Array ( [0] => 10 )

Primo piano

  • Il 2019 è peggior anno del cargo aereo del decennio

    Il 2019 è peggior anno del cargo aereo del decennio

    Le rilevazioni della Iata sul trasporto aereo delle merci del 2019 mostrano che è stato il peggiore anno dal 2009, quando scoppiò la crisi macroeconomica da cui il settore è emerso lentamente. Un’eventuale ripresa quest’anno potrebbe essere ostacolata dall’epidemia di coronavirus.

Podcast K44

Normativa

Sciopero al porto di Civitavecchia a novembre


Prosegue la vertenza sulla movimentazione di container a temperatura controllata, che rischia di far perdere al porto laziale importanti traffici ortofrutticoli, tra i quali quelli del produttore di banane Chiquita. La vertenza contrappone due società: la Rtc che ha in concessione la banchina 24 per i container, controllata dal Gruppo Aponte, e la Cfft, che ha in concessione la banchina 24 per muovere e stoccare prodotti refrigerati ma non container.
Quest'ultima ha anche acquisito l'Interporto di Civitavecchia e ha un programma di sviluppo dei traffici a condizione di poter usare la banchina 24 anche per i container, che potrebbero portare altri 200mila teu. Oggi può farlo solo tramite la Rtc, con maggiori tempi e costi. Così, la Cfft ha chiesto all'Autorità portuale di poter movimentare direttamente anche container refrigerati, così da usare l'Interporto come aree di stoccaggio e lavorazione.
Finora, l'Autorità portuale non ha preso alcuna decisione e neppure la riunione del Comitato portuale del 17 ottobre 2019 ha sbloccato la situazione, rimandando la questione all'Autorità portuale e chiedendo di decidere entro il 30 novembre. Ma Cfft afferma che questo intervallo di tempo è troppo lungo e rischia di far perdere importanti contratti, tra quello con la multinazionale Chiquita, che potrebbe trasferire il traffico a Livorno. Sulla questione sono intervenute in modo unitario cinque sigle sindacali (Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti, Ugl Mare e Porti, Usb) che esprimono una "forte preoccupazione sulle prospettive futuro del porto e sulla tenuta occupazionale". Per sbloccare la situazione, i sindacati hanno proclamato due giorni di sciopero nell'intero porto di 48 ore il 6 e 7 novembre.

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@trasportoeuropa.it

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

Sponsorizzato

Videocast K44

Autotrasporto

  • Come cambia il cabotaggio stradale nella UE

    Come cambia il cabotaggio stradale nella UE

    L’approvazione definitiva del Primo Pacchetto Mobilità porta alcune modifiche alle regole del cabotaggio stradale, con lo scopo di evitare che diventi l’attività principale di alcune aziende di autotrasporto. Quattro giorni di “raffreddamento” tra un periodo e l’altro nello stesso Paese.

Logistica

  • Cresce il cluster di Covid-19 nella logistica di Bologna

    Cresce il cluster di Covid-19 nella logistica di Bologna

    Dopo i 107 casi di positività al coronavirus, i controlli dell’Ausl di Bologna hanno rivelato almeno diciotto persone positive che operano nella vicina piattaforma Tnt. I sindacati chiedono provvedimenti per fermare il contagio.

Mare

  • Sciopero del SiCobas al Conateco di Napoli

    Sciopero del SiCobas al Conateco di Napoli

    Il sindacato di base SiCobas ha bloccato per alcune ore l’accesso del terminal container del porto di Napoli Conateco nell’ambito di una vertenza contro il licenziamento di alcuni lavoratori. Ripercussioni anche nella viabilità cittadina.