Array ( [0] => 13 )

Primo piano

Podcast K44

Normativa

Inchiesta nella logistica per la Moda milanese


Gli inquirenti stanno verificando se un Gruppo (di cui non precisano il nome, spiegando solo che opera a Milano dagli inizi del 2000) specializzato nella fornitura di servizi di logistica e pulizia abbia compiuto gravi reati, tra cui intermediazione illecita di manodopera, frode fiscale e riciclaggio. Secondo le indagini della Guardia di Finanza, gli indagati avrebbero creato un'organizzazione formata da numerose imprese e articolata in due livelli: il primo era formato da diverse cooperative che hanno assoldato alcune centinaia di lavoratori e il secondo da società di capitali che operavano come intermediari tra le cooperative che fornivano il lavoro e i committenti. Tra i clienti c'era anche un noto marchio spagnolo che vende abiti, che è estraneo alla vicenda giudiziaria. In una nota, la Finanza spiega che "la struttura societaria così ideata avrebbe consentito di generare nel tempo illeciti e rilevanti proventi grazie all'abbattimento del costo del lavoro, proventi destinati in epoca recente all'acquisto di attività commerciali nonché alla ristrutturazione di un noto complesso alberghiero sulla piazza di Sanremo".

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@trasportoeuropa.it

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

Sponsorizzato

Videocast K44

Autotrasporto

Logistica

Mare

  • Assarmatori chiede aiuti per le autostrade del mare

    Assarmatori chiede aiuti per le autostrade del mare

    L’associazione degli armatori Assarmatori rivolge al Parlamento la richiesta di aiuti urgenti per le compagnie che gestiscono il combinato strada-mare, le rotte per le isole maggiori e quelle del cabotaggio.