Array ( [0] => 10 )

Primo piano

Podcast K44

Normativa

Cronaca

    ECA rende i porti italiani più competitivi


    I porti liguri e quelli del Nord Adriatico, sono stanchi di soccombere di fronte ai concorrenti del Nord Europa che, secondo uno studio presentato recentemente da Fedespedi, sottraggono annualmente quote di traffici pari a circa 900 mila container che hanno origine o destinazione in Nord Italia. Uno 'scippo' quantificabile in circa 11 miliardi di euro, tra minori entrate per l'indotto e mancati introiti all'erario causati dal passaggio dei container nei porti di Amburgo, Anversa e Rotterdam.
    I porti italiani non solo vogliono riconquistare questa fetta di mercato di loro competenza, ma ambiscono a penetrare con sempre maggiore incisività anche le zone produttive della Svizzera e della Germania meridionale. Ai soliti assi nella manica (meno giorni di navigazione, porti non congestionati, pace sociale in banchina, ecc.), l'azione di marketing degli scali italiani ultimamente ha aggiunto anche il fatto che gli scali affacciati sul Mediterraneo sono esenti dal rincaro sulle merci applicato dalle compagnie di navigazione in Nord Europa per i limiti alle emissioni di zolfo delle navi imposti da inizio 2015 nelle zone ECA (Emission Control Areas).
    La compagnia di navigazione ginevrina MSC ha calcolato che queste nuova imposizione normativa (che interessa Nord Europa, Baltico e le coste del Nord America) gli costerà 250 milioni di dollari di rincaro nelle proprie spese per il carburante. Un aggravio di costi che dalle compagnie di navigazione sarà scaricato sull'utenza finale sotto forma di rincari (Low Sulphur Bunker Surcharge), che peseranno in media intorno agli 80 dollari per container trasportato. Secondo gli analisti di Drewry, l'obbligo per le compagnie a utilizzare carburante pulito nei tratti di mare ECA dovrebbe avere un impatto di circa 120 dollari per ogni teu trasportato. Un aggravio non irrilevante, se si considera che attualmente un nolo per il trasporto marittimo di un container dall'Asia all'Europa costa intorno ai 700 dollari.
    Silvio Ferrando, responsabile marketing dell'Autorità Portuale di Genova e membro del Comitato direttivo di Ligurian Ports Alliance, sul tema ha detto: "Siamo convinti che Genova e i porti liguri possano offrire agli spedizionieri e ai caricatori tedeschi dei transit time di 11/19 giorni più competitivi per i container diretti o provenienti da Singapore contribuendo anche a una riduzione delle emissioni di CO2 del 31% rispetto a uno sbarco nel porto di Amburgo. Inoltre, è importante sottolineare che i rincari alla merce applicati dai porti inseriti nelle zone ECA negli scali del Mediterraneo non esistono". Ferrando precisa che "I porti liguri possono ambire a contendersi un 7-10% dell'intero mercato tedesco, vale a dire quei carichi che hanno origine/destinazione nel sud della Germania".
    Sperare di conquistare quote di mercato al Nord Europa puntando solo sui maggiori costi imposti ai competitori per l'utilizzo di carburante pulito alle navi non sarà però sufficiente e il perché lo spiega Andrea Molocchi, direttore della società di consulenza ECBA Project: "Bisogna tenere conto che, mentre l'incidenza del costo energetico sul costo del trasporto è molto alta (per cui l'effetto di un incremento del prezzo del carburante del 50% diventa un +30% circa), l'incidenza del costo del trasporto sul valore totale delle merci è bassa (pochi punti percentuali), ma diffusa su tutti gli operatori di Import/Export che usano le navi. Per cui l'influenza della normativa sullo zolfo impatta molto sugli armatori e sulle imprese di logistica, mentre sulle imprese di produzione impatta in maniera meno incisiva ma estesa (effetto macro economico di riduzione della competitività delle imprese che usano i porti del Nord Europa)".

