Array ( [0] => 32 )

Primo piano

Podcast K44

Normativa

Francia aumenta multe sul distacco autisti


L'aumento delle multe per la violazione delle regole sul distacco internazionale dei lavoratori in Francia comprendono anche gli autisti di veicoli industriali stranieri che svolgono autotrasporto internazionale con partenza o destinazione nel Paese o che compiono attività di cabotaggio stradale. Il datore di lavoro che non osserva tutte le prescrizioni sulla dichiarazione di distacco o sulla designazione del rappresentante dovrà pagare 4000 euro, contro i 2000 precedenti, per ogni dipendente e se ripeterà la violazione entro due anni dalla prima, la multa sarà raddoppiata. La sanzione interessa anche il committente dell'autotrasporto, se non rispetta l'obbligo di vigilanza.
Lo comunica l'associazione Assotir, che coglie l'occasione per ricordare gli obblighi delle imprese straniere che distaccano autisti in Francia: salario minimo di 9,88 euro lordi l'ora; nomina di un rappresentate dell'impresa in Francia che parli correttamente la lingua francese, che deve conservare la documentazione sul soggetto distaccato (buste paga, CCNL applicato al lavoratore, prove del pagamento della retribuzione); compilazione, per ciascun dipendente, dell'attestazione di distacco valida fino a sei mesi da effettuare tramite la piattaforma Sispi gestita dal ministero del Lavoro francese; portare sul veicolo la documentazione, ossia copia dell'attestazione di distacco e del contratto di lavoro o buste paga.

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@trasportoeuropa.it

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

Sponsorizzato

Videocast K44

Autotrasporto

  • L’Europa riconosce le proroghe dei documenti di camion e autisti

    L’Europa riconosce le proroghe dei documenti di camion e autisti

    Il 20 maggio 2020, il Consiglio d’Europa ha definitivamente approvato il Regolamento che estende all’intera Unione Europea le proroghe attuate da alcuni Paesi sulle scadenze dei documenti degli autisti e le revisioni dei veicoli industriali. Rinvio anche delle tasse portuali.

Logistica

  • Confetra vuole più risorse per i porti

    Confetra vuole più risorse per i porti

    Commentando il Decreto Rilancio, il presidente di Confetra riconosce passi in avanti sulle agevolazioni fiscali, ma chiede maggiori risorse per i porti e un processo di semplificazione.

Mare