Array ( [0] => 26 [1] => 12 )

Primo piano

Podcast K44

Normativa

Cronaca

Partono lavori per allargare la sagoma della Bologna-Firenze

Hanno preso il via a fine 2020 i più impegnativi lavori di adeguamento infrastrutturale mai prima d’ora messi in atto su una linea ferroviaria fondamentale in Italia. La tratta interessata è la Bologna-Prato (Firenze). La particolarità di questo intervento, che lo rende unico rispetto agli investimenti già effettuati o previsti su altri itinerari, è che i cantieri riguardano soprattutto l’adeguamento delle gallerie che nel complesso raggiungono i trenta chilometri di lunghezza.

Alla base del potenziamento dell’infrastruttura c’è essenzialmente l’esigenza di innalzare questo corridoio agli standard europei per il traffico delle merci, e quindi consentire il transito dei trasporti intermodali senza limiti di sagoma, dai semirimorchi ai container high cube. Attualmente l’unico itinerario nord-sud italiano che offre il profilo P400 è la linea adriatica, mentre lungo la dorsale centrale è disponibile la linea AV Bologna-Firenze, ma interessata da un intenso traffico passeggeri veloce.

Per ridurre l’impatto sulla circolazione sono state previste tre fasi di intervento, ma ad anni alterni, che si protrarranno fino a dicembre 2025. La prima tratta interessata è quella lato Firenze, tra Prato e Vernio dove i cantieri, appena avviati, si chiuderanno nel dicembre 2021. Sarà quindi la volta della Pianoro-San Benedetto Val di Sambro, tra il dicembre 2022 e dicembre 2023 (con le gallerie del Monte Adone di 7,4 km e Pian di Setta di 3,7 km), per concludersi quindi con la San Benedetto-Vernio tra il dicembre 2024 e lo stesso mese dell’anno successivo, la tratta più impegnativa che comprende la Grande galleria dell’Appennino lunga 18,5 km.  L’investimento complessivo si attesta intorno ai 500 milioni di euro.

L’attività più complessa è legata all’adeguamento della sagoma delle gallerie che richiede sia la fresatura delle volte sia l’abbassamento del piano del ferro (binari e massicciata) oltre alla sostituzione con nuove tecnologie della linea elettrica di alimentazione. Le stazioni lungo la tratta saranno portate allo standard europeo per consentire l’incrocio di treni merci lunghi 750 metri.

Ovviamente questi lavori impattano sulla circolazione con treni regionali sostituiti da autobus e la disponibilità di un solo binario di corsa in determinate fasce orarie con chiusura totale della linea solo nelle giornate di fine settimana. Quando i lavori si sposteranno tra San Benedetto e Vernio invece è prevista in aggiunta la chiusura totale della linea per quasi tutto il mese di agosto 2025.

Piermario Curti Sacchi

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@trasportoeuropa.it


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

  bottone newsletter piccolo Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

 

 

Sponsorizzato

Videocast K44

Autotrasporto

Mare

TECNICA

Nuovi carrelli diesel e Gpl di Still

TECNICA

Gli Usa si preparano alla guida autonoma dei camion

TECNICA

UE finanzia con 20 milioni il camion autonomo

TECNICA

Uber vende la divisione sulla guida autonoma

TECNICA

Ford Trucks amplia la gamma dei camion in Italia
previous arrow
next arrow
Slider

LOGISTICA

Ceva entra nella logistica globale dei vaccini Covid-19

LOGISTICA

Primo incontro nazionale tra sindacati e Amazon

LOGISTICA

DB Schenker riprende le spedizioni per Gran Bretagna

LOGISTICA

Sciopero nazionale SiCobas di due giorni in FedEx TNT

LOGISTICA

DHL Express sospende alcune spedizioni verso la Gran Bretagna
previous arrow
next arrow
Slider

BREXIT

DB Schenker riprende le spedizioni per Gran Bretagna

BREXIT

DHL Express sospende alcune spedizioni verso la Gran Bretagna

BREXIT

Palletways sospende spedizioni per Gran Bretagna

BREXIT

DPD riattiva le spedizioni con la Gran Bretagna

BREXIT

Aumentano le richieste di tampone Covid-19 da GB
previous arrow
next arrow
Slider

CAMIONSFERA

Perizia Tribunale scagiona camionista dell’incidente Zanardi

CAMIONSFERA

Tre camionisti morti in un incidente in Spagna

CAMIONSFERA

Multa di 79mila euro in Danimarca per tempi di guida

CAMIONSFERA

Chiesto processo per due camionisti per investimento su A2

CAMIONSFERA

K44 podcast: la grande trappola del Kent

CAMIONSFERA

Sindacati francesi mobilitano gli autisti di veicoli industriali

CAMIONSFERA

Scoperti 22 kg di cocaina su un camion bulgaro

CAMIONSFERA

Italia e Germania alleate contro i divieti dell’Austria

CAMIONSFERA

Il mercato dei veicoli industriali limita le perdite del 2020

CAMIONSFERA

Il britannico Consortium Purchasing ordina 2250 camion Scania

CAMIONSFERA

Sequestrato un panino al prosciutto a camionista proveniente da GB

CAMIONSFERA

Massicci investimenti delle ferrovie russe sull’asse Europa-Asia

CAMIONSFERA

Consegnati in Italia i primi nuovi Scania V8 da 770 CV

CAMIONSFERA

Prosegue l’obbligo del test Covid-19 da GB alla Francia

CAMIONSFERA

Il Salone del trasporto per l’edilizia è rinviato al 2023
previous arrow
next arrow
Slider