Array ( [0] => 13 )

Primo piano

Podcast K44

Normativa

La logistica chiede la sospensione del contributo Art

L’Autorità di Regolazione dei Trasporti procede come se il mondo non stesse vivendo la pandemia della Covid-19 e chiede alle imprese di trasporto e logistica il pagamento del contributo dell’anno in corso. Il sito web in realtà cita l’emergenza coronavirus, ma afferma che nel trasporto sono attesi segnali di ripresa, “in ragione della funzione essenziale di servizio a favore di imprese, utenti e passeggeri”. Perciò, prosegue l’Autorità “non essendo stati disposti per legge provvedimenti che differiscano o sospendano la richiesta di versamento del contributo annuale”, essa chiede il pagamento del contributo entro il 30 aprile 2020.

Una richiesta contestata dalle associazioni del trasporto e della logistica, tra cui Assologistica: “Apprendiamo - con sorpresa, o forse meglio dire, con grandissimo stupore - che il contributo per il funzionamento dell’Autorità di Regolazione dei Trasporti-ART non è stato sospeso, un contributo avversato (anche nelle sedi amministrative competenti) dal mondo confederale, che lo ha sempre ritenuto inappropriato”, dichiara Andrea Gentile, presidente dell’associazione. “E questo a differenza di quanto deciso invece per i versamenti degli oneri fiscali e amministrativi per tutte le imprese rinviati dal decreto cura Cura Italia”.

Quindi Gentile chiede di sospendere il pagamento. Ricordiamo che nei mesi scorsi il Tar del Piemonte ha accolto i ricorsi di diverse associazioni che rappresentano differenti attività del trasporto merci e della logistica, affermando che per loro il contributo non è dovuto. Per quest’anno, quindi, l’Art ha deciso di sospendere il pagamento, “sino a definizione dei giudizi pendenti dinanzi al giudice amministrativo”, per le imprese operanti nei settori del trasporto merci su strada connesso con porti, scali ferroviari merci, aeroporti, interporti, trasporto merci via mare e per vie navigabili interne, trasporto aereo di passeggeri e/o merci.

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@trasportoeuropa.it


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

  bottone newsletter piccolo Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

 

 

Sponsorizzato

Videocast K44

Autotrasporto

  • Che cosa cambierà nel riposo dei camionisti

    Che cosa cambierà nel riposo dei camionisti

    L’approvazione definitiva della riforma dell'autotrasporto da parte del Parlamento Europeo l’8 luglio 2020 porterà importanti modifiche nella regolamentazione del riposo degli autisti di veicoli industriali. Ecco che cosa cambierà.

Logistica

  • Arrivano in Europa i camion a idrogeno di Hyundai

    Arrivano in Europa i camion a idrogeno di Hyundai

    La coreana Hyundai Motors ha spedito in Svizzera le prime dieci unità del suo veicolo industriale Xcient Fuel Cell alimentato a idrogeno, che fa parte di un lotto di 50 esemplari che entro il 2020 saranno operativi nella Confederazione elvetica.

Mare

  • Sciopero del SiCobas al Conateco di Napoli

    Sciopero del SiCobas al Conateco di Napoli

    Il sindacato di base SiCobas ha bloccato per alcune ore l’accesso del terminal container del porto di Napoli Conateco nell’ambito di una vertenza contro il licenziamento di alcuni lavoratori. Ripercussioni anche nella viabilità cittadina.