Array ( [0] => 9 )

Primo piano

  • Romania vuole chiarimenti sul nuovo riposo autisti

    Romania vuole chiarimenti sul nuovo riposo autisti

    Il 20 agosto 2020 entrerà in vigore il primo Regolamento della riforma europea dell’autotrasporto e l’associazione degli autotrasportatori rumena Untrr chiede all’UE chiarimenti sul rientro degli autisti.

Podcast K44

Normativa

Astre Italia avvia servizio piccoli lotti pallet


Sedici aziende di autotrasporto aderenti ad Astre Italia hanno aderito al nuovo servizio Astre Plus, che fin dall'inizio, previsto per il 16 novembre, coprirà ottanta provincia italiane, su un totale di 107. Questo servizio servirà spedizioni con una quantità minima di quattro pallet, una dimensione che lo contraddistingue dai tradizionali pallet network e rispetto a questi ha lo scopo di ridurre i costi e aumentare la qualità. La rete si basa su uno hub situato nell'Interporto di Bologna, che gestisce le spedizioni tramite un software proprietario. Per attivare il servizio, gli associati di Astre che vi collaborano hanno creato una società cooperativa a responsabilità limitata senza scopo di lucro, che intende raggiungere entro il primo anno il break even. Inoltre, tutti gli importi versati dagli affiliati sono impiegati esclusivamente per coprire i costi strutturali e di gestione e per fare evolvere il network.
In una nota, Astre spiega che "i vantaggi competitivi che Astre Plus offre sia alle aziende associate, sia ai clienti finali, si basano su un calcolo conveniente delle tariffe di trasporto. Le tariffe unitarie non sono calcolate sul bancale, bensì sul metro lineare, ovvero sull'effettivo spazio occupato dalla merce sul mezzo di trasporto. Il servizio risulta particolarmente efficace e conveniente nella fascia compresa tra i due e i quattro metri lineari e tra i 3.500 ed i 7.000 chili". Il network opera tramite consegne dirette attuate dagli associati: "A fronte dei quattro mezzi richiesti in media da un singolo servizio di trasporto pallet, Astre Plus consente a tutti i mezzi coinvolti di non effettuare viaggi a vuoto, scaricando per esempio la merce diretta nel Sud Italia a Bologna, e riportando indietro altra merce da consegnare nell'Italia settentrionale. Lo stesso mezzo che ritira la merce dall'hub centrale, quindi, potrà consegnare direttamente a destinazione, eliminando le attività di movimentazione nel magazzino dell'affiliato".

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@trasportoeuropa.it

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

Sponsorizzato

Videocast K44

Autotrasporto

  • Sei Stati dell’Est contro il Primo Pacchetto Mobilità

    Sei Stati dell’Est contro il Primo Pacchetto Mobilità

    Secondo indiscrezioni provenienti dalla Francia, sei Paesi comunitari stanno presentando ricorso alla Corte di Giustizia Europea contro alcuni provvedimenti del Primo Pacchetto Mobilità, che riforma l’autotrasporto internazionale.

Logistica

  • Arcese potenzia la logistica in Romania

    Arcese potenzia la logistica in Romania

    La filiale rumena di Arcese Trasporti ha affittato una piattaforma logistica di 6500 metri quadrati nel parco logistico WDP di Dragomirești, dove è già presente con un impianto di 4500 metri quadrati.

Mare

  • Grendi potenzia ro-ro e logistica in Sardegna

    Grendi potenzia ro-ro e logistica in Sardegna

    Il Gruppo Grendi aumenta la frequenza della rotta per rotabili tra Marina di Carrara e Cagliari e conferma l'investimento sulla piattaforma logistica di Olbia, che si affianca a quelle di Cagliari e Sassari.