Array ( [0] => 13 )

Primo piano

Podcast K44

Normativa

Via libera espansione Interporto di Prato


Dopo il ministero dell'Ambiente, anche quello dei Beni Culturali ha approvato la Valutazione d'impatto ambientale per il progetto di ampliamento presentato dall'Interporto della Toscana Centrale. Grazie a tale approvazione, la società che gestisce la struttura di Prato può avviare le procedure per espandersi verso Campi Bisenzio, su una superficie totale di 250mila metri quadrati per creare strutture per l'intermodalità e la logistica. Il prossimo passo prevede incontri con gli Enti locali (Comuni di Prato e Bisenzio e Regione Toscana) per definire i tempi e le modalità d'intervento. Secondo la società interportuale, quando sarà completata l'espansione la struttura potrà occupare potenzialmente altre trecento persone.

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@trasportoeuropa.it

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

Sponsorizzato

Videocast K44

Autotrasporto

  • K44 podcast: come comportarsi in caso d’incidente

    K44 podcast: come comportarsi in caso d’incidente

    Questo episodio di K44 La voce del trasporto spiega che cosa si deve fare, che cosa non si deve fare e che cosa è consigliato fare nel caso un veicolo industriale sia coinvolto in un incidente di qualsiasi tipo.

Logistica

  • Sequestro di 11 milioni in coop logistica di Parma

    Sequestro di 11 milioni in coop logistica di Parma

    La Guardia di Finanza di Parma ha sequestrato undici milioni di euro a due cooperative del Gruppo Taddei che operano nella logistica per evasione fiscale. Occupano quasi un migliaia di persone, tra soci e dipendenti.

Mare

  • Scontro sull’autoproduzione tra i due fronti del porto

    Scontro sull’autoproduzione tra i due fronti del porto

    Alla Camera è in corso la discussione su un emendamento al Decreto Rilancio che stabilisce con chiarezza l’impossibilità dell'autoproduzione nelle operazioni di rizzaggio e derizzaggio dei traghetti. E si scalda lo scontro tra armatori e sindacati.