Array ( [0] => 26 [1] => 12 )

Primo piano

Podcast K44

Normativa

Cronaca

    Villa Opicina funziona meglio per i treni con la Slovenia

    La vivacità dei traffici su ferro generati dal porto di Trieste sta dando la scossa a tutto il nord-est e sta favorendo il potenziamento delle infrastrutture in tutta la regione. Gli ultimi interventi in ordine di tempo riguardano la stazione di confine tra Italia e Slovenia a Villa Opicina. Dopo sette mesi di lavori e con un impegno di spesa di 1,5 milioni di euro, a fine aprile 2021 sono stati riattivati sette binari dei fasci Arsenale e PMC da destinare alla sosta delle locomotive impegnate nella trazione dei treni, soprattutto merci.

    Dei sette binari complessivi, quattro sono elettrificati, in questo modo le macchine possono manovrare autonomamente senza ricorrere al servizio di manovra. Vengono così liberati alcuni binari di stazione, cosa che aumenta di conseguenza la capacità dello scalo. Nel corso del 2021 verranno avviati ulteriori lavori di potenziamento a Villa Opicina

    In particolare, sarà realizzato un nuovo apparato centrale computerizzato (Acc) per gestire un maggior numero di binari. Con le opportune modifiche al piano del ferro, il modulo binari sarà portato a 750 metri, standard europeo per la lunghezza dei treni merci, e quindi funzionale al Corridoio Mediterraneo di cui Villa Opicina costituisce un impianto transfrontaliero tra Italia e Slovenia. La stazione rientra inoltre nel progetto TriHub che prevede lo sviluppo infrastrutturale e la connessione con Cervignano Smistamento e con il porto di Trieste.

    L’11 marzo 2020, dopo sei anni di assenza, un treno merci aveva lasciato la stazione di Villa Opicina per giungere al porto di Trieste. Il convoglio ha percorso un tratto di una celebre linea storica conosciuta come Transalpina. Questo tracciato lungo 14,4 km e con pendenze fino al 25 per mille, costituisce un itinerario alternativo che collega direttamente lo scalo merci di Trieste Campo Marzio con la stazione di Villa Opicina evitando quindi ai convogli merci interessati la necessità di percorrere la linea Trieste-Venezia fino al Bivio D’Aurisina e da qui risalire verso la stazione di confine. Questo tratto della Transalpina era stato completamente rinnovato da Rfi con un investimento di nove milioni di euro.

    Analoghi investimenti hanno già interessato l’altro itinerario fondamentale della regione, quello della ferrovia Udine-Tarvisio, nota come nuova Pontebbana, lungo il corridoio merci Baltico-Adriatico. L’8 dicembre 2020 era entrato in funzione il nuovo apparato centrale computerizzato di Pontebba con tutta la linea telecomandata dal posto centrale di Venezia e nuovi binari da 750 metri con un investimento complessivo di 4,7 milioni di euro, un intervento che si è aggiunto a quelli già realizzati in precedenza a Tarvisio, Carnia, Tarcento, Gorizia e Monfalcone.

    Raddoppiata a partire dalla metà degli anni Ottanta del secolo scorso e interamente ricostruita in variante nella tratta montana completata nel 2000 per favorire soprattutto il traffico merci, senza limiti di sagoma e di peso assiale, oggi la nuova Pontebbana è una tra le più moderne linee convenzionali gestite da Rfi, il primo itinerario di valico adeguato agli standard attuali. Nell’ultimo decennio il traffico merci su Tarvisio è letteralmente esploso, mettendo a dura prova la capacità dello scalo, tanto che si deve ricorrere a Ugovizza-Valbruna come “polmone” per i treni merci in attesa.

    Piermario Curti Sacchi

    © TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
    Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@trasportoeuropa.it


      Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

      bottone newsletter piccolo Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

     

     

    CONTENUTI SPONSORIZZATI

     

Videocast K44

Autotrasporto

Mare

  • Nuova causa legale dei commissari a Cin Tirrenia

    Nuova causa legale dei commissari a Cin Tirrenia

    Il commissari di Tirrenia in Amministrazione Straordinaria hanno avviato un’azione legale contro il Gruppo Onorato e la sua controllata Moby per ottenere dal Tribunale di Milano un’ordinanza esecutiva sul credito di 180 milioni nato con la privatizzazione della compagnia marittima.
A giugno Mercedes Trucks presenterà l’Actros elettrico

