Array ( [0] => 26 [1] => 12 )

Primo piano

  • K44 podcast: come Autamarocchi affronta la carenza di autisti

    K44 podcast: come Autamarocchi affronta la carenza di autisti

    Dopo una tregua causata dalla Covid-19, si riparla del problema della carenza di autisti. In questo episodio del podcast K44 La voce del trasporto l’amministratore delegato di Autamarocchi, Ervino Harvej, spiega come l’azienda di autotrasporto affronta questo fenomeno.

Podcast K44

Normativa

Cronaca

    Il raddoppio della ferrovia adriatica fa solo un mezzo passo

    A essere ottimisti si può guardare al bicchiere mezzo pieno e accontentarsi, anche se in questo caso il boccale è riempito per meno di un quarto. Sono i sette chilometri della linea ferroviaria Adriatica su un totale di trenta per i quali sono partiti i lavori di raddoppio, un po’ poco per una direttrice fondamentale dove di progetti se ne parla almeno da una ventina d’anni e dove la grande incompiuta è rappresentata dalla tratta ancora a singolo binario tra il Molise e la Puglia e precisamente tra Termoli e Lesina nel Foggiano. Ora le ferrovie hanno assegnato il 30 marzo 2021 i lavori per il raddoppio del primo lotto, quello più a sud, tra Ripalta e Lesina lungo circa sette km.

    La prima fase riguarda la progettazione esecutiva che precede l’apertura effettiva dei cantieri. La linea in variante di tracciato, nonostante l’estensione relativamente contenuta, prevede opere d’arte significative come il tratto in viadotto con 47 campate previsto per superare lo storico problema degli allagamenti della linea ferroviaria causati dall’esondazione del fiume Fortore. Rfi in questo primo lotto investirà 106 milioni di euro mentre la conclusione dei lavori e l’entrata in esercizio è prevista nel corso del 2025.

    Uno spiraglio sembra aprirsi anche per il via libera definitivo che riguarda la parte più consistente della linea ancora da raddoppiare, quella tra Termoli e Ripalta. La Commissione Via-Vas del ministero della Transizione ecologica (già dell’Ambiente) ha espresso parere favorevole con prescrizioni per il progetto che riguarda quest’ultima tratta mancante. L’iter approvativo può dunque proseguire, dopo che era stato lo stesso dicastero, a respingere ripetutamente le proposte progettuali presentate, attirandosi anche commenti a dir poco ironici sui social network, come quando lo stop era arrivato con la motivazione che il tracciato rischiava di compromettere la nidificazione dell’avifauna costiera.

    Un destino avverso pare essersi sempre accanito contro i progetti di adeguamento di questa tratta, ferma all’Ottocento, parte integrante della linea Adriatica che raggiunge Bari, il Salento e Taranto con il suo porto in fase di rivitalizzazione. Le ultime tratte ancora a singolo binario sono state ammodernate per buona parte in variante a cavallo tra il 2003 e il 2007 tra Ortona e Vasto e a nord di San Severo, mentre nel dicembre 2018 è entrata in funzione la galleria dei Frentani a nord di Ortona con la quale è stata eliminata una strozzatura, l’ultima esistente per adeguare la ferrovia adriatica ai trasporti intermodali senza limiti di sagoma (unico corridoio nord-sud con profilo P400), fatto quest’ultimo che ha rilanciato il servizio merci su questa direttrice favorendo la nascita di imprese ferroviarie anche nell’Italia centromeridionale. Ma per dare all’alta capacità merci tra nord e sud la possibilità di esprimersi al meglio, occorre aspettare ancora, e non poco.

    Piermario Curti Sacchi

    © TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
    Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@trasportoeuropa.it


      Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

      bottone newsletter piccolo Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

     

     

    CONTENUTI SPONSORIZZATI

    Teleroute affronta il futuro con un fermo impegno sulla sicurezza
    Accordo tra Astre Italia e Keepintouch sui servizi alle flotte
    Accordo quadro tra Astre e Scania per l’acquisto di camion
    Astre ringrazia l’autotrasporto con un video
    Progetto ADRIPASS per avvicinare le regioni europee
    Con Astre Plus i lotti di pallet corrono nell’ultimo miglio
    Menu completo d’intralogistica per gli associati Astre
    LCT collabora con la Protezione Civile contro la Covid-19
    Accordo quadro tra Astre e Scania per l’acquisto di camion
    Astre ringrazia l’autotrasporto con un video
    previous arrow
    next arrow
    Slider

     

Videocast K44

Autotrasporto

Mare

  • Msc domina i terminal container italiani

    Msc domina i terminal container italiani

    L’analisi sul trasporto marittimo svolta da Confetra nell’Almanacco 2020 mostra che la compagnia marittima Mediterranean Shipping Company controlla il 41% della movimentazione di container nei porti italiani. Una tendenza globale.

TECNICA

Alleanza per sviluppare celle a combustibile per camion

TECNICA

K44 videocast: Daf FAD 8×4 col vestito pronto per l’edilizia

TECNICA

Bruxelles studia la cybersicurezza nei veicoli autonomi

TECNICA

Alleanza tra Iveco e Plus per il camion autonomo

TECNICA

Aggancio automatico del semirimorchio di Jost
previous arrow
next arrow
Slider

LOGISTICA

Sanilog estende la copertura sanitaria sulla Covid

LOGISTICA

Assologistica accoglie candidature per Logistico dell’Anno 2021

LOGISTICA

Alleanza per sviluppare celle a combustibile per camion

LOGISTICA

Corso universitario di alta formazione per logistica

LOGISTICA

Operazione antimafia nei trasporti e nel commercio di carburanti
previous arrow
next arrow
Slider

BREXIT

Camionisti esonerati dal tampone Covid tra GB e Francia

BREXIT

La Brexit svuota l’export britannico

BREXIT

Eurotunnel offre lo sdoganamento digitale

BREXIT

Nuovo quadro giuridico per eTir dal 25 maggio

BREXIT

La Brexit frena anche Amazon in Gran Bretagna
previous arrow
next arrow
Slider

CAMIONSFERA

Il Governo sblocca trentatré infrastrutture per il trasporto

CAMIONSFERA

Chiarimenti su certificato per l’autotrasporto di merci pericolose

CAMIONSFERA

In Valsusa si apre lo scontro sul nuovo autoporto

CAMIONSFERA

Passo avanti in Svizzera del trasporto merce sotterraneo

CAMIONSFERA

Alleanza sino-tedesca sull’idrogeno per camion

CAMIONSFERA

Cnh sospende le trattative per la vendita d’Iveco a Faw

CAMIONSFERA

Abbattuto il diaframma della galleria Serravalle del Terzo Valico

CAMIONSFERA

Accordo tra Austria e Germania sulla ferrovia del Brennero

CAMIONSFERA

Dkv avvia il pagamento telematico in Italia

CAMIONSFERA

Bosch produrrà microprocessori per veicoli in Germania

CAMIONSFERA

Dimezzato il potenziamento della ferrovia di Capodistria

CAMIONSFERA

Camionisti scioperano nei Paesi Bassi per aumento salario

CAMIONSFERA

Parte il bando per la galleria del Verghereto sull’E45

CAMIONSFERA

Ancora ritardi nelle consegne di camion in Europa e Usa

CAMIONSFERA

Piano di sorveglianza ministeriale per le gallerie
previous arrow
next arrow
Slider