    Nicola Capuzzo

    © TrasportoEuropa - Riproduzione riservata

     


      Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

     bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

    CONTENUTI SPONSORIZZATI

    Teleroute affronta il futuro con un fermo impegno sulla sicurezza
    Accordo tra Astre Italia e Keepintouch sui servizi alle flotte
    Accordo quadro tra Astre e Scania per l’acquisto di camion
    Astre ringrazia l’autotrasporto con un video
    Progetto ADRIPASS per avvicinare le regioni europee
    Con Astre Plus i lotti di pallet corrono nell’ultimo miglio
    Menu completo d’intralogistica per gli associati Astre
    LCT collabora con la Protezione Civile contro la Covid-19
    Accordo quadro tra Astre e Scania per l’acquisto di camion
    Astre ringrazia l’autotrasporto con un video
    previous arrow
    next arrow
    Slider

     

Videocast K44

Autotrasporto

  • La ‘Ndrangheta infiltrata nell’autotrasporto bergamasco

    La ‘Ndrangheta infiltrata nell’autotrasporto bergamasco

    I Carabinieri di Bergamo hanno arrestato tredici persone legate a un clan della ‘Ndrangheta, nell’ambito di un’inchiesta su estorsioni nell’autotrasporto per attuare una serie di bancarotte fraudolente e riciclaggio di denaro. L'organizzazione ha anche incendiato dei camion.

Mare

  • K44 podcast: fenomenologia delle portacontainer

    K44 podcast: fenomenologia delle portacontainer

    In questo episodio del podcast K44 La voce del trasporto Sergio Bologna affronta il fenomeno delle portacontainer nei diversi aspetti finanziari e operativi, evidenziando i problemi che sono riemersi dopo l’incidente della Ever Given.

TECNICA

Alleanza per sviluppare celle a combustibile per camion

TECNICA

K44 videocast: Daf FAD 8×4 col vestito pronto per l’edilizia

TECNICA

Bruxelles studia la cybersicurezza nei veicoli autonomi

TECNICA

Alleanza tra Iveco e Plus per il camion autonomo

TECNICA

Aggancio automatico del semirimorchio di Jost
previous arrow
next arrow
Slider

LOGISTICA

Entro quattro anni treni a idrogeno anche per le merci

LOGISTICA

Sanilog estende la copertura sanitaria sulla Covid

LOGISTICA

Assologistica accoglie candidature per Logistico dell’Anno 2021

LOGISTICA

Alleanza per sviluppare celle a combustibile per camion

LOGISTICA

Corso universitario di alta formazione per logistica
previous arrow
next arrow
Slider

BREXIT

Camionisti esonerati dal tampone Covid tra GB e Francia

BREXIT

La Brexit svuota l’export britannico

BREXIT

Eurotunnel offre lo sdoganamento digitale

BREXIT

Nuovo quadro giuridico per eTir dal 25 maggio

BREXIT

La Brexit frena anche Amazon in Gran Bretagna
previous arrow
next arrow
Slider

CAMIONSFERA

Settantuno indagati per il crollo del ponte Morandi

CAMIONSFERA

Il Governo sblocca trentatré infrastrutture per il trasporto

CAMIONSFERA

Chiarimenti su certificato per l’autotrasporto di merci pericolose

CAMIONSFERA

In Valsusa si apre lo scontro sul nuovo autoporto

CAMIONSFERA

Passo avanti in Svizzera del trasporto merce sotterraneo

CAMIONSFERA

Alleanza sino-tedesca sull’idrogeno per camion

CAMIONSFERA

Cnh sospende le trattative per la vendita d’Iveco a Faw

CAMIONSFERA

Abbattuto il diaframma della galleria Serravalle del Terzo Valico

CAMIONSFERA

Accordo tra Austria e Germania sulla ferrovia del Brennero

CAMIONSFERA

Dkv avvia il pagamento telematico in Italia

CAMIONSFERA

Bosch produrrà microprocessori per veicoli in Germania

CAMIONSFERA

Dimezzato il potenziamento della ferrovia di Capodistria

CAMIONSFERA

Camionisti scioperano nei Paesi Bassi per aumento salario

CAMIONSFERA

Parte il bando per la galleria del Verghereto sull’E45

CAMIONSFERA

Ancora ritardi nelle consegne di camion in Europa e Usa
previous arrow
next arrow
Slider