Array ( [0] => 26 )

Primo piano

  • Il 2019 è peggior anno del cargo aereo del decennio

    Il 2019 è peggior anno del cargo aereo del decennio

    Le rilevazioni della Iata sul trasporto aereo delle merci del 2019 mostrano che è stato il peggiore anno dal 2009, quando scoppiò la crisi macroeconomica da cui il settore è emerso lentamente. Un’eventuale ripresa quest’anno potrebbe essere ostacolata dall’epidemia di coronavirus.

Podcast K44

Normativa

Ferrovia Sangritana potenzia il parco mezzi

L'impresa ferroviaria abruzzese Sangritana, attiva nel traffico merci, si aggiudica il primo esemplare della locomotiva diesel elettrica della famiglia DE 18 prodotta da Vossloh. La lettera d'intenti e collaborazione è stata siglata in occasione dell'Expo Ferroviaria i primi giorni di ottobre 2019 a Milano. Il locomotore, proveniente dal nuovo stabilimento tedesco di Kiel, è giunto in Italia a luglio 2019 e ha raggiunto lo scalo di Rivalta Scrivia, nell'alessandrino, dove si trova la società Imateq, una delle sedi di servizio e manutenzione europee di Vossloh Locomotives. Il mezzo è quindi stato trasferito a Bologna San Donato, dove RFI ha realizzato un anello di prova adatto a sostenere tutti i test per l'ammissione al servizio (Amis) del nuovo materiale ferroviario.
La DE 18 è una macchina a quattro assi, classificata come locomotiva sia da manovra sia da treno, è alimentata con un motore diesel da 1.800 kW e può raggiungere una velocità di 120 km/h, adatta quindi per i servizi di linea. Proprio per questo motivo tutti gli esemplari previsti per il mercato italiano sono dotati di un equipaggiamento completo che prevede sia i sistemi di segnalamento e sicurezza nazionali Scmt e Ssc, sia quello europeo Ertms-Etcs (rendendoli adatti, in teoria, anche al soccorso sulle linee AV italiane). Questo perché le DE 18 sono state sviluppate e costruite in conformità alle specifiche tecniche di interoperabilità (STI) e alle normative Ansf, l'agenzia per la sicurezza ferroviaria.
A questo primo esemplare che va alla Sangritana, ne seguiranno altri: sono previsti una decina di mezzi già dall'inizio del 2020. L'integrazione dei sistemi di sicurezza e l'assistenza tecnica completa, per tutto il parco italiano delle DE 18, è garantito dall'organizzazione di supporto di Imateq Italia. Terminata la fase di autorizzazione e messa in servizio, i tecnici della società di Rivalta forniranno i servizi di manutenzione periodica, programmata e correttiva (il full service) per tutta la vita utile delle locomotive.

Piermario Curti Sacchi

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@trasportoeuropa.it

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

Sponsorizzato

Videocast K44

Autotrasporto

  • Come cambia il cabotaggio stradale nella UE

    Come cambia il cabotaggio stradale nella UE

    L’approvazione definitiva del Primo Pacchetto Mobilità porta alcune modifiche alle regole del cabotaggio stradale, con lo scopo di evitare che diventi l’attività principale di alcune aziende di autotrasporto. Quattro giorni di “raffreddamento” tra un periodo e l’altro nello stesso Paese.

Logistica

  • Arrivano in Europa i camion a idrogeno di Hyundai

    Arrivano in Europa i camion a idrogeno di Hyundai

    La coreana Hyundai Motors ha spedito in Svizzera le prime dieci unità del suo veicolo industriale Xcient Fuel Cell alimentato a idrogeno, che fa parte di un lotto di 50 esemplari che entro il 2020 saranno operativi nella Confederazione elvetica.

Mare

  • Sciopero del SiCobas al Conateco di Napoli

    Sciopero del SiCobas al Conateco di Napoli

    Il sindacato di base SiCobas ha bloccato per alcune ore l’accesso del terminal container del porto di Napoli Conateco nell’ambito di una vertenza contro il licenziamento di alcuni lavoratori. Ripercussioni anche nella viabilità cittadina.