Array ( [0] => 12 )

Primo piano

  • Romania vuole chiarimenti sul nuovo riposo autisti

    Romania vuole chiarimenti sul nuovo riposo autisti

    Il 20 agosto 2020 entrerà in vigore il primo Regolamento della riforma europea dell’autotrasporto e l’associazione degli autotrasportatori rumena Untrr chiede all’UE chiarimenti sul rientro degli autisti.

Podcast K44

Normativa

Rinviato il divieto per camion Euro 3 ed Euro IV al Frejus ma non per tutti

Tra le numerose proroghe imposte dalla pandemia di Covid-19 c’è anche quella del divieto di transito nel traforo autostradale del Frejus per i veicoli con massa complessiva superiore a 3,5 tonnellate equipaggiati con motori Euro 3 ed Euro IV (per i motori di categoria inferiore il divieto è già in vigore). Tale divieto avrebbe dovuto entrare in vigore il 1° luglio 2020, ma il 23 giugno 2020 la società Sitaf, che gestisce la galleria sul versante italiano) ha comunicato che la sua introduzione è rinviata al 30 settembre 2020, a causa “della difficoltà legata all’emergenza sanitaria da Covid-19 per gli autotrasportatori di dotarsi di automezzi pesanti conformi a suddette norme”.

Ma la proroga non vale per tutti. Infatti, il comunicato riporta però una condizione indispensabile per viaggiare nel traforo con camion Euro 3 ed Euro IV: “Sarà consentito il transito dei mezzi pesanti Euro 3 ed Euro IV al Traforo del Frejus in entrambe le direzioni dietro esibizione, su richiesta, di un’apposita autocertificazione attestante l’impossibilità di dotarsi di automezzi pesanti conformi alle norme Euro V ed Euro VI per circostanze direttamente riferibili alla predetta emergenza sanitaria”.

Nel modello di autocertificazione, l’impresa titolare del veicolo deve dichiarare di avere provveduto a effettuare l’ordine di nuovi veicoli commerciali Euro V ed Euro VI e che a causa dell’emergenza Covid-19 l’ordine non è stato ancora evaso e di conseguenza il veicolo in questione non è stato sostituito. Il modulo di autocertificazione si può scaricare al seguente indirizzo: http://www.sitaf.it/images/stories/T4/regolamentiditraffico/Autocertificazioni_in_italiano.pdf . Ricordiamo che un’autodichiarazione non vera comporta conseguenze penali. Quindi, secondo il testo di questa autocertificazione, il rinvio dal 1° luglio al 30 settembre dovrebbe valere solamente per le imprese che hanno ordinato almeno un veicolo Euro V ed Euro VI.

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@trasportoeuropa.it


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

  bottone newsletter piccolo Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

 

 

Sponsorizzato

Videocast K44

Autotrasporto

  • K44 podcast: la formazione degli autisti diventa ibrida

    K44 podcast: la formazione degli autisti diventa ibrida

    Questo episodio del podcast K44 La Voce del trasporto parla di come sta cambiando la formazione erogata agli autisti per la guida economica durante l’emergenza della Covid-19. Anche in questo campo avanza la digitalizzazione.

Logistica

  • Cma Cgm vara la portacontainer a gas naturale liquefatto

    Cma Cgm vara la portacontainer a gas naturale liquefatto

    La portacontainer Jacques Saade è la prima alimentata a gas naturale liquefatto della flotta di Cma Cgm, intitolata al fondatore della compagnia. E questa non è l’unica innovazione, perché per vararla la società ha compiuto un “battesimo digitale”, con i rappresentanti del cantiere a Shanghai e i vertici di Cma …

Mare

  • Cma Cgm vara la portacontainer a gas naturale liquefatto

    Cma Cgm vara la portacontainer a gas naturale liquefatto

    La portacontainer Jacques Saade è la prima alimentata a gas naturale liquefatto della flotta di Cma Cgm, intitolata al fondatore della compagnia. E questa non è l’unica innovazione, perché per vararla la società ha compiuto un “battesimo digitale”, con i rappresentanti del cantiere a Shanghai e i vertici di Cma …