TECNICA

A giugno Mercedes Trucks presenterà l’Actros elettrico
Daf svela l’ammiraglia XG, nuova dentro e fuori

TECNICA

Daf svela l’ammiraglia XG, nuova dentro e fuori
K44 podcast: come acquistare un camion elettrico

TECNICA

K44 podcast: come acquistare un camion elettrico
Iveco rinnova l’ammiraglia stradale S-Way

TECNICA

Iveco rinnova l’ammiraglia stradale S-Way
Il camion elettrico Volta Zero arriva in Italia

TECNICA

Il camion elettrico Volta Zero arriva in Italia
previous arrow
next arrow
A giugno Mercedes Trucks presenterà l’Actros elettrico

LOGISTICA

A giugno Mercedes Trucks presenterà l’Actros elettrico
Si allarga il fronte dello sciopero logistica del 18 giugno

LOGISTICA

Si allarga il fronte dello sciopero logistica del 18 giugno
Sciopero nazionale della logistica il 18 giugno

LOGISTICA

Sciopero nazionale della logistica il 18 giugno
Quattro feriti al picchetto contro logistica Zampieri di Lodi

LOGISTICA

Quattro feriti al picchetto contro logistica Zampieri di Lodi
Metrocargo potenzia la logistica con Arquata Logistic Services

LOGISTICA

Metrocargo potenzia la logistica con Arquata Logistic Services
previous arrow
next arrow
Stretta di Londra sui clandestini in camion

BREXIT

Stretta di Londra sui clandestini in camion
Camionisti esonerati dal tampone Covid tra GB e Francia

BREXIT

Camionisti esonerati dal tampone Covid tra GB e Francia
La Brexit svuota l’export britannico

BREXIT

La Brexit svuota l’export britannico
Eurotunnel offre lo sdoganamento digitale

BREXIT

Eurotunnel offre lo sdoganamento digitale
Nuovo quadro giuridico per eTir dal 25 maggio

BREXIT

Nuovo quadro giuridico per eTir dal 25 maggio
previous arrow
next arrow
Nuova ferrovia Napoli-Bari tutta in cantiere entro il 2021

CAMIONSFERA

Nuova ferrovia Napoli-Bari tutta in cantiere entro il 2021
La superstrada Fipili sarà vietata ai camion?

CAMIONSFERA

La superstrada Fipili sarà vietata ai camion?
Due camionisti arrestati per avere 76 migranti nel semirimorchio

CAMIONSFERA

Due camionisti arrestati per avere 76 migranti nel semirimorchio
Deroghe al divieto di guida di veicoli con targa estera

CAMIONSFERA

Deroghe al divieto di guida di veicoli con targa estera
Approvato progetto del lotto Alba-Roddi dell’A33

CAMIONSFERA

Approvato progetto del lotto Alba-Roddi dell’A33
Multa di 4000 euro per falsa autorizzazione al trasporto

CAMIONSFERA

Multa di 4000 euro per falsa autorizzazione al trasporto
Il Pnrr non aiuta trasporto merci per ferrovia

CAMIONSFERA

Il Pnrr non aiuta trasporto merci per ferrovia
Aggiudicato il potenziamento della ferrovia Fortezza Ponte Gardena

CAMIONSFERA

Aggiudicato il potenziamento della ferrovia Fortezza Ponte Gardena
Fermati a Civitavecchia due camion carichi di marijuana

CAMIONSFERA

Fermati a Civitavecchia due camion carichi di marijuana
I dettagli degli aumenti del contratto Logistica e Trasporto

CAMIONSFERA

I dettagli degli aumenti del contratto Logistica e Trasporto
Svizzera approva la proposta del trasporto merci sotterraneo

CAMIONSFERA

Svizzera approva la proposta del trasporto merci sotterraneo
Aumenterà la carenza mondiale di autisti nel 2021

CAMIONSFERA

Aumenterà la carenza mondiale di autisti nel 2021
Troppi camionisti guidano in stato di affaticamento

CAMIONSFERA

Troppi camionisti guidano in stato di affaticamento
Öbb investe per raddoppiare il trasporto delle merci

CAMIONSFERA

Öbb investe per raddoppiare il trasporto delle merci
Atlantia esce da Autostrade per l’Italia

CAMIONSFERA

Atlantia esce da Autostrade per l’Italia
previous arrow
next arrow