Array ( [0] => 10 )

Primo piano

  • Regno Unito minaccia di anticipare la Brexit

    Regno Unito minaccia di anticipare la Brexit

    A meno di due mesi dall’uscita ufficiale del regno Unito dall’Unione Europea e alla vigilia dei negoziati per gli accordi in diversi settori, tra cui il trasporto, Londra minaccia che di ridurre la fase transitoria di sei mesi se nelle prossime settimane non avverranno “buoni progressi”.

Podcast K44

Normativa

Due advisor per la ristrutturazione finanziaria di Moby


La ristrutturazione finanziaria del gruppo Moby tramite una procedura prevista dalla legge fallimentare sembra ormai un epilogo inevitabile. Secondo quanto risulta da fonti finanziarie la compagnia di traghetti controllata da Vincenzo Onorato avrebbe infatti appena affidato un incarico all'advisor finanziario Pricewaterhouse Coopers e allo studio legale Gianni Origoni Grippo Cappelli & partners cui spetterà il compito di supportare la balena blu nel prossimo futuro. Lo stesso Onorato, sempre secondo quanto trapela, preferirebbe concordare a tavolino una rinegoziazione dell'esposizione finanziaria con gli obbligazionisti e con le banche ma sembra inevitabile invece un ricorso alla procedura ex-articolo 182 bis o 67 L.f. Unicredit, intanto, si sarebbe anche sfilata dal ruolo di security agent per conto del pool di istituti di credito (di cui fanno parte anche Mps, Banco Bpm, Ubi e Intesa Sanpaolo) che nel 2016 ha accordato a Moby un finanziamento da 200 milioni di euro (di cui 100 già rimborsati), più altri 60 milioni di credito revolving con scadenza 2021. Il resto dell'esposizione finanziaria è relativo al prestito obbligazionario senior secured da 300 milioni di euro con scadenza 2023 e cedola al 7,75%.
Negli ultimi giorni, infine, si è rincorsa la voce che Moby si stesse affrettando a cedere tre traghetti di Tirrenia che in realtà sono sul mercato già da diversi mesi e per i quali la Balena blu avrebbe comunque necessità di svincolo delle ipoteche da parte di banche e obbligazionisti. Da registrare anche il rientro in servizio delle due navi più moderne Moby Aki e Moby Wonder la cui compravendita con la società danese Dfds era saltata a fine ottobre.

Nicola Capuzzo

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@trasportoeuropa.it

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

Sponsorizzato

Videocast K44

Autotrasporto

  • Crolla il fatturato di Waberer’s nel 2° trimestre 2020

    Crolla il fatturato di Waberer’s nel 2° trimestre 2020

    Il colosso ungherese dell’autotrasporto Waberer’s ha perso nel secondo semestre dell’anno il 33,1% dei ricavi, a causa della pandemia di Covid-19 e della riduzione della flotta attuata per contenere i costi. Da luglio nuova modalità di utilizzo dei camion, il cui numero sarà ulteriormente ridotto.

Logistica

  • Enel entra nella logistica partendo dai porti

    Enel entra nella logistica partendo dai porti

    Dopo l’annuncio di un nuovo piano mirato a riconvertire aree portuali e retroportuali a depositi doganali per container e merci, il Gruppo Enel ha rivelato alcuni dettagli su quali saranno in concreto le idee e le ambizioni di Enel Logistics in questa nuova area di business.

Mare