Array ( [0] => 10 )

Primo piano

Podcast K44

Normativa

Cronaca

    Vicina la fusione nel container tra Cosco e CSCL?

    Si parla da tempo della fusione tra due delle più grandi flotte di portacontainer cinesi, quella della China Cosco e della China Shipping Container Lines, con lo scopo di aumentare l'economia di scala e ridurre i costi del trasporto di container, i cui noli sono precipitati a livelli record. Le due società, nonostante la quotazione in Borsa, sono controllate dallo Stato cinese, che sta pilotandone l'aggregazione. La sospensione delle contrattazioni delle azioni, avvenuta il 10 agosto 2015, rappresenta per gli analisti un chiaro segnale che tale processo sta giungendo alla fase finale, anche se finora il Governo cinese non fornisce conferme o smentite.
    Secondo la società d'analisi Drewry, le due compagnie avrebbero perso complessivamente, negli ultimi cinque anni, almeno un miliardo di dollari, quindi un'integrazione, con relativa ristrutturazione, diventa ormai necessaria per ridurre i costi e per ottenere credito dal mondo finanziario. Un'eventuale fusione tra le due compagnie causerebbe anche conseguenze nelle alleanze globali del container, perché Cosco fa parte del consorzio CKYHE, mentre CSCL è uno dei tre fondatori di Ocean 3. Questi due consorzi uniti avrebbero una quota di mercato del 41%, quindi una loro eventuale integrazione sarebbe respinta dagli Antitrust interessati.
    L'alternativa è che la nuova compagnia cinese che nascerebbe dalla fusione entrasse in uno dei consorzi esistenti, oppure ne fondasse uno proprio, attirando qualche altro operatore. Da parte loro, i due consorzi che perdono membri così importanti dovrebbero sostituirli con altri vettori di dimensione analoga.
    Drewry valuta che se Ocean 3 riuscisse ad accogliere la nuova realtà cinese, raggiungerebbe una quota del 23%, diventando il terzo operatore mondiale dietro all'alleanza 2M (che ha il 30%) e alla G6 (che ha il 24%). Viceversa, se perdesse CSCL, la sua quota scenderebbe al 13%, costringendole a cercare nuovi partner per non trovarsi in una posizione marginale. Gli altri due membri del consorzio sono CMA CGM e Uasc.
    Ancora meglio andrebbe al consorzio CKYHE se la flotta integrata cinese passasse dalla sua parte, perché raggiungerebbe il secondo posto nel mercato globale, con il 28%, tallonando il primo 2M. Se perdesse questa occasione, e quindi Cosco, la sua quota scenderebbe al 17%. Insomma, una sorta di lascia o raddoppia.
    In attesa dell'evoluzione, CSCL annuncia un ordine di otto portacontainer da 13.500 teu ciascuna al cantiere cinese Shanghai Jiangnan Changxing Shipbuilding. Le navi saranno consegnate tra aprile e dicembre del 2018, quando i giochi dovrebbero essere ormai conclusi, e saranno inserite sulle rotte tra Asia ed Europa.
    Intanto, nonostante la pressione sui noli, la stiva globale delle portacontainer continua ad aumentare e quest'anno saranno varate almeno 500mila teu, che compenseranno il milione di teu dismesso nel 2014. Una situazione che rischia di portare al collasso i bilanci di diverse compagnie, prime tra tutte quelli di minori dimensioni, che non riescono a ridurre i costi unitari per teu.

    © TrasportoEuropa - Riproduzione riservata
    Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@trasportoeuropa.it

     


      Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

     bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

    CONTENUTI SPONSORIZZATI

    Teleroute affronta il futuro con un fermo impegno sulla sicurezza
    Accordo tra Astre Italia e Keepintouch sui servizi alle flotte
    Accordo quadro tra Astre e Scania per l’acquisto di camion
    Astre ringrazia l’autotrasporto con un video
    Progetto ADRIPASS per avvicinare le regioni europee
    Con Astre Plus i lotti di pallet corrono nell’ultimo miglio
    Menu completo d’intralogistica per gli associati Astre
    LCT collabora con la Protezione Civile contro la Covid-19
    Accordo quadro tra Astre e Scania per l’acquisto di camion
    Astre ringrazia l’autotrasporto con un video
    previous arrow
    next arrow
    Slider

     

Videocast K44

Autotrasporto

  • Alleanza sino-tedesca sull’idrogeno per camion

    Alleanza sino-tedesca sull’idrogeno per camion

    Bosch ha creato un joint-venture in Cina con Qingling Motors per sviluppare e costruire sistemi di celle a combustibile per i veicoli industriali. In Cina potrebbero circolare oltre un milione di camion elettrici a idrogeno entro il 2030.

Mare

TECNICA

Bruxelles studia la cybersicurezza nei veicoli autonomi

TECNICA

Alleanza tra Iveco e Plus per il camion autonomo

TECNICA

Aggancio automatico del semirimorchio di Jost

TECNICA

K44 Tecno: al volante (virtuale) del nuovo Renault Trucks T

TECNICA

Boston Dynamics presenta un robot per caricare i camion
previous arrow
next arrow
Slider

LOGISTICA

Operazione antimafia nei trasporti e nel commercio di carburanti

LOGISTICA

Strage in magazzino FedEx d’Indianapolis

LOGISTICA

K44 podcast: come cambia l’offerta di lavoro nella logistica

LOGISTICA

Venezia vuole produrre idrogeno verde per il trasporto

LOGISTICA

Alibaba.com con Nola Business Park nel commercio elettronico
previous arrow
next arrow
Slider

BREXIT

Camionisti esonerati dal tampone Covid tra GB e Francia

BREXIT

La Brexit svuota l’export britannico

BREXIT

Eurotunnel offre lo sdoganamento digitale

BREXIT

Nuovo quadro giuridico per eTir dal 25 maggio

BREXIT

La Brexit frena anche Amazon in Gran Bretagna
previous arrow
next arrow
Slider

CAMIONSFERA

Alleanza sino-tedesca sull’idrogeno per camion

CAMIONSFERA

Cnh sospende le trattative per la vendita d’Iveco a Faw

CAMIONSFERA

Abbattuto il diaframma della galleria Serravalle del Terzo Valico

CAMIONSFERA

Accordo tra Austria e Germania sulla ferrovia del Brennero

CAMIONSFERA

Dkv avvia il pagamento telematico in Italia

CAMIONSFERA

Bosch produrrà microprocessori per veicoli in Germania

CAMIONSFERA

Dimezzato il potenziamento della ferrovia di Capodistria

CAMIONSFERA

Camionisti scioperano nei Paesi Bassi per aumento salario

CAMIONSFERA

Parte il bando per la galleria del Verghereto sull’E45

CAMIONSFERA

Ancora ritardi nelle consegne di camion in Europa e Usa

CAMIONSFERA

Piano di sorveglianza ministeriale per le gallerie

CAMIONSFERA

K44 podcast: come funziona l’assistenza 24h dei camion

CAMIONSFERA

Assolti due dirigenti Michelin per incidente a camionista

CAMIONSFERA

Bando per formazione autisti container

CAMIONSFERA

La Francia rifinanzia e rilancia la Torino-Lione
previous arrow
next arrow
Slider