Array ( [0] => 13 )

Primo piano

  • La Romania vuole reclutare autisti in Asia

    La Romania vuole reclutare autisti in Asia

    Il Governo rumeno si sta muovendo per reclutare autisti di veicoli industriali in alcuni Paesi asiatici e per fornire loro la Carta di qualificazione del conducente tramite esami in inglese e spagnolo.

Podcast K44

Normativa

Cronaca

    Le richieste degli interporti al Governo

    Netta distinzione fra interporti e piattaforme logistiche, maggiori sinergie con gli scali marittimi, sospensione delle nuove iniziative d'investimento, autonomia finanziaria come per i porti e allargamento dei contributi all'intermodalità. Sono alcune delle osservazioni inviate dall'Unione Interporti Riuniti (UIR) al ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti a proposito del discussion paper sul trasporto ferroviario elaborato dalla struttura tecnica di missione guidata da Ennio Cascetta e condiviso con gli stakeholder del comparto che torneranno a riunirsi venerdì prossimo a Roma.
    Al primo punto del documento l'associazione presieduta da Matteo Gasparato mette la necessità di "favorire l'integrazione e la pianificazione tra porti e interporti sia dal punto di vista infrastrutturale, sia dal punto di vista operativo-gestionale". Per la prima necessità sarà indispensabile risolvere i colli di bottiglia della rete ferroviaria, per la seconda è auspicabile una semplificazione delle procedure di transito, oltre allo sviluppo e proposta di specifiche soluzioni per il trasporto via treno con un maggiore coordinamento dei flussi di informazioni tra sistemi e l'incremento di corridoi doganali ferroviari a livello nazionale.
    L'Unione Interporti Riuniti sottolinea poi la dicotomia esistente tra interporti e piattaforme logistiche scrivendo: "La logica sottostante alla concentrazione dei traffici che si è applicata al settore marittimo-portuale, deve essere utilizzata come linea guida nello sviluppo futuro delle infrastrutture interportuali esistenti. Sono infatti i flussi di merci che selezionano i nodi portuali ed interportuali da scalare, non viceversa. Non sono necessari investimenti atti a creare nuovi interporti, in quanto si è ben distanti dalla saturazione delle strutture già esistenti all'interno del panorama nazionale".
    Un capitolo della missiva è dedicato anche ai servizi di manovra che "dovrebbero essere armonizzati e unificati rispetto al gestore del terminal intermodale anche in relazione alle prescrizioni dell'Autorità di Regolazione dei Trasporti. Dove a livello interportuale esiste un gestore unico occorre che questo soggetto gestisca anche la parte di manovra e sarebbe auspicabile che i servizi di ultimo miglio fossero svolti, ove possibile, dalle stesse società interportuali o loro società di scopo al fine di rendere il servizio neutrale e competitivo nei confronti delle imprese ferroviarie".
    In termini di azioni inerenti la fiscalità, l'associazione propone nel documento che "per la realizzazione di opere e di lavori pubblici negli interporti possa essere corrisposto ai soggetti gestori un contributo pari a una certa percentuale dei diritti accertati dagli Uffici delle Dogane insediati nell'area interportuale stessa". La richiesta è dunque quella di una seppur minima forma di autonomia finanziaria, sulla scorta di quanto è stato concesso alle Autorità portuali con la possibilità di trattenere parte del gettito Iva.
    Al penultimo punto dei suggerimenti inviati da Uir al Ministero dei trasporti c'è l'inserimento "di nuovi contributi a beneficio anche di altri anelli della filiera comodale (Shunting/THC/ecc.) che a loro volta contribuirebbero a migliorare la competitività dell'intermodalità". Il documento si conclude con la richiesta di escludere "dalla procedura VIA le piattaforme logistiche da realizzare negli interporti" e di "limitare l'assoggettamento a VIA di competenza regionale ai progetti di nuovi terminali intermodali (dove effettivamente possono essere movimentate anche merci pericolose)".

    Nicola Capuzzo

    © TrasportoEuropa - Riproduzione riservata
    Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@trasportoeuropa.it

     


      Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

     bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

    CONTENUTI SPONSORIZZATI

    Teleroute affronta il futuro con un fermo impegno sulla sicurezza
    Accordo tra Astre Italia e Keepintouch sui servizi alle flotte
    Accordo quadro tra Astre e Scania per l’acquisto di camion
    Astre ringrazia l’autotrasporto con un video
    Progetto ADRIPASS per avvicinare le regioni europee
    Con Astre Plus i lotti di pallet corrono nell’ultimo miglio
    Menu completo d’intralogistica per gli associati Astre
    LCT collabora con la Protezione Civile contro la Covid-19
    Accordo quadro tra Astre e Scania per l’acquisto di camion
    Astre ringrazia l’autotrasporto con un video
    previous arrow
    next arrow
    Slider

     

Videocast K44

Autotrasporto

Mare

TECNICA

Aggancio automatico del semirimorchio di Jost

TECNICA

K44 Tecno: al volante (virtuale) del nuovo Renault Trucks T

TECNICA

Boston Dynamics presenta un robot per caricare i camion

TECNICA

K44 videocast: Bruxelles prepara l’Euro VII per il diesel

TECNICA

Nuovo semirimorchio granvolume e leggero di Kögel
previous arrow
next arrow
Slider

LOGISTICA

Prosegue lo sciopero SiCobas alla FedEx

LOGISTICA

Amazon avvia apprendistato per manutenzione nella logistica

LOGISTICA

Via ai cantieri per logistica Amazon di Vicenza

LOGISTICA

Ceva lancia la divisione Forpatients per la logistica sanitaria

LOGISTICA

Alleanza giapponese per il camion elettrico
previous arrow
next arrow
Slider

BREXIT

Camionisti esonerati dal tampone Covid tra GB e Francia

BREXIT

La Brexit svuota l’export britannico

BREXIT

Eurotunnel offre lo sdoganamento digitale

BREXIT

Nuovo quadro giuridico per eTir dal 25 maggio

BREXIT

La Brexit frena anche Amazon in Gran Bretagna
previous arrow
next arrow
Slider

CAMIONSFERA

Piano di sorveglianza ministeriale per le gallerie

CAMIONSFERA

K44 podcast: come funziona l’assistenza 24h dei camion

CAMIONSFERA

Assolti due dirigenti Michelin per incidente a camionista

CAMIONSFERA

Bando per formazione autisti container

CAMIONSFERA

La Francia rifinanzia e rilancia la Torino-Lione

CAMIONSFERA

Ferrovie tedesche in contropiede sulla frana del Reno

CAMIONSFERA

Il Canale di Suez sta potenziando la sicurezza della navigazione

CAMIONSFERA

Il raddoppio della ferrovia adriatica fa solo un mezzo passo

CAMIONSFERA

Progetto di nuovo canale tra Mar Rosso e Mediterraneo

CAMIONSFERA

Libera circolazione dei camion per tutto aprile

CAMIONSFERA

Campagna di controlli nell’autotrasporto animali a Pasqua

CAMIONSFERA

Test anti-Covid per camionisti che entrano in GB

CAMIONSFERA

Scoperta frode fiscale nel commercio di camion

CAMIONSFERA

Camionisti esonerati dal tampone Covid tra GB e Francia

CAMIONSFERA

Arriva dalla pioggia l’energia per muovere i camion
previous arrow
next arrow
Slider