Array ( [0] => 13 )

Primo piano

  • Il 2019 è peggior anno del cargo aereo del decennio

    Il 2019 è peggior anno del cargo aereo del decennio

    Le rilevazioni della Iata sul trasporto aereo delle merci del 2019 mostrano che è stato il peggiore anno dal 2009, quando scoppiò la crisi macroeconomica da cui il settore è emerso lentamente. Un’eventuale ripresa quest’anno potrebbe essere ostacolata dall’epidemia di coronavirus.

Podcast K44

Normativa

Aumentato nel 2019 il fatturato di DHL

DHL ha chiuso il 2019 in positivo sia per quanto riguarda il fatturato, sia per l’utile operativo. I ricavi della multinazionale tedesca hanno raggiunto la cifra di 63,3 miliardi di euro, con un aumento del 2,9% rispetto all’anno precedente. Il rapporto mostra un utile operativo (ebit) di 4,1 miliardi, con un incremento di ben il 30,5% rispetto all’anno precedente. La società precisa che “a oggi (20 marzo 2020, ndr) le conseguenze del coronavirus stanno influenzando l’andamento del Gruppo, ma gli obiettivi annuali del 2020 sono confermati e ne escludono gli effetti”.

Il Ceo del Gruppo Deutsche Post DHL, Frank Appel, spiega che “grazie alla nostra copertura geografica e alla nostra vasta gamma di servizi abbiamo una maggiore capacità di resilienza rispetto ad altre aziende del settore. Siamo riusciti a crescere ancora e abbiamo generato utili record, nonostante il difficile scenario economico mondiale del 2019. Naturalmente non possiamo disconnetterci completamente dall’economia mondiale e non rimarremo del tutto estranei a questa crisi. Tuttavia, al momento è troppo presto valutare e dare stime dell’impatto finanziario”. Appel aggiunge che “nonostante ciò, stiamo portando avanti la nostra Strategy 2025 e l’azienda è sulla strada giusta per continuare la nostra crescita nel 2020 e negli anni a seguire”.

Le due Divisioni Global Forwarding (spedizioni globali) e Freight (trasporto terrestre) hanno fatturato 15,1 miliardi di euro, in un contesto di mercato che il Gruppo tedesco definisce “difficile”, con un aumento dell’uno percento rispetto all’anno precedente. “Lo sviluppo del mercato globale del trasporto aereo di merci si è però indebolito a partire dal secondo trimestre del 2019 e anche il trasporto merci via mare e via terra ha perso lo slancio iniziale con l’avanzare dell’anno”, precisa la società. Grazie a misure che migliorano i costi, le sue Divisioni hanno aumentato l’utile di esercizio del 17,9%, raggiungendo la cifra di 521 milioni di euro.

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@trasportoeuropa.it


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

  bottone newsletter piccolo Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

 

 

Sponsorizzato

Autotrasporto

Logistica

Mare