Array ( [0] => 9 )

Primo piano

  • Come chiedere gli incentivi per acquisto camion nel 2020 e 2021

    Come chiedere gli incentivi per acquisto camion nel 2020 e 2021

    La Gazzetta Ufficiale numero 206 del 19 agosto 2020 ha pubblicato il Decreto del ministero dei Trasporti del 7 agosto 2020 che stabilisce tempi e modi per ottenere i contributi per l’acquisito di veicoli industriali a basso impatto ambientale e gli equipaggiamenti per il trasporto intermodale nel biennio 2020-2021.

Podcast K44

Normativa

La Svizzera vuole aumentare pedaggi per camion Euro IV ed Euro V

La Svizzera intende declassare i veicoli industriali con motore Euro IV ed Euro V che transitano sulle sue strade nell’ambito dell’autotrasporto internazionale. In concreto, ciò significa che per queste due categorie aumenterà il pedaggio Ttpcp, adeguandolo al valore più costoso. La Confederazione vuole farlo fin dal primo gennaio 2021 e questo è stato il principale argomento della trentasettesima riunione del Comitato misto Svizzera-UE, che si è svolto il 19 giugno 2020. Durante la riunione, i rappresentanti dell’Unione Europea hanno chiesto agli svizzeri maggiori chiarimenti sulle conseguenze di tale declassamento e la questione sarà discussa nelle prossime riunioni. I rappresentanti svizzeri si sono riservati di attuare comunque il provvedimento in modo unilaterale dalla data prevista. La Svizzera ha giustificato questa decisione con la volontà di “non arrestare il rinnovo del parco veicolare”. Per l’entrata in vigore del declassamento, il Consiglio federale deve modificare l’ordinanza sul traffico pesante.

Le delegazioni svizzera e comunitaria hanno anche parlato delle misure attuate per affrontare la pandemia Covid-19, decidendo di riconoscere reciprocamente le deroghe attuate dai vari Stati per quanto riguarda gli attestati di capacità e delle licenze di condurre degli autisti professionisti dei veicoli industriali, nonché il rinnovo dei certificati di sicurezza e la certificazione dei macchinisti. I delegati svizzeri hanno informato quelli dell’Unione sui risultati del divieto divieto di circolazione per i treni merci rumorosi applicato in Svizzera: circa il 98 percento dei carri merci è conforme alle disposizioni in materia, mentre per il restante due percento è previsto un graduale inasprimento delle sanzioni. La prossima riunione del Comitato è prevista a dicembre a Berna.

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@trasportoeuropa.it


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

  bottone newsletter piccolo Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

 

 

Sponsorizzato

Videocast K44

Autotrasporto

  • K44 videocast: il cronotachigrafo nel Primo Pacchetto Mobilità

    K44 videocast: il cronotachigrafo nel Primo Pacchetto Mobilità

    Tra le principali innovazioni adottate dal Primo Pacchetto Mobilità alcune riguardano il cronotachigrafo e le norme sul riposo degli autisti, che potranno cambiare l’autotrasporto internazionale in termini di costi e organizzazione. Ne parla questo episodio del videocast K44 Risponde.

Logistica

  • Prosegue la vertenza sul contributo postale

    Prosegue la vertenza sul contributo postale

    Il Tar del Lazio ha respinto gli ultimi ricorsi delle associazioni del trasporto avevano intrapreso contro l’Agenzia delle Comunicazioni e il ministero dello Sviluppo Economico sui servizi postali. Sette di loro hanno scritto alla ministra dei Trasporti.

Mare

  • Moby cerca aiuto nei fondi d’investimento

    Moby cerca aiuto nei fondi d’investimento

    Il 28 ottobre scade il termine entro cui Moby deve presentare il piano concordatario, ma è probabile un rinvio perché la compagnia marittima sta dialogando con alcuni fondi d’investimento.