Array ( [0] => 10 )

Primo piano

  • Come Covid potrà convertire spazi del commercio in logistica

    Come Covid potrà convertire spazi del commercio in logistica

    Una ricerca svolta negli Stati Uniti da Prologis mostra che la tendenza a trasformare spazi dedicati al retail prima della pandemia Covid-19 alla logistica, che chiede immobili di elevata qualità a causa della crescita del commercio elettronico, sarà ancora limitata nei prossimi anni.

Podcast K44

Normativa

Cronaca

    Duello tra Onorato e la sottosegretaria ai Trasporti


    La battaglia navale fra i gruppi Grimaldi e Onorato Armatori, con le rispettive associazioni di categoria Confitarma e Conftrasporto, è tornata a infuocarsi. La scintilla è stata la lettera aperta pubblicata a pagamento dall'armatore Vincenzo Onorato su alcuni quotidiani dove vengono messi nel mirino il regime fiscale forfettario della Tonnage Tax e il Registro Internazionale che garantiscono agli armatori italiani flessibilità sotto forma di sgravi contributivi e fiscali per le navi impiegate sulle rotte internazionali.
    Il numero uno di Moby arriva a invocare una completa rivisitazione della legge istitutiva del Registro Internazionale delle navi risalente al 1998 perché, secondo il suo pensiero, bisogna indicare "chiaramente che le compagnie italiane aventi diritto alla quasi totale esenzione fiscale e agli sgravi contributivi Inps e Irpef sono solo quelle che hanno la tabella minima di sicurezza (il numero minimo di marittimi con le relative qualifiche, legalmente stabilito per governare la nave) composta soltanto da marittimi italiani o comunitari".
    Nei mesi scorsi Onorato aveva preso di mira invece le navi traghetto impegnate sulle rotte di cabotaggio nazionale mentre ora allarga il tiro indistintamente a tutte le tipologie di navi battenti bandiera italiana e aderenti al regime della Tonnage Tax. Emanuele Grimaldi, presidente di Confitarma, ha replicato definendo "irragionevole" modificare l'impostazione normativa del Registro Internazionale aggiungendo che "cambiare l'assetto normativo attuale porterebbe vantaggi per nessuno e danni per tutti".
    Grimaldi è poi passato al contrattacco contro le compagnie di navigazione di Vincenzo Onorato che ricevono contributi pubblici (Tirrenia Cin e Toremar), dicendo: "L'unica cosa veramente ingiusta sono i quasi 100 milioni di euro di contributi pubblici che le sue società incassano per fornire servizi marittimi verso la Sardegna e l'arcipelago toscano, dove ci sono altri armatori che offrono gli stessi collegamenti senza prendere un euro".
    Intanto, secondo quanto annunciato dallo stesso patron di Moby, il decreto legislativo sul riordino delle disposizione legislative in materia di incentivi fiscali, previdenziali e contributivi a favore delle imprese marittime (la cosiddetta legge Cociancich) approvata lo scorso autunno dal Parlamento italiano è stata inviata a Bruxelles cui spetterà l'ultima parola sulla sua applicabilità o meno. "Per vedere i risultati della Cociancich (solo marittimi italiani-comunitari sulle navi che effettuano cabotaggio) dovranno passare altri due anni, a meno che non sorgano altri intoppi strada facendo", ha detto su Facebook ancora Onorato, che poi ha chiesto la dimissioni della sottosegretaria al ministero dei Trasporti, Simona Vicari, perché avrebbe secondo lui implicitamente ammesso la colpa del ritardato invio a Bruxelles dell'emendamento provvedendo proprio nel giorno di una manifestazione dei marittimi tenutasi a Roma. "Suona come un'ammissione di colpa: denunciata la colpa si è sistemata subito la mancata notifica" ha scritto l'armatore.
    La replica della sottosegretaria, affidata al proprio ufficio stampa, non ha tardato ad arrivare e afferma: "Come il signor Onorato certamente saprà, le imprese armatoriali dovranno adeguarsi alle disposizioni dello stesso decreto entro 18 mesi dalla sua entrata in vigore e l'efficacia delle disposizioni del decreto in questione è subordinata alla conclusione positiva del processo di notifica agli uffici della Commissione Europea, per quanto concerne gli aspetti relativi agli aiuti di Stato". Poi la Vicari ha aggiunto che "non vi è nessun nesso causale tra il giorno dell'invio della notifica a Bruxelles e il giorno in cui si è tenuta la manifestazione citata" e ne spiega dettagliatamente le ragioni.
    Nella sua nota la Vicari conclude dicendo: "Al fine di fare chiarezza soprattutto con la categoria dei marittimi, do la mia disponibilità a un dibattito pubblico sull'argomento a cui, sono sicura, Onorato non si sottrarrà".

