Array ( [0] => 31 )

Primo piano

  • Primi treni merci per la nuova impresa Evm Rail

    Primi treni merci per la nuova impresa Evm Rail

    Dopo la fase di certificazione e formazione del personale, è diventata operativa la nuova compagnia italiana di trasporto ferroviario delle merci Evm Rail, che opera anche in ambito internazionale.

Podcast K44

Normativa

Tre incidenti con camion in un giorno sull’A30


Il primo incidente è stato causato dall'esplosione di uno pneumatico di un camion che percorreva l'autostrada A30 e che ha causato lunghe code tra Nola e l'allacciamento con l'A1. Pare che proprio questo incolonnamento abbia causato un tamponamento tra due veicoli pesanti verso le 11.30, a due chilometri dalla confluenza autostradale. Il conducente del veicolo che ha tamponato è rimasto incastrato, ancora vivo, tra le lamiere del camion prima dell'arrivo dei Vigili del Fuoco, che lo hanno estratto a caricato su un'ambulanza.
Prima dei pompieri, alcuni camionisti e automobilisti hanno cercato di estrarlo usando delle barre di metallo e qualcuno lo ha chiamato per farli riprendere conoscenza. L'ambulanza che ha portato l'autista in ospedale è arrivata da Castellammare di Stabia, città più lontana dall'incidente rispetto a Caserta. Il soccorso non è però servito a salvare la vita all'uomo. Nella stessa giornata un veicolo industriale è sbandato tra Palma Campania e Sarno, ma non si registrano feriti.
Dopo l'incidente la segretaria nazionale della Filt Cgil, Giulia Guida, ha affermato che "a ogni nuovo drammatico incidente si ripropone la questione del peggioramento delle condizioni di lavoro degli autisti dei camion. In primo luogo, nell'attesa che siano ricostruite le dinamiche, il tema della sicurezza e delle condizioni di lavoro degli autisti non deve essere secondario rispetto a quello della produttività. Devono aumentare i controlli al sistema delle imprese di autotrasporto del nostro Paese perché ogni giorno i conducenti di mezzi pesanti percorrono centinaia di chilometri e sono sottoposti a ritmi e tempi di lavoro non sempre rispettosi delle normative vigenti".
Sempre il 21 agosto, un autoarticolato con un container carico di materiale plastico si è scontrato contro una pila di un cavalcavia dell'autostrada A4, al chilometro 285+900 in direzione di Milano. L'autista ha perso il controllo del veicolo a causa dello scoppio di uno pneumatico. Dopo l'impatto con la pila il veicolo si è capovolto ma l'autista è uscito indenne. Sono intervenuti i Vigili del Fuoco, che hanno anche ispezionato il viadotto rilevando solo lievi lesioni al copriferro. Ma hanno anche trovato micro-fessurazioni sull'elemento strutturale, chiedendo un urgente intervento di verifica strutturale e di ripristino delle normali condizioni di sicurezza.

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@trasportoeuropa.it

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

Sponsorizzato

Videocast K44

Autotrasporto

  • K44 podcast: quando il camion frena da solo

    K44 podcast: quando il camion frena da solo

    Questo episodio del podcast K44 La voce del trasporto parla dell'ultima generazione dei sistemi di rallentamento e franta automatica dei veicoli industriali, che sono uno dei principali sistemi di sicurezza sulla strada.

Logistica

  • Arrestato “emiro vesuviano” per frode fiscale sui carburanti

    Arrestato “emiro vesuviano” per frode fiscale sui carburanti

    La Guardia di Finanza di Napoli ha chiuso l’inchiesta soprannominata Emiro Vesuviano con gli arresti domiciliari di un imprenditore di San Giorgio a Cremano operante nel commercio di carburanti, che avrebbe attuato una frode fiscale da dieci milioni di euro.

Mare

  • DB Schenker scende dalle portacontainer di Maersk

    DB Schenker scende dalle portacontainer di Maersk

    Lo spedizioniere tedesco DB Schenker starebbe lasciando le portacontainer di Maersk perché considera la compagnia marittima danese più un concorrente che un fornitore di servizi, dopo che ha integrato Damco nella sua struttura. Potrebbe essere l'inizio di una tendenza.