Array ( [0] => 9 )

Primo piano

  • Il 2019 è peggior anno del cargo aereo del decennio

    Il 2019 è peggior anno del cargo aereo del decennio

    Le rilevazioni della Iata sul trasporto aereo delle merci del 2019 mostrano che è stato il peggiore anno dal 2009, quando scoppiò la crisi macroeconomica da cui il settore è emerso lentamente. Un’eventuale ripresa quest’anno potrebbe essere ostacolata dall’epidemia di coronavirus.

Podcast K44

Normativa

Conftrasporto contro contributo Autorità Trasporti


Entro il 28 aprile le imprese di trasporto devono presentare la dichiarazione all'Autorità di Regolazione dei Trasporti per pagare il contributo annuale, la cui prima rata va versata sempre entro tale data. Come TrasportoEuropa ha anticipato, quest'anno l'Autorità ha cambiato alcune regole, che penalizzano i trasportatori, come l'aumento del contributo (dal 4 permille al 6 permille del fatturato) e l'abbassamento della soglia di fatturato minimo assoggettato al contributo, che passa da 30 a 6 milioni di euro. Proprio questo abbassamento coinvolge l'autotrasporto, formato in prevalenza da piccole e medie imprese che con la vecchia soglia erano esenti e che ora dovrebbero pagare, secondo l'Autorità.
Sulle legittimità del pagamento da parte degli autotrasportatori esiste già un ricorso alla Corte Costituzionale e perfino una norma che li esclude dal contributo. Lo ricorda una nota emessa da Conftrasporto l'8 febbraio 2017, affermando che le modifiche sono "una doccia fredda che allarga il getto a migliaia di aziende prendendo di mezzo anche le più piccole, già in difficoltà e alle prese con fatturati sempre più risicati".
Il presidente di Conftrasporto, Paolo Uggè, dichiara che "il ministero dei Trasporti è intervenuto più volte ribadendo l'estraneità del settore dai compiti di vigilanza dell'Authority. Le imprese in questione sono già assoggettate al contributo per l'esercizio dell'attività dovuto annualmente al Comitato Centrale dell'Albo. Uggè conclude affermando che "la pervicacia dell'Authority nel voler includere a tutti i costi l'autotrasporto nei suoi provvedimenti è inaccettabile. Chiediamo un intervento urgente per porre fine a queste azioni vessatorie".

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@trasportoeuropa.it

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

Sponsorizzato

Videocast K44

Autotrasporto

  • L’Europa riforma l’autotrasporto internazionale

    L’Europa riforma l’autotrasporto internazionale

    La sera dell’8 luglio il Parlamento Europeo ha approvato definitivamente il Primo Pacchetto Mobilità, che cambia le regole sul riposo e il distacco degli autisti, il cabotaggio stradale, il cronotachigrafo e la costituzione di società di comodo all’estero. Un passo avanti contro il dumping sociale e la concorrenza sleale nell’autotrasporto.

Logistica

Mare