Primo piano

  • Le priorità degli spedizionieri in Europa

    Le priorità degli spedizionieri in Europa

    Clecat, l'associazione europea degli spedizionieri e degli operatori logistici, ha pubblicato un elenco di priorità alla Commissione Europea utili a migliorare la competitività del trasporto merci nei prossimi cinque anni.  

Podcast K44

Normativa

Concluso il viaggio asiatico di Contship


Contship Italia per la quinta volta è andata in Asia per promuovere il suo sistema di trasporto Southern Gateway, che comprende terminal portuali, hub interni e trasporto stradale e ferroviario. Il fronte del porto è formato dal La Spezia Container Terminal, che inoltra i container all'interno grazie alla rete intermodale di Contship, per raggiungere l'Europa meridionale e centrale. "Crediamo che sia più importante che mai sottolineare le potenzialità del sistema Southern Gateway per gli spedizionieri, i caricatori e gli Nvocc asiatici", spiega Daniele Testi, direttore Marketing e Comunicazione del Gruppo. "Una gestione attenta del rischio legato alle operazioni, in un mondo come quello di oggi, sempre più interconnesso e sensibile agli eventi imprevisti, rappresenta una strategia lungimirante ed efficace, per tutti i fornitori di servizi logistici".
Sull'esito del Road Show, Testi si dimostra soddisfatto: "Questo è il quinto anno in cui coinvolgiamo gli operatori presenti nei principali hub asiatici; anche in questa occasione, abbiamo registrato un'accoglienza calorosa da parte dei nostri partner, ed è stato molto bello celebrare insieme agli amici asiatici il 50° anniversario del Gruppo. Il riscontro raccolto quest'anno indica chiaramente che gli operatori logistici riconoscono sempre più chiaramente la crescente frammentazione e la complessità della supply chain globale. Nell'ambito di questa complessità, però, si fanno strada interessanti opportunità, che si sviluppano soprattutto attorno al tema della gestione del rischio, attraverso cui è possibile creare valore per gli utilizzatori finali dei servizi di trasporto, anche grazie alle soluzioni offerte dal Gruppo Contship Italia".
Peter Hill, direttore Vendite e Business Development aggiunge che lo scenario internazionale mostra un elevato livello d'incertezza, che però rappresenta un'opportunità per i porti italiani: "I commerci internazionali si trovano a fronteggiare uno scenario caratterizzato da livelli di incertezza molto alti: le nuove regolamentazioni IMO2020 e il tetto imposto alle emissioni di zolfo porteranno le compagnie di navigazione a cercare di ridurre la lunghezza delle rotte, con effetti positivi sui volumi instradati attraverso i porti del sud Europa, come La Spezia". Il terminal registra una crescita costante dei volumi in ingresso e uscita con la Cina e il sud-est asiatico e Hill precisa che "guardiamo con interesse alla accresciuta consapevolezza con la quale spedizionieri e caricatori guardano ai benefici legati al routing attraverso l'opzione sud, per differenziare il loro prodotto e limitare il rischio di commoditizzazione del prodotto. Nel lungo periodo, la Cina continuerà ad essere un partner commerciale di primo livello, per l'Europa e in particolare per l'Italia. Attualmente, il 30% dei volumi movimentati a La Spezia vede la Cina come punto di partenza o destinazione, e la quota sale al 60% se si includono gli altri Paesi del sud-est e dell'Asia centrale".

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@trasportoeuropa.it

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

Autotrasporto

Logistica

  • Regno Unito minaccia di anticipare la Brexit

    Regno Unito minaccia di anticipare la Brexit

    A meno di due mesi dall’uscita ufficiale del regno Unito dall’Unione Europea e alla vigilia dei negoziati per gli accordi in diversi settori, tra cui il trasporto, Londra minaccia che di ridurre la fase transitoria di sei mesi se nelle prossime settimane non avverranno “buoni progressi”.

Mare

  • Fusione Psa-Sech a Genova rinviata all’Avvocatura di Stato

    Fusione Psa-Sech a Genova rinviata all’Avvocatura di Stato

    L'Autorità di Sistema Portuale del Mar Ligure Occidentale annuncia il rinvio all’Avvocatura di Stato del dossier sulla fusione tra i terminal container di Psa Pra’ e Sech, dopo non avere ricevuto una risposta dal ministero dei Trasporti.