Array ( [0] => 24 )

Primo piano

  • Iru chiede riduzione dell’età per patenti superiori

    Iru chiede riduzione dell’età per patenti superiori

    Per affrontare la carenza di autisti, l’organizzazione mondiale dell’autotrasporto Iru chiede ai Governi di abbassare l’età per ottenere le patenti e le certificazioni per autista di veicoli industriali a diciotto anni.

Podcast K44

Normativa

Fercam ordina il camion elettrico Semi Tesla


Per ora basta un bonifico di cinquemila euro per prenotarsi, perché prima del 2019 il nuovo trattore stradale elettrico della Tesla non sarà disponibile (e oggi non se conosce ancora il prezzo). Così, dopo la presentazione fatta dallo stesso fondatore Elon Musk, alcune grandi aziende nord-americane (tra cui il colosso del commercio Walmart) hanno annunciato l'intenzione di acquistare alcuni esemplari. Oggi il nuovo camion elettrico arriva (almeno virtualmente) anche in Europa e il suo primo approdo è l'Italia. Infatti, la Fercam annuncia di essere il primo acquirente europeo del trattore elettrico.
"L'innovazione tecnologica è sicuramente il nostro migliore alleato per affrontare le problematiche ambientali; è da tempo che attendavamo questo camion elettrico che per noi costituisce la combinazione ideale con i nostri servizi intermodali", spiega in una nota Hannes Baumgartner, amministratore delegato dell'azienda. Egli annuncia anche l'interesse verso il camion elettrico di Mercedes e del produttore svedese Einride: " Siamo in contatto anche con Daimler, nostro maggiore fornitore del parco automezzi, per il loro camion elettrico ma non siamo ancora riusciti ad avere un impegno concreto, come pure non è stato possibile averlo dal produttore svedese Einride, il cui prodotto è per noi molto interessante per la distribuzione. Siamo fiduciosi che l'entrata sul mercato da parte di Tesla comporti un'accelerazione in tutto questo sviluppo".
Fercam non ha potuto prenotare direttamente il camion Tesla, perché per ora possono farlo solo imprese con sede negli Stati Uniti e nel Canada. Quindi, la società altoatesina ha chiesto di farlo al suo partner statunitense, la Mao, che riceverà il veicolo nella sue sede del New Jersey e lo esporterà in Italia. "Se il Tesla Semi sarà in grado di mantenere ciò che è stato promesso alla sua presentazione ufficiale, possiamo attenderci una vera rivoluzione per il traffico pesante e sono soddisfatto che siamo riusciti a piazzare questa nostra prenotazione, che ci garantisce di essere tra i primi ad avere a disposizione questo automezzo rivoluzionario. Sono sicuro che riusciremo a farlo immatricolare anche in Europa, non appena importato", precisa Baumgartner.

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@trasportoeuropa.it

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

Sponsorizzato

  • Con Astre Plus i lotti di pallet corrono nell’ultimo miglio

    Con Astre Plus i lotti di pallet corrono nell’ultimo miglio

    A due anni dalla sua introduzione in Italia, il servizio di trasporto espresso di pallet Astre Plus si espande anche all’estero. Il direttore Davide Napolitano spiega le caratteristiche che lo distinguono dai servizi tradizionali e i vantaggi per affiliati e clienti.

Videocast K44

Autotrasporto

  • Tornano  costi minimi dell’autotrasporto

    Tornano costi minimi dell’autotrasporto

    Il 27 novembre 2020 il ministero dei Trasporti ha annunciato la pubblicazione del Decreto sui “costi indicativi di riferimento dell’attività di autotrasporto merci”.

Logistica

Mare

  • Porti liguri puntano sulla Svizzera dal 2024

    Porti liguri puntano sulla Svizzera dal 2024

    La connessione ferroviaria tra i porti di Genova e Savona e la Svizzera è stata la centro della terza edizione di “Un mare di Svizzera”. L’anno di svolta sarà il 2024 e PSA annuncia una filiale nella Confederazione Elvetica.