Array ( [0] => 24 )

Primo piano

Podcast K44

Normativa

A Roma inizia il van sharing elettrico


Roma è la prima città italiana a offrire il Nissan e-Van Sharing, che permette di trasportare le merci in città usando un furgone elettrico in condivisione, entrando nel centro storico senza vincoli tariffari e limiti di orario e con zero emissioni, perché tutti i veicoli sono a trazione elettrica. Per usare il servizio bisogna registrarsi nell'apposito sito web glide.app.link/vansharing e prenotare il veicolo tramite l'app Glide. Al termine dell'uso anche il pagamento avviene online. Tramite le sue concessionarie romane, Nissan offre il furgone elettrico e-NV200, che si guida con patente B e offre un volume utile fino a 4,2 metri cubi e una portata fino a 701 chili, con autonomia che può raggiungere i 300 chilometri.

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@trasportoeuropa.it

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

Sponsorizzato

Videocast K44

Autotrasporto

  • L’Europa riconosce le proroghe dei documenti di camion e autisti

    L’Europa riconosce le proroghe dei documenti di camion e autisti

    Il 20 maggio 2020, il Consiglio d’Europa ha definitivamente approvato il Regolamento che estende all’intera Unione Europea le proroghe attuate da alcuni Paesi sulle scadenze dei documenti degli autisti e le revisioni dei veicoli industriali. Rinvio anche delle tasse portuali.

Logistica

  • Confetra vuole più risorse per i porti

    Confetra vuole più risorse per i porti

    Commentando il Decreto Rilancio, il presidente di Confetra riconosce passi in avanti sulle agevolazioni fiscali, ma chiede maggiori risorse per i porti e un processo di semplificazione.

Mare