    Nicola Capuzzo

    © TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
    Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@trasportoeuropa.it

     


      Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

     bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

    CONTENUTI SPONSORIZZATI

    Accordo quadro tra Astre e Scania per l’acquisto di camion
    Astre ringrazia l’autotrasporto con un video
    Progetto ADRIPASS per avvicinare le regioni europee
    Con Astre Plus i lotti di pallet corrono nell’ultimo miglio
    Menu completo d’intralogistica per gli associati Astre
    LCT collabora con la Protezione Civile contro la Covid-19
    previous arrow
    next arrow
    Slider

     

Videocast K44

Autotrasporto

Mare

TECNICA

K44 videocast: quale sarà il motore del 2040

TECNICA

GM sviluppa un sistema elettrico completo per logistica urbana

TECNICA

Schiphol sperimenta trattore per bagagli autonomo

TECNICA

La Cina progredisce nel camion autonomo

TECNICA

Semirimorchi aerodinamici di Schmitz Cargobull
previous arrow
next arrow
Slider

LOGISTICA

K44 videocast: il motore del 2040, seconda parte

LOGISTICA

Nasceranno sedici distributori di biometano per camion

LOGISTICA

Un generale esperto in logistica per l’emergenza Covid

LOGISTICA

Sicilia vuole eliminare il pedaggio per camion a biocarburante

LOGISTICA

È corretto il nuovo nome del ministero dei Trasporti?
previous arrow
next arrow
Slider

BREXIT

La Brexit frena anche Amazon in Gran Bretagna

BREXIT

DB Schenker riprende le spedizioni per Gran Bretagna

BREXIT

DHL Express sospende alcune spedizioni verso la Gran Bretagna

BREXIT

Palletways sospende spedizioni per Gran Bretagna

BREXIT

DPD riattiva le spedizioni con la Gran Bretagna
previous arrow
next arrow
Slider

CAMIONSFERA

Circolare ministero ex Trasporti su proroghe patenti e Cqc

CAMIONSFERA

Sicilia vuole eliminare il pedaggio per camion a biocarburante

CAMIONSFERA

Altera cronotachigrafo, multa di 5500 euro

CAMIONSFERA

Denunciato camionista in Sicilia per manomissione cronotachigrafo

CAMIONSFERA

Cambio al volante di Scania dal primo maggio

CAMIONSFERA

Pontremolese in concessione per completarla

CAMIONSFERA

Arresti a Napoli contro rapinatori dell’autotrasporto

CAMIONSFERA

Guida 21 ore in un giorno e senza AdBlue, multa per autista e azienda

CAMIONSFERA

Arriva un nuovo operatore per il telepedaggio in Italia

CAMIONSFERA

Indagine per omicidio stradale sul tamponamento dell’A32

CAMIONSFERA

Autotrasporto protesta contro due autovelox sulla Fi-Pi-Li

CAMIONSFERA

Sciopero degli autisti della logistica Amazon di Padova

CAMIONSFERA

Tampone in Germania, lunghe code al Brennero

CAMIONSFERA

Il 2021 inizia in positivo per i veicoli industriali

CAMIONSFERA

Ferrovia trans-afghana tra l’Asia centrale e il Mar Arabico
previous arrow
next arrow
Slider