Array ( [0] => 11 )

Primo piano

  • Regno Unito minaccia di anticipare la Brexit

    Regno Unito minaccia di anticipare la Brexit

    A meno di due mesi dall’uscita ufficiale del regno Unito dall’Unione Europea e alla vigilia dei negoziati per gli accordi in diversi settori, tra cui il trasporto, Londra minaccia che di ridurre la fase transitoria di sei mesi se nelle prossime settimane non avverranno “buoni progressi”.

Podcast K44

Normativa

Cargo aereo cala a febbraio 2019


Il 2019 si apre con turbolenze nel cargo aereo, come mostrano i due principali indicatori dell'attività: a febbraio è diminuito il traffico in termini di tonnellate per chilometri del 4,7%, mentre è aumentata l'offerta di stiva del 2,7%. La preoccupazione degli operatori aumenta se si considera che questo è il quarto mese consecutivo di rosso e la peggiore prestazioni degli ultimi tre anni, nonché il dodicesimo mese consecutivo in cui la crescita della capacità ha superato la crescita della domanda. "Il trasporto è in una fase di stagnazione, con volumi inferiori negli ultimi quattro mesi rispetto a un anno fa. E con l'indebolimento degli ordini, il deterioramento della fiducia dei consumatori e le tensioni commerciali che gravano sul settore è difficile vedere un'inversione di tendenza", spiega Alexandre de Juniac, direttore generale e Ceo della Iata.
"Il settore si sta adattando a nuovi mercati per il commercio elettronico e le spedizioni di carichi speciali. Ma la sfida più grande è che il commercio sta rallentando. I governi devono rendersi conto dei danni causati da misure protezionistiche, perché nessuno vince una guerra commerciale", aggiunge Alexandre de Juniac. Tra i dati forniti a sostegno, la Iata segnala che l'indice Purchasing Managers Index relativo agli ordini di produzione e di esportazione mostra un calo degli ordini di esportazione globali da settembre 2018. Cinque delle sei regioni in cui la Iata divide il mondo mostrano una flessione di traffico: Asia-Pacifico -11,6%, Nord America -0,7%, Europa -1%, Medio Oriente -1,6%, Africa -8,5%. l'unica regione in crescita è l'America Latina, con un incremento del 2,8%, ma in questo caso aumenta anche l'offerta di stiva di ben il 14,1%.

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@trasportoeuropa.it

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

Sponsorizzato

Videocast K44

Autotrasporto

  • Come cambia il cabotaggio stradale nella UE

    Come cambia il cabotaggio stradale nella UE

    L’approvazione definitiva del Primo Pacchetto Mobilità porta alcune modifiche alle regole del cabotaggio stradale, con lo scopo di evitare che diventi l’attività principale di alcune aziende di autotrasporto. Quattro giorni di “raffreddamento” tra un periodo e l’altro nello stesso Paese.

Logistica

  • Cresce il cluster di Covid-19 nella logistica di Bologna

    Cresce il cluster di Covid-19 nella logistica di Bologna

    Dopo i 107 casi di positività al coronavirus, i controlli dell’Ausl di Bologna hanno rivelato almeno diciotto persone positive che operano nella vicina piattaforma Tnt. I sindacati chiedono provvedimenti per fermare il contagio.

Mare

  • Sciopero del SiCobas al Conateco di Napoli

    Sciopero del SiCobas al Conateco di Napoli

    Il sindacato di base SiCobas ha bloccato per alcune ore l’accesso del terminal container del porto di Napoli Conateco nell’ambito di una vertenza contro il licenziamento di alcuni lavoratori. Ripercussioni anche nella viabilità cittadina.