Array ( [0] => 10 )

Primo piano

  • Romania vuole chiarimenti sul nuovo riposo autisti

    Romania vuole chiarimenti sul nuovo riposo autisti

    Il 20 agosto 2020 entrerà in vigore il primo Regolamento della riforma europea dell’autotrasporto e l’associazione degli autotrasportatori rumena Untrr chiede all’UE chiarimenti sul rientro degli autisti.

Podcast K44

Normativa

La Liguria vuole raggiungere sei milioni di teu


Un anno dopo il disastro, il porto di Genova ha ripreso a marciare: a luglio lo scalo ha pareggiato il traffico di container precedente al crollo del ponte Morandi e ad agosto è tornato a crescere. Lo ha dichiarato il presidente dell'Asp del Mar Ligure Occidentale, Paolo Emilio Signorini, affermando che il porto prevede di chiudere il 2019 con una movimentazione di 2,7 milioni di teu, ossia 200mila in più del 2018. Per il futuro, Signorini ha dichiarato all'Ansa che entro il 2026 i due porti sotto la sua Autorità, ossia Genova e Savona, potranno raggiungere i cinque o sei milioni di teu, grazie ai nuovi terminal portuali e al potenziamento delle infrastrutture terrestri.
Un primo duplice passo in avanti avverrà entro la fine di quest'anno con l'apertura del terminal di Vado Ligure, a Savona, e di Calata Bettolo, a Genova, che potranno movimentare rispettivamente 800mila e 900mila teu. Poi si completerà il potenziamento dei terminal genovesi Sech e Pra' (entrambi controllati da Psa). Ciò porterà, secondo Signorini, a raggiungere entro un anno la capacità annuale di tre milioni e mezzo di teu. L'attivazione del Terzo Valico ferroviario aumenterà la capacità del porto di un altro milione di teu, mentre la successiva realizzazione delle nuove dighe foranee di Genova e di Vado Ligure, unite al potenziamento della ferrovia tra Tortona e Milano, poteranno la capacità del sistema portuale della Liguria occidentale ai cinque-sei milio di teu annunciati. Signorini ha ricordato che già oggi a Genova approdano compagnie del calibro di Maersk, Cosco, Singapore e Msc.

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@trasportoeuropa.it

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

Sponsorizzato

Videocast K44

Autotrasporto

  • K44 podcast: quando il camion frena da solo

    K44 podcast: quando il camion frena da solo

    Questo episodio del podcast K44 La voce del trasporto parla dell'ultima generazione dei sistemi di rallentamento e franta automatica dei veicoli industriali, che sono uno dei principali sistemi di sicurezza sulla strada.

Logistica

  • Arrestato “emiro vesuviano” per frode fiscale sui carburanti

    Arrestato “emiro vesuviano” per frode fiscale sui carburanti

    La Guardia di Finanza di Napoli ha chiuso l’inchiesta soprannominata Emiro Vesuviano con gli arresti domiciliari di un imprenditore di San Giorgio a Cremano operante nel commercio di carburanti, che avrebbe attuato una frode fiscale da dieci milioni di euro.

Mare

  • DB Schenker scende dalle portacontainer di Maersk

    DB Schenker scende dalle portacontainer di Maersk

    Lo spedizioniere tedesco DB Schenker starebbe lasciando le portacontainer di Maersk perché considera la compagnia marittima danese più un concorrente che un fornitore di servizi, dopo che ha integrato Damco nella sua struttura. Potrebbe essere l'inizio di una tendenza.