteriormente la visione frontale e facilitano operazioni di posizionamento del carico. Il contrappeso più piatto consente una migliore visibilità posteriore; il tetto in vetro rinforzato combina la massima visibilità con la migliore protezione possibile. La cabina resistente alle intemperie dei nuovi modelli Linde da H20 a H35 offre anche un'ottima visibilità laterale, grazie alle porte completamente vetrate. Il telaio, oltre che essere progettato per garantire piena sicurezza all'operatore, permette l'installazione dei cilindri di brandeggio in posizione alta, garantendo stabilità al montante e la massima capacità di carico residua.
Per la sicurezza si possono adottare strisce a LED e VertiLight, i sistemi di avvertimento e assistenza Linde Safety Pilot e Linde Safety Guard che forniscono informazioni aggiuntive per il conducente, e il sistema Linde Load Assist, montato di serie, che interviene non appena il carico si avvicina al limite di capacità. Il gradino del carrello ha un'altezza di soli 465 millimetri ed è largo più del doppio rispetto a prima. È disponibile una gamma di dodici opzioni per il posto di guida, fino a un sedile riscaldato con schienale regolabile e regolazione automatica del peso. Tutti i carrelli elevatori sono dotati di una funzione elettronica di monitoraggio delle cinture di sicurezza: se il conducente non le indossa, il carrello elevatore viaggia solo a velocità di scorrimento.

Massimiliano Barberis

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@trasportoeuropa.it

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

Sponsorizzato

Videocast K44

Autotrasporto

Logistica

  • Enel entra nella logistica partendo dai porti

    Enel entra nella logistica partendo dai porti

    Dopo l’annuncio di un nuovo piano mirato a riconvertire aree portuali e retroportuali a depositi doganali per container e merci, il Gruppo Enel ha rivelato alcuni dettagli su quali saranno in concreto le idee e le ambizioni di Enel Logistics in questa nuova area di business.

Mare