Array ( [0] => 11 )

Primo piano

Podcast K44

Normativa

Cronaca

    Schenker chiede maxi risarcimento per cartello aereo


    Dopo le maxi multe accumulate in Europa e Stati Uniti, ore le compagnie di cargo aereo coinvolte nel cartello sui surcharge del carburante, attuato tra il 1999 e il 2006, potrebbero pagare risarcimenti ai loro clienti di allora ancora più salati. E l'ipotesi non è certo remota, perché si sta muovendo concretamente il colloso tedesco DB Schenker, appartenente al Gruppo Deutsche Bahn. Oggi, la società ha confermato di avere presentato una richiesta di risarcimento di due miliardi e mezzo di dollari per i danni causati dal cartello: 370 milioni negli Stati Uniti e 2,19 miliardi in Germania. Una cifra, precisa la società, che "comprende gli interessi". Non solo: se il Tribunale statunitense lo riterrà, potrà aumentare il risarcimento a 1,1 miliardi di dollari, portando così la cifra complessiva a 3,3 miliardi.
    La causa è già stata avviata da Schenker lo scorso agosto negli Stati Uniti, dinanzi al Tribunale di New York, contro Air France, KLM, Martinair, Cargolux, Qantas, SAS e All Nippon Airways. In Germania, la pratica è stata avviata al Tribunale di Colonia nel dicembre 2013 contro Deutsche Lufthansa, British Airways, Singapore Airlines, Swiss Airlines, Cargolux, SAS, Air Canada, Cathay Pacific, Japan Airlines, LAN Airlines e Qantas.
    L'indagine sul cartello iniziò nel febbraio 2006, quando il Dipartimento di Giustizia del Stati Uniti attuò una serie di perquisizioni negli uffici di diverse compagnie, sequestrando un'enorme mole di documenti. Pochi giorni dopo si mosse anche la Commissione Europea e nel dicembre 2007 venne formalizzata l'indagine. La prima sentenza di condanna giunse negli Stati Uniti nel giugno 2008 contro Lufthansa, Virgin Atlantic, British Airways e Korean Air. Nel novembre 2010 arrivò quella dell'Antitrust europea contro ben undici compagnie, che elevò una sanzione complessiva di 800 milioni di euro.
    Le indagini hanno appurato che nel dicembre 1999 le compagnie incriminate e condannate avviarono alcuni incontri segreti per fissare le tariffe di alcuni componenti del nolo aereo, tra cui il sovrapprezzo per il carburante. Nel maggio successivo alcune compagnie del cartello s'incontrarono, sempre in maniera riservata, negli uffici di Toronto di Lufthansa Cargo per scambiarsi informazioni sensibili e verificare l'andamento del cartello. Questi incontri proseguirono nei sei anni successivi. Dall'11 settembre 2001, gli accordi tariffari coinvolsero anche il sovrapprezzo sulla sicurezza che venne istituito per compensare i maggiori costi dei controlli anti-terrorismo.

    © TrasportoEuropa - Riproduzione riservata

     


      Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

     bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

    CONTENUTI SPONSORIZZATI

    Teleroute affronta il futuro con un fermo impegno sulla sicurezza
    Accordo tra Astre Italia e Keepintouch sui servizi alle flotte
    Accordo quadro tra Astre e Scania per l’acquisto di camion
    Astre ringrazia l’autotrasporto con un video
    Progetto ADRIPASS per avvicinare le regioni europee
    Con Astre Plus i lotti di pallet corrono nell’ultimo miglio
    Menu completo d’intralogistica per gli associati Astre
    LCT collabora con la Protezione Civile contro la Covid-19
    Accordo quadro tra Astre e Scania per l’acquisto di camion
    Astre ringrazia l’autotrasporto con un video
    previous arrow
    next arrow
    Slider

     

Videocast K44

Autotrasporto

Mare

TECNICA

Alleanza tra Iveco e Plus per il camion autonomo

TECNICA

Aggancio automatico del semirimorchio di Jost

TECNICA

K44 Tecno: al volante (virtuale) del nuovo Renault Trucks T

TECNICA

Boston Dynamics presenta un robot per caricare i camion

TECNICA

K44 videocast: Bruxelles prepara l’Euro VII per il diesel
previous arrow
next arrow
Slider

LOGISTICA

Il profilo di chi cerca lavoro nella logistica

LOGISTICA

Prosegue lo sciopero SiCobas alla FedEx

LOGISTICA

Amazon avvia apprendistato per manutenzione nella logistica

LOGISTICA

Via ai cantieri per logistica Amazon di Vicenza

LOGISTICA

Ceva lancia la divisione Forpatients per la logistica sanitaria
previous arrow
next arrow
Slider

BREXIT

Camionisti esonerati dal tampone Covid tra GB e Francia

BREXIT

La Brexit svuota l’export britannico

BREXIT

Eurotunnel offre lo sdoganamento digitale

BREXIT

Nuovo quadro giuridico per eTir dal 25 maggio

BREXIT

La Brexit frena anche Amazon in Gran Bretagna
previous arrow
next arrow
Slider

CAMIONSFERA

Dimezzato il potenziamento della ferrovia di Capodistria

CAMIONSFERA

Camionisti scioperano nei Paesi Bassi per aumento salario

CAMIONSFERA

Parte il bando per la galleria del Verghereto sull’E45

CAMIONSFERA

Ancora ritardi nelle consegne di camion in Europa e Usa

CAMIONSFERA

Piano di sorveglianza ministeriale per le gallerie

CAMIONSFERA

K44 podcast: come funziona l’assistenza 24h dei camion

CAMIONSFERA

Assolti due dirigenti Michelin per incidente a camionista

CAMIONSFERA

Bando per formazione autisti container

CAMIONSFERA

La Francia rifinanzia e rilancia la Torino-Lione

CAMIONSFERA

Ferrovie tedesche in contropiede sulla frana del Reno

CAMIONSFERA

Il Canale di Suez sta potenziando la sicurezza della navigazione

CAMIONSFERA

Il raddoppio della ferrovia adriatica fa solo un mezzo passo

CAMIONSFERA

Progetto di nuovo canale tra Mar Rosso e Mediterraneo

CAMIONSFERA

Libera circolazione dei camion per tutto aprile

CAMIONSFERA

Campagna di controlli nell’autotrasporto animali a Pasqua
previous arrow
next arrow
Slider