Array ( [0] => 9 )

Primo piano

Podcast K44

Normativa

Autunno caldo per l’autotrasporto francese


Il Governo francese sta valutando alcuni provvedimenti fiscali che potrebbero penalizzare gli autotrasportatori. L'elenco stilato dall'associazione Fntr stima che le imposte per le imprese potrebbero aumentare complessivamente di un miliardo di euro, a causa dell'incremento della tassazione sul carburante dovuta alla soppressione dei benefici fiscali per l'autotrasporto, la riduzione di altri sgravi e l'aumento di alcune imposte previsto nel prossimo documento di programmazione economica. Una situazione che sta aumentando "la preoccupazione e la rabbia" degli operatori, come scrive l'associazione in una nota diffusa all'inizio di luglio. L'associazione segnala quindi rischi per manifestazioni e chiede al Governo un incontro. "Se passeranno questi provvedimenti, molte imprese di autotrasporto potranno chiudere", prosegue l'associazione, con la previsione di un autunno caldo. L'autotrasporto è un settore importante per l'economia francese: 40mila imprese occupano circa 600mila persone. "Senza un cambiamento delle misure previste, i vettori si mobiliteranno", ammonisce il presidente della Fntr, Jean-Christophe Pic.

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@trasportoeuropa.it

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

Sponsorizzato

Videocast K44

Autotrasporto

  • Dimissioni dei vertici camion dell’Unrae

    Dimissioni dei vertici camion dell’Unrae

    Annunciate le dimissioni improvvide del presidente della Sezione Veicoli Industriali, Franco Fenoglio, e di quello della Sezione Rimorchi dell'associazione dei costruttori di veicoli esteri Unrae.

Logistica

  • Le proposte di Fedespedi per il Recovery Fund

    Le proposte di Fedespedi per il Recovery Fund

    L'associazione degli spedizionieri Fedespedi indica le priorità per il trasporto delle merci e la logistica da inserire nel programma di spesa che il Governo italiano dovrà presentare all'UE per ottenere le risorse del Recovery Fund. Tre temi: digitalizzazione, connettività e sostenibilità.

Mare