Array ( [0] => 9 )

Primo piano

  • Regno Unito minaccia di anticipare la Brexit

    Regno Unito minaccia di anticipare la Brexit

    A meno di due mesi dall’uscita ufficiale del regno Unito dall’Unione Europea e alla vigilia dei negoziati per gli accordi in diversi settori, tra cui il trasporto, Londra minaccia che di ridurre la fase transitoria di sei mesi se nelle prossime settimane non avverranno “buoni progressi”.

Podcast K44

Normativa

Albo Autotrasporto cancellerà migliaia d’imprese


Oggi risultano iscritte all'Albo Nazionale degli Autotrasportatori circa 101mila imprese che operano in conto terzi, ma entro pochi mesi questo numero potrebbe essere notevolmente ridotto a causa di una vasta operazione di "pulizia" intrapresa dal Comitato Centrale verso gli iscritti che non risultano in regola per diversi motivi. Il 23 febbraio scorso, la presidente del Comitato Centrale, Maria Teresa Di Matteo, ha annunciato nel convegno organizzato dallo stesso Albo al Transpotec di Verona che sono in corso le procedure per cancellare dodicimila imprese che non possiedono alcun veicolo per trasporto di merci, tremila imprese che non hanno pagato la quota dal 2012 al 2018, 6443 imprese che hanno l'iscrizione provvisoria da oltre due anni e 1309 imprese che hanno l'iscrizione sospesa da oltre due anni. Sono circa ventimila nominativi, ma bisogna tenere conto che alcune società possono appartenere a due o più categorie irregolari. Così, quante saranno realmente le aziende cancellate lo sapremo tra qualche mese.
Ma non è detto che le aziende sopravvissute siano al sicuro, perché dopo una prima pulizia che riguarda aspetti amministrativi, potrebbe arrivarne un'altra su quelli sostanziali. La ha annunciata il vice-presedente del Comitato Centrale, Silvio Faggi: "Stiamo lavorando anche sugli iscritti che ora risultano regolari e le prime proiezioni mostrano numeri importanti sulla carenza di requisiti come l'onoralibilità o la capacità finanziaria. Per ottenere un reale impatto sul mercato, bisogna ecludere tutte le aziende irregolari e favorire quelle regolari". Faggi non riferisce numeri, ma da fonti interpellate da TrasportoEuropa emerge che circa 50mila società iscritte all'Albo sarebbero irregolari sul versante dell'idoneità finanziaria (che sarebbe scaduta o addirittura mai presentata) e 16mila non avrebbero indicato il possesso dell'attestato della capacità professionale.

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@trasportoeuropa.it

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

Sponsorizzato

Videocast K44

Autotrasporto

  • Europarlamento voterà la riforma dell’autotrasporto l’8 luglio

    Europarlamento voterà la riforma dell’autotrasporto l’8 luglio

    Nella seduta plenaria dell’8 luglio 2020 i parlamentari europei voteranno l’approvazione definitiva del Prima Pacchetto Mobilità, che prevede importanti modifiche alle norme sull’autotrasporto internazionale, tra cui i tempi di riposo, il cabotaggio stradale e il distacco degli autisti.

Logistica

  • Air Liquide rifornirà mille camion a idrogeno nel Nord Europa

    Air Liquide rifornirà mille camion a idrogeno nel Nord Europa

    Il produttore di gas francese Air Liquide ha siglato un accordo con il porto di Rotterdam per costruire una rete di stazioni di rifornimento d’idrogeno per veicoli industriali che potrà garantire i viaggi di mille veicoli industriali a celle combustibile in Benelux e Germania occidentale. Aderisce anche Iveco Nikola.

